Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 19/06/2019
Leisure

La battaglia dei big data
Sono i dati e le informazioni che scambiamo online, un flusso continuo che qualcuno raccoglie ed elabora. Di ciascuno di noi esiste da qualche parte nell'etere un profilo: chi lo utilizza e per cosa?

Sono una merce molto preziosa, forse una delle più preziose. Eppure occorre maneggiarli con cura, potendosi creare più danni che altro. Stiamo parlando dei big data, ovvero quella scia di informazioni che tutti noi lasciamo, consapevolmente o meno, durante la navigazione, ma non solo. Informazioni che, come mettono in evidenza Marco Delmastro e Antonio Nicita nel loro ultimo scritto "Big data. Come stanno cambiando il nostro mondo", edito da Il Mulino, condizioneranno sempre di più le nostre scelte e il mondo in cui vivremo.
I due autori, con alle spalle una significativa esperienza nell'apparato direttivo dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, tratteggiano nelle agili ed avvincenti 148 pagine del testo un insieme di problematiche con le quali occorre misurarsi.
L'assunto di fondo è che questo mondo difficilmente potrà cambiare, la sua linea di sviluppo è segnata. Occorre dunque che le autorità regolatorie, ma prima ancora il mondo politico e i legislatori sovra nazionali in primis, dettino una nuova normativa che freni da un lato le possibili derive del sistema e, dall'altro, assicuri tutela e diritti alle due parti del gioco.
I consumatori, infatti, troppo spesso confondono i dati della propria privacy, che oggi con il GDPR sono effettivamente più protetti, con le scie e le elaborazioni che gli algoritmi delle piattaforme, sempre più sofisticati ed intelligenti, fanno delle nostre flebili tracce di navigazione e di sosta.
Così, norme che imporranno maggiori limitazioni oppure norme stringenti per le stesse piattaforme?
Una risposta certa è difficile da darsi, e di questo gli stessi autori ne sono consapevoli. Tuttavia qualcosa deve essere fatto e forse questo testo va nella direzione di far conoscere e riflettere maggiormente tutti noi su come opera e secondo quali processi ragionano gli algoritmi che stanno dietro i social. Anche perché già oggi le ore che passiamo connessi sono molte, ma a tendere potranno esserlo ancora di più.
Di ciascuno di noi esiste da qualche parte nell'etere un profilo. Utile a chi vuole influenzare le nostre scelte, di consumo ma anche politico-elettorali. E magari a chi vorrà approfittare delle nostre debolezze e dei nostri segreti.
Attenzione, quindi, anche a come si svolge la nostra vita, non solo quando siamo per strada ma, e forse, soprattutto, quando entriamo in casa e, chiusa la porta, pensiamo finalmente di essere al sicuro!


Titolo: Big data. Come stanno cambiando il nostro mondo
Autori: Marco Delmastro, Antonio Nicita
Editore: Il Mulino
Pagine: 148


@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Leisure

numero di 19/06/2019
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>