Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 25/07/2018
Digital Business

Satispay con il round da 10 milioni punta alla conquista dell'Europa
L'app di pagamenti digitali è pronta a offrire nuovi servizi

Un aumento di capitale per Satispay molto importante, sia per il panorama delle startup del nostro paese, sia per il settore dei pagamenti digitali.
"Satispay sta crescendo - ha dichiarato Alberto Dalmasso, co-founder e CEO di Satispay - e, pur essendo per ora operativa solo sul mercato italiano, già da tempo, grazie alla tecnologia e ai numeri che sta registrando, ha attirato l'attenzione di operatori esteri. Per questo, anche se il nostro obiettivo era e rimane quello di chiudere, non prima del 2019, un round C dell'ordine di 50 milioni di euro, abbiamo comunque deciso di varare questa operazione per consentire fin da subito l'ingresso nell'azionariato di investitori di caratura internazionale, capaci di reinvestire e supportarci in termini di network e sinergie industriali".
Una gran notizia per il mercato italiano, ma anche il segnale che Satispay sta puntando a due obiettivi: essere pronti per l'arrivo della normativa PSD2 che scuoterà il mercato nella seconda metà del 2019, ma soprattutto puntare con decisione al mercato europeo. Satispay è attiva sul mercato da gennaio 2015, conta oltre 600.000 download dell'applicazione e più di 340.000 utenti attivi (con un tasso giornaliero di crescita di 800 nuove sottoscrizioni) che quotidianamente si scambiano denaro e spendono, con una media di 8 volte al mese, in 44.000 esercizi commmerciali.
"Abbiamo deciso di consolidarci sul mercato italiano, tanto che oggi, dati del Politecnico di Milano, gestiamo il 50% dei pagamenti digitali italiani - ha dichiarato Dalmasso -, ma ci stiamo attrezzando ad accettare una sfida più importante e questi nuovi fondi che sono entrati in Satispay dimostrano proprio questa voglia".

Nuove opportunità

Satispay ha già dimostrato di poter trasformare i servizi di pagamento in Italia, sfruttando la sinergia con investitori istituzionali bancari come ICCREA Banca, Banca Sella Holding e Banca Etica, e ora con Banca Valsabbina, Sparkasse di Bolzano, il Club degli Investitori di Torino. E poi i fondi stranieri: Copper Street Capital, fondo basato in UK e specializzato esclusivamente in investimenti in servizi finanziari, Endeavor Catalyst, veicolo di investimento nato per supportare il network di imprenditori Endeavor, di cui Satispay è recentemente entrata a far parte, e Greyhound Capital, società di investimento focalizzata su realtà ad alto potenziale di crescita.
"Io - conclude Dalmasso -, i miei soci Dario Brignone e Samuele Pinta, e tutto il team, abbiamo un solo modo per ringraziare del supporto che stiamo ricevendo: continuare a essere fedeli alla nostra visione originale di semplificare la vita delle persone, partendo dai pagamenti per costruire su questi nuovi servizi a valore aggiunto. In quest'ottica annunciamo un altro importante passo in questa direzione, la funzionalità Risparmi che apre a un mondo di nuove opportunità. Dalla possibilità di risparmiare in un salvadanaio, piuttosto che accumulare dei soldi per certi obiettivi, ma anche, in prospettiva, gestire assicurazioni mirate, come per una vacanza, fino a giungere a pensioni integrative". In fondo, l'app è apprezzata, utilizzatissima e sicura. Il successo delle ricariche telefoniche dall'app di Satispay dimostra che tutto è davvero possibile.



Digital Business

numero di 25/07/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn