Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 12/02/2020
Sport Business

Qatar Airways diventa premium sponsor del Paris Saint-Germain
Salgono così a cinque le partnership con le aziende del Paese arabo, tutti rami di investimento del fondo sovrano statale, che è anche proprietario della squadra. La UEFA non ha nulla da dire?

Il Paris Saint-Germain ha firmato un ricco contratto di premium sponsor con la compagnia aerea Qatar Airways. Quest'ultima sostituisce l'azienda rivale di Dubai, Emirates - ex sponsor principale della maglia del club - come compagnia aerea ufficiale del club in un accordo che durerà fino alla fine della stagione 2021-2022. Il gruppo di hotel AccorHotels ha assunto il ruolo di sponsor principale al posto di Emirates nel 2019-2020.
Il PSG è di proprietà di Qatar Sports Investments, un ramo di investimento del fondo sovrano dello stato. Qatar Airways si unisce ad altre quattro organizzazioni del Qatar nel livello premium. Queste sono l'Autorità per il turismo del Qatar, la rete televisiva beIN Sports, Telco Ooredoo e la banca commerciale QNB.
É ormai ampiamente noto che, secondo la dottrina Platini, per il PSG le regole del Fair Plat Finanziario non valgono.
Il produttore automobilistico Renault, il servizio di consegna da asporto Deliveroo, il marchio di cura personale Nivea Men, Telco Orange, lo sviluppatore di videogiochi EA Sports e gli specialisti di giochi per cellulari Supercell, e l'ente del turismo del Rwanda (Visit Rwanda) costituiscono il resto dei brand del livello premium.
Il contratto Qatar Airways, che si estende anche alle squadre di calcio e pallamano della PSG femminile, sviluppa ulteriormente il coinvolgimento delle sponsorizzazioni di Qatar Airways nel calcio. Il brand dell'azienda è già associato all'AS Roma, al Bayern Monaco e alla squadra argentina Boca Juniors. È anche uno sponsor dell'organo di governo del calcio mondiale, Fifa, per il periodo che comprende i Mondiali del Club 2020 e i Mondiali del 2022, che si svolgono entrambi in Qatar.
L'ultimo accordo PSG è un ulteriore esempio della strategia del club di iscrivere marchi globali nel suo portafoglio di sponsorizzazioni, al fine di continuare a costruire la sua presenza internazionale.

Delle 16 offerte firmate nelle ultime due stagioni, solo due sono solo per la Francia. Il resto è globale o multi-mercato.
Più recentemente, PSG ha firmato il marchio di criptovaluta con sede in Polonia CoinCasso, in un legame con i diritti su tutti i territori esclusa la Francia. Questo ha seguito una proroga dell'accordo con l'operatore di scommesse online Unibet fino alla fine della stagione 2022-23.
 



Sport Business

numero di 12/02/2020
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>