17/02/2021

marketing

Marketing: la sfida è la trasformazione del commercio al dettaglio verso l'omnichannel, che passa da un'alleanza tra fisico e digitale

 

Eva Martín (Tiendeo.it): nel 2021 i brand che trionferanno in questa crisi saranno quelli che integrano le nuove tecnologie come mezzo per ottenere una profonda conoscenza del cliente in tempo reale

Il contesto senza precedenti del 2020 ha accelerato la trasformazione del settore del commercio al dettaglio. I rivenditori devono essere agili per rispondere ai cambiamenti nel comportamento dei consumatori se vogliono continuare a prosperare.
Tiendeo.it, azienda leader nei servizi di marketing digitale "drive to store", svela le principali tendenze che rivoluzioneranno il settore retail nel 2021.

Omnichannel: un'alleanza fisica e digitale


Marketing: la sfida  la trasformazione del commercio al dettaglio verso l'omnichannel, che passa da un'alleanza tra fisico e digitale

Sebbene l'atto finale del processo di acquisto venga svolto principalmente nel negozio fisico, è imperativo che i rivenditori adattino le loro strategie di comunicazione e marketing all'integrazione del mobile. I retailer che si distinguono per una vera presenza omnicanale, in particolare grazie alla digitalizzazione della pubblicità cartacea, guadagneranno efficienza, si posizioneranno per le sfide della sostenibilità ambientale e vedranno una netta differenza di fatturato.
Eva Martín, co-fondatrice di Tiendeo, conferma questa tendenza: "l'esperienza omnicanale offrirà ai rivenditori maggiori opportunità di sfruttare la loro vicinanza ai consumatori locali. L'interruzione della distribuzione del catalogo di Ikea mostra che la transizione digitale della pubblicità stampata è già iniziata. Nel 2020, il digitale ha rappresentato oltre il 55% della spesa pubblicitaria totale, il che mostra chiaramente dove ci stiamo dirigendo nei prossimi anni".

Digitalizzazione del commercio tradizionale e dell'esperienza di acquisto


Seguici: 

Sebbene abbiamo assistito a un'accelerazione dello shopping online durante il lockdown, il negozio fisico è ancora il luogo di acquisto preferito per il 78% dei consumatori italiani, secondo un'indagine condotta da Euromonitor. Tuttavia, i clienti vogliono anche fare acquisti vicino a casa e sono alla ricerca di un'esperienza di qualità e senza complicazioni.
Il 2021 sarà quindi contrassegnato da una nuova tendenza legata all'obiettivo di riportare i consumatori nei negozi: la creazione di esperienze uniche che riducano l'attrito in ogni parte del processo di acquisto (pagamenti contactless, negozi senza contanti, programmazione di appuntamenti per evitare grandi folle, Click & Collect, etc.).
Quindi, il negozio ideale sarà uno spazio in cui il cliente cerca esperienze, pur non avendo un'intenzione di acquisto definita. L'intelligenza artificiale, la robotica, la realtà virtuale o aumentata e persino il 5G saranno gli strumenti che consentiranno ai rivenditori di dare vita alle esperienze di acquisto in negozio.

Il trionfo del retail etico e sostenibile


Sebbene questa tendenza stia prendendo piede da diversi anni, il 2020 ha segnato una vera svolta in termini di attenzione alla sostenibilità ambientale. "Abbiamo notato di recente che molti rivenditori si sono impegnati a ridurre le proprie emissioni di carbonio, nel tentativo di affrontare l'elevato livello di preoccupazione dei consumatori per le questioni ambientali", spiega Martin.
Secondo i dati dell'ultimo report del Capgemini Research Institute, il 79% dei consumatori modifica le proprie preferenze di acquisto in base a criteri come responsabilità sociale, inclusività e impatto ambientale.
Pertanto, i rivenditori che sono in grado di garantire una comunicazione trasparente e svolgere operazioni più sostenibili in materia di ambiente e commercio etico si danno un vantaggio nel fidelizzare i clienti e guadagnarne la fiducia a lungo termine.

Una visione incentrata sul cliente


Nel 2021 i brand che trionferanno in questa crisi saranno quelli che integrano le nuove tecnologie come mezzo per ottenere una profonda conoscenza del cliente in tempo reale (visione a 360º). Infatti, l'intelligenza artificiale basata su algoritmi di machine learning e big data sta ridefinendo radicalmente il marketing tradizionale consentendo la personalizzazione dei messaggi pubblicitari.
Oggi più che mai, i rivenditori che hanno il vantaggio di enormi quantità di dati a loro disposizione possono anticipare il comportamento di acquisto dei consumatori al fine di aumentare le loro vendite, offrendo il prodotto giusto, al momento giusto, a una specifica tipologia di consumatore.
Nel 2021, queste quattro tendenze caratterizzeranno le strategie di go-to-market del settore retail, a fronte di un mercato e soprattutto di un consumatore sempre più adattabile ai cambiamenti, e di fronte a una situazione in continuo cambiamento.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it. Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154

Guarda tutti gli arretrati

Leggi le ultime news

Le raccolte dei nostri articoli

Articoli dedicati alle PMI

Articoli dedicati all\'eCommerce e canale digitale

Articoli dedicati alla digital transformation

Articoli dedicati al marketing

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Sommario di questo numero
Copertina BusinessCommunity.it