Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 14/03/2018
Digital Business

Lo stipendio diventa un asset finanziario, anche al posto del conto corrente
Giansante(SalaryFits): semplificare i processi di accesso al credito per liberare risorse

La piattaforma proprietaria di SalaryFits, che vanta un modello di business con oltre 16 anni di successi in Brasile e che gestisce mensilmente oltre 5 milioni di detrazioni sui salari, consente agli istituti finanziari di comunicare direttamente con i dipendenti delle aziende, fornendo un modo semplice e conveniente per raggiungere una grande quantità di potenziali clienti, con costi di acquisizione ridotti e con maggiore affidabilità. Una novità significativa nel mondo delle Fintech.
"Nei mercati maturi si dice che i posti di lavoro sono in diminuzione - ha eserdito Moacir Giansante, Country Manager di SalaryFits Italia -, ma in altri mercati, come in Cina o in India crescono e saranno sempre più formali, con rapporti regolamentati tra datori di lavoro e dipendenti. Lo stipendio ci sarà sempre, ed è un asset per il dipendente ed è, di fatto, già un sostituto potenziale del conto corrente".
In pratica, lo stipendio diventa l'asset più importante per le persone per accedere al credito. In Italia funziona già così, sia per le stipule dei mutui sia per i crediti con la cessione del quinto. SalaryFits ha un progetto ambiziosi di semplificare processi e procedure.
"La nostra è una società di tecnologia che da quasi 18 anni ha creato una piattaforma che aiuta le banche per una specifica necessità di credito", ha proseguito Giansante. "In Brasile, infatti, abbiamo creato una soluzione molto simile alla cessione del quinto dello stipendio che c'è qui in Italia. Oggi SalaryFits è sbarcata in Europa, in sei nazioni, compresa l'Italia. Siamo una fintech che sfrutta il cloud per generare dei servizi che possano snellire i processi delle banche. Il nostro expertise porta una serie di benefici che riguardano una parte di denaro proveniente dallo stipendio. L'offerta di prodotti non finanziari, come sanità integrativa, assicurazione auto sono tutti benefici che possono essere offerti dai datori di lavoro attraverso una piattaforma che semplifica i processi".
Una questione di processi di business, ma anche di strumenti finanziari e di controllo complessi.
"Siamo in grado di gestire tutto il ciclo di un prodotto finanziario attraverso una serie di soluzioni basate sulla Business Intelligence - ha continuato Giansante -, snellendo e velocizzando i processi di valutazione del dipendente. Lo stipendio è uno degli asset più importanti che le persone hanno a disposizione e la cessione del quinto è una novità quasi in tutto il mondo, tranne che in Italia. Partiamo dai benefici per il welfare, ma sono concetti che servono a tutti: ai datori di lavoro per fidelizzare i propri dipendenti, ma anche ai dipendenti stessi per avere maggiori tutele".

Lo stipendio, quindi, è un asset importante. Quali sono le previsioni di crescita di SalaryFits?

"Quasi l'80% della popolazione mondiale non ha un conto corrente - ha precisato Giansante -, e in alcune nazioni sarà quasi impossibile averlo per una questione di dimensioni, mentre esisteranno sempre dei datori di lavoro e delle paghe. Ci siamo inseriti in questo mondo delle fintech per creare un modo nuovo per utilizzare lo stipendio e sistemi digitali di pagamento, eliminando o comunque essendo indipendenti dall'esistenza di un conto corrente".


Chi è davvero interessato ai servizi offerti da SalaryFits?

"Molti player", ha concluso Giansante. "Dai datori di lavoro ai dipendenti stessi, poi le banche sono interessate perché possono partire in nuovi mercati e trovare nuovi clienti, anche le assicurazioni sono interessate alle nostre soluzioni. In Italia, sulla cessione del quinto c'è l'obbligo di associare una polizza ad ogni pratica, per cui le compagnie assicurative fanno già parte del sistema. Il passo successivo sarà quello di offrire qualcosa di più, sfruttando la nostra piattaforma".



Digital Business


Condividi su LinkedIn numero di 14/03/2018
Torna al SOMMARIO








SEGUICI