Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 04/04/2018
Leisure

Ascoltare con intelligenza
Il libro di Galli spiega che le potenzialità del web listening sono ancora marginalmente sfruttate dalle aziende e dagli stessi istituti di ricerca

Chi si occupa di comunicazione conosce molto bene la domanda che viene sempre rivolta in sede di acquisizione di un nuovo incarico: "ma sul web, sulle piattaforme, che si dice di noi?". Domanda alla quale oggi è possibile iniziare a dare risposte concrete, serie, che vadano oltre un generico "Abbiamo le tecnologie e il know how per intercettare rischi ed opportunità". Una frase che non dice nulla, come spesso molti dei consulenti che scimmiottano atteggiamenti alla Steve Jobs.
Le tecnologie sono certamente moderne, sempre più sofisticate. Quel che serve, ed è merce rara, è la capacità di usare le applicazioni e saper leggere quello che di utile ed inutile si dice sulla rete.
A questa fondamentale necessità offre un aiuto concreto e prezioso Barbara Galli, manager e ricercatrice, la quale riconosce come occorrano studio, comprensione e metodo per navigare nel mondo virtuale del "bla bla bla".
Nel suo ultimo lavoro, "Web listening. Conoscere per agire", edito da FrancoAngeli, l'autrice mette al primo posto il conoscere. Senza il quale, l'agire è destinato a fallire, nel migliore dei casi, e a produrre danni maggiori di quelli per cui si è attivato, nella maggioranza dei casi.
E lo fa chiarendo subito con i lettori che il testo vuole essere una guida, fatta di sapere e buon senso. Un manuale per navigare a vista capendo molto bene prima di ogni scelta quale sia la ragione che la motivi e quali siano effetti e ricadute.
Un testo di management tecnologico, verrebbe da dire, costruito come si conviene ad un ottimo parere legale. Premesse, analisi del contesto e della fattispecie, identificazione dei principi, conseguenze e soluzione.
Insomma, una mappa di navigazione, impreziosita da consigli pratici.
Alla fine, l'algoritmo si conosce e si padroneggia, con una sana infarinatura di pensiero razionale e logica.
Non è poco, in questo mondo di Soldini del consenso online, più stregoni che esperti navigatori.
Un testo di sicuro stimolo per le funzioni corporate e marketing delle aziende, ma anche per agenzie e istituti di ricerca, per rispondere a molti interrogativi e guidare nelle decisioni.

Barbara Galli lavora da 20 anni tra ricerche di mercato, consulenza e marketing. Manager, ricercatrice, relatrice, blogger è dirigente in Doxa. Ha costruito la propria esperienza professionale in aziende e istituti di ricerca, lavorando con big player nazionali e internazionali e PMI in vari settori: mobility, pharma, finance, editoria, largo consumo, public utilities.


Titolo: Web listening. Conoscere per agire
Autore: Barbara Galli
Editore: Franco Angeli
Pagine: 144
@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione



Leisure


Condividi su LinkedIn numero di 04/04/2018
Torna al SOMMARIO








SEGUICI