Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 20/06/2018
Sport Business

Cresce la forza delle leghe calcio europee, ma la Premier vola
I campionati Big Five hanno registrato un +9%, grazie agli accordi di broadcasting. La Premier League leader di mercato con 5,297 miliardi di euro per il 2016-17, quasi il doppio de La Liga spagnola

Il mercato europeo del calcio ha raggiunto un valore record di 25,5 miliardi di euro, secondo un nuovo rapporto pubblicato dalla società di servizi professionali e finanziari Deloitte, con la Premier League inglese che ha un margine di guadagno dell'86% rispetto al concorrente più vicino.
La 27a rassegna annuale di Football Finance del gruppo Sports Business di Deloitte ha rilevato che la crescita complessiva è stata trainata principalmente dai campionati europei delle "big five" che hanno visto un aumento dei ricavi del 9% nel 2016-17, con nuovi accordi di brodcasting in Inghilterra, Spagna e Francia, che hanno avuto un impatto considerevole. La crescita non è stata limitata a quei campionati più importanti, tuttavia, con altri cinque campionati che hanno visto anche aumenti delle entrate.
Deloitte ha dichiarato che la Premier League ha registrato entrate da club per 5,297 miliardi di euro per il 2016-17. La Liga spagnola è risultata con 2,854 miliardi, seguita dalla Bundesliga tedesca (2,743 miliardi), dalla Serie A italiana (2,075 miliardi) e dalla Ligue 1 francese (1,643 miliardi).
Secondo Tim Bridge, direttore dello Sports Business Group di Deloitte, "La posizione finanziaria del calcio europeo sembra più sana di quanto non lo sia stata da molto tempo, riflettendo la popolarità globale del gioco, la professionalità dei club di punta e la forza di l'ambiente normativo in cui operano. Mentre la Premier League è il chiaro leader del mercato, ci aspettiamo di vedere una crescita e un interesse continui per i campionati europei negli anni a venire".
I 92 club della Premier League e della Football League hanno registrato entrate combinate superiori a 6,24 miliardi di euro per la stagione 2016-17. Con un nuovo ciclo di trasmissioni che inizia nel 2016-17 per i club della Premier League, i 20 club hanno generato entrate da record di 4,5 miliardi di sterline, il 25% in più rispetto alla stagione precedente e il beneficio si è percepito ulteriormente nella piramide calcistica, con ricavi record per i 72 club della Football League di quasi 1 miliardo di sterline.
Deloitte ha osservato che negli anni precedenti, qualsiasi aumento delle entrate avrebbe comportato un aumento proporzionale delle retribuzioni, ma in un'era di controlli normativi, chiara leadership di mercato e maggiore autodisciplina finanziaria, i costi salariali sono saliti solo del 9% a 2,5 miliardi di sterline. Sebbene questo rappresenti ancora un livello record, il rapporto salari/entrate della Premier League è sceso a solo il 55%, il livello più basso dal 1997-98 (52%). In particolare, per la prima volta nessun club della Premier League ha riportato una perdita operativa.
Dan Jones, partner dello Sports Business Group di Deloitte, ha dichiarato che "i risultati finanziari dell'annata 2016-17 sono i più impressionanti che abbiamo mai visto. Solo una decina di anni fa, il 60% dei club della Premier League era in perdita operativa mentre nella stagione 2016-17 tutti i club sono redditizi. Inoltre, e per la prima volta in assoluto, le entrate dei club della Premier League sono cresciute più velocemente rispetto ai salari per un periodo di 10 anni.

"Il recente annuncio che il processo di vendita dei diritti interni della Premier League per il 2019-20 - 2021-22 non ha prodotto il miglioramento che i fan si sono abituati a vedere negli ultimi anni, e non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. Il fatto che la Premier League abbia ancora una volta dimostrato la sua capacità di recupero e la sua forza mantenendo la stragrande maggioranza del suo pubblico e di valore, ha fornito ai club una sicurezza finanziaria leader del mercato per almeno i prossimi quattro anni, a condizione che non siano retrocessi. In effetti, una volta completato il processo di vendita per i restanti diritti internazionali, prevediamo che la lega avrà generato aumenti complessivi delle entrate televisive".



Sport Business


Condividi su LinkedIn numero di 20/06/2018
Torna al SOMMARIO








SEGUICI