03/02/2021

sport

Il valore dei diritti media globali dello sport è calato del 12% nel 2020

 

Secondo un report di SportBusiness Consulting, i primi 10 sport di maggior valore sono passati da 46,8 miliardi di dollari nel 2019 a 41,3 miliardi nel 2020

Il valore dei diritti dei media sportivi globali ha avuto un impatto significativo nel 2020, specialmente da quando l'impatto di COVID-19 è diventato evidente, bloccando ogni tipo di manifestazione, come ha rilevato l'ultimo rapporto sui media globali di SportBusiness Consulting.
Il rapporto colloca il valore globale dei diritti sportivi a 44,6 miliardi di dollari (36,7 miliardi di euro) nel 2020, riflettendo un calo di poco superiore al 12% sul valore nel 2019. Una frenata che avrebbe potuto anche essere maggiore, viste le premesse.

Il valore dei diritti media globali dello sport  calato del 12% nel 2020

Il 2020 ha visto i titolari dei diritti sportivi e le emittenti bloccate in trattative su sconti e rinegoziazioni dopo che la pandemia da coronavirus ha portato a una pausa quasi globale dello sport in diretta per diversi mesi. E in moltissimi casi ad una chiusura anomala e accorciata di quelli interrotti. Oppure conclusa in una bolla con mesi di ritardo come l'NBA.
Tutto questo, considerando anche il fatto che a livello mondiale siamo ben lontani dalla fine della pandemia, si ripercuoterà a venire, anche perché ci vorrà del tempo perché l'altro fattore di incassi per ogni attività, la vendita dei biglietti, torni ad esser possibile. Quindi, di fatto, i diritti media sono al momento praticamente l'unica fonte di reddito collettiva per lo sport, escluse le sponsorizzazioni, che però sono generalmente individuali per i team di qualsiasi sport. Ma veniamo ai dati.

I primi 10 sport di maggior valore sono passati da un valore complessivo di 46,8 miliardi di dollari nel 2019 a 41,3 miliardi di dollari nel 2020.

Seguici: 

Il report evidenzia che l'impatto maggiore del COVID-19 è stato percepito dal baseball (39,1% in meno sui ricavi attesi per il 2020), dagli sport universitari USA (28,4%), dal golf (23,7%) e dagli sport dei motori (20,2%).
Nonostante l'impatto della pandemia, il calcio è rimasto lo sport di maggior valore al mondo, generando circa 18,9 miliardi di dollari nel 2020.
Nonostante la flessione nel 2020, il rapporto evidenzia i principali accordi locali imminenti negli Stati Uniti per NFL, MLB e NHL nei prossimi tre anni, che dovrebbero aumentare il valore globale dei diritti dei media.
Gli Stati Uniti sono ancora una volta il mercato dei diritti dei media sportivi di maggior valore, rappresentando il 43,6% del valore globale nel 2020.
Il valore del mercato è destinato a crescere ancora di più quando inizieranno gli accordi della major league. Il più grande detentore dei diritti negli Stati Uniti, la NFL, rimane la proprietà singola di maggior valore nel 2020. A causa della pianificazione, la stagione è stata in gran parte inalterata dalla pandemia.

Un Paese che doveva apparire nei primi 10 mercati di maggior valore del rapporto era la Cina, ma nel 2020 si è assistito a una massiccia flessione a causa della pandemia e delle mosse delle emittenti cinesi per rinegoziare gli accordi su tutta la linea.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it. Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Sommario di questo numero
Copertina BusinessCommunity.it