Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/05/2019
Marketing

Il progress marketing si espande in Italia, ma non solo
Furbatto (Advice Group): l'esigenza di personalizzare il rapporto con i clienti è decisamente in crescita

"Il progress marketing è quel ramo del marketing che sfrutta tutti i contatti e le relazioni potenziali con i clienti", ha esordito Fulvio Furbatto, Amministratore Delegato di Advice Group.
L'azienda è stata la prima ad introdurre in Italia l'utilizzo dei dati di comportamento "digitale" degli utenti per creare relazioni personalizzate e migliorare il livello di fidelizzazione tra i consumatori e la marca di riferimento. Oggi l'azienda, che è partita da Torino, ha una forte espansione in sud America, con sedi a Lima e a Bogotà.
"L'idea di partenza era riuscire a portare intelligenza all'interno dei mondi del CRM e della loyalty delle aziende - ha proseguito Furbatto -. Non è solo una questione di digitalizzare le raccolte punti o di portarle a livello di omnicanalità, ma proprio permettere di costruire dei rapporti differenti con i clienti. Non è solo una questione di scontistica, che alla fine si traduce in una perdita di fatturato, ma proprio di costruzione di un rapporto con i clienti che possa tramutarsi un un valore aggiunto".
La prima digital collection ormai è datata, era stata realizzata per Lavazza, da quel momento Advice ha realizzato progetti in ogni parte del mondo. Ma qual è il segreto? "Abbiamo capito che disintermediare l'azienda e i consumatori avrebbe portato un cambiamento al mondo del retail", ha proseguito Furbatto. "Gli strumenti digitali hanno portato opportunità e complessità e i clienti potevano tramutarsi in centri di ricerca in tempo reale. Aver colto questo cambiamento ci ha permesso di avere un vantaggio che si è tramutato in occasioni di business per le aziende clienti di ogni settore. Banche e assicurazioni, per citare un esempio, l'hanno applicato immediatamente per avere un rapporto più dinamico coi clienti, perché avevano la necessità di raggiungerli e coinvolgerli in modo nuovo. Ma oggi lavoriamo con aziende di tutti i settori nel momento in cui queste vogliono entrare in contatto coi clienti in un rapporto che vada oltre i programmi fedeltà".
Una metodologia che racchiude anche una serie di tecnologie a supporto. "Facciamo un uso intensivo della business intelligence", ha aggiunto Furbatto. "Quindi creiamo la base dati, li analizziamo con l'intelligenza artificiale e il machine learning, e cerchiamo di individuare il valore che può esprimere ogni singolo cliente. Questo processo permette di avvicinare le persone alle marche, valorizzandole concretamente per quello che possono esprimere. Abbiamo poi sviluppato una piattaforma specifica per indirizzare ogni tipo di settore, perché sappiamo che le meccaniche sono differenti e quindi necessitano di attenzioni diverse".

Espansione sul territorio

Advice Group ha ricevuto parecchi riconoscimenti internazionali e ha realizzato progetti davvero ovunque. Oggi sta attraversando una nuova fase, perché ha deciso di calare la propria offerta sul territorio. "Le nostre soluzioni sono interessanti per un grande numero di player", ha concluso Furbatto. "Per raggiungere, per esempio, le varie agenzie che gestiscono i rapporti con i clienti dei grandi marchi, ma anche per le startup, era necessario mettere a loro disposizione degli strumenti interessanti e pratici. Abbiamo pensato poi di sfruttare il meccanismo dell'affiliazione per aprire sedi sul territorio in modo veloce ed efficace per tutti, elemento che ha portato frutti immediati. Il problema non è spiegare o sfruttare la nostra piattaforma, ma avere le competenze necessarie per estrarre valore e questo sistema dell'affiliazione ci permette di portare cultura su questo tema alle aziende interessate raggiungendole rapidamente. Abbiamo intenzione di espanderci, quindi, sul territorio nazionale, ma parteciperemo, con ICE, anche a incontri all'estero perché l'Europa necessita di prodotti di questo tipo".



Marketing

numero di 08/05/2019
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>