Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 18/05/2016
Fare Business

Toranomon Hills si trasforma in un polo commerciale globale
Mori Building svela tre progetti di riqualificazione dell'area che andranno oltre le Olimpidi del 2020: il complesso con Business Tower, Residential Tower e Station Tower sarà una delle nuove meraviglie di Tokyo

Che il Paese del Sol Levante fosse patria di grandi designer è cosa nota da tempo. L'architettura urbana è da sempre una delle caratteristiche che rendono affascinanti le città del Giappone, specialmente Tokyo. Ora un nuovo progetto di riqualificazione è pronto a stupire ancora una volta non solo gli addetti ai lavori e appassionati.
Mori Building, impresa edile tra le maggiori del paesaggio urbano, ha infatti annunciato un ampio programma di progetti di riqualificazione su grande scala che comportano la costruzione di tre grattacieli attorno all'odierno Toranomon Hills. I progetti trasformeranno l'area in un perno commerciale accessibile globalmente e fervido di attività, che stimolerà privati e imprese di tutto il mondo a vivere, lavorare e svagarsi in Toranomon.

La trasformazione sempre più rapida

Nei prossimi anni Mori Building svilupperà tre nuovi grattacieli a uso misto, il cui nome (non ancora definitivo) è Toranomon Hills Business Tower, Toranomon Hills Residential Tower e Toranomon Hills Station Tower attorno all'esistente edificio di Toranomon Hills, che è stato aperto nel giugno 2014.
Al termine l'area totale del complesso Toranomon Hills raggiungerà circa 7,5 ettari, compresi i quattro grattacieli di Toranomon Hills, nuove stazioni per i trasporti, strade e spazio verde. Ci saranno circa 800.000 mq di spazio calpestabile totale, più o meno equivalente a quello di Roppongi Hills, compresi circa 300.000 mq di spazio per uffici e 26.000 mq di spazio per negozi. Nel sito verrà realizzata anche una nuova stazione di metropolitana sulla linea Hibiya e una nuova stazione BRT (Bus Rapid Transit: trasporto rapido con pullman) collegante il centro di Tokyo con il litorale della baia.
I progetti di riqualificazione di Mori in Toranomon hanno già portato risultati tangibili nell'area, un impatto che si prevede che acceleri con questi nuovi progetti. Dall'inaugurazione dell'attuale Toranomon Hills i prezzi dei terreni sono saliti di circa il 34,4% e il numero di utenti della stazione Toranomon è salito del 7%. Nel solo complesso di Toranomon Hills lo spazio per ufficio su larga scala da creare in questo quartiere si prevede che triplichi il numero degli addetti nel complesso, portandolo a 30.000. Intanto i progetti di Mori e altri costruttori nell'area che fa centro in Toranomon si prevede che aggiunga più spazio ufficio nei prossimi 10 anni di quanto ne sia stato aggiunto nei 30 scorsi.
Anche il numero di residenti dell'area si prevede che aumenti con l'aggiunta delle circa 600 unità residenziali della Toranomon Residential Tower. Il progetto prevede anche la coltivazione di ampi spazi verdi, più che raddoppiando l'area attuale di 6.000 mq a 15.000 mq. Questo formerà una rete di vegetazione che collegherà Toranomon Hills all'adiacente pendio del monte Atago e il complesso Atago Green Hills, creando un'isola di natura rinfrescante ed ecologica.
"La città e i suoi abitanti devono evolvere costantemente al fine di accrescere la capacità della città di attrarre persone creative e imprese da tutto il mondo", ha detto Shingo Tsuji, CEO di Mori Building. "Riteniamo che il complesso Toranomon Hills continuerà a catalizzare cambiamenti economici, culturali e ambientali, facendo dell'area un perno dell'attività economica internazionale che ravviverà e corroborerà Tokyo come un tutto".

Stazioni nuove integrate a uso misto e sviluppo in altezza formano una "porta di accesso a Tokyo"

Mori vede questo progetto come composto di strutture molteplici che formano un complesso concettualmente armonioso che viene integrato senza soluzione di continuità con tutte le alternative di trasporto, rimodellando Toranomon in una porta d'accesso a Tokyo e in un perno dell'attività economica internazionale.
"Crediamo che la gente abbia la capacità di cambiare la città. Fondandoci sul nostro esclusivo concetto di design urbano di città giardino verticale, che fa uso intelligente di edifici ultra alti e di spazio sotterraneo per migliorare l'efficienza dell'infrastruttura e integrare diverse funzioni urbane, cerchiamo di rifoggiare Toranomon Hills in un posto non solo per l'attività economica, ma anche come comunità che collega e alleva persone eterogenee che si riuniscono qui", commente Shingo Tsuji.
Toranomon Hills Business Tower produrrà circa 94.000 mq di spazio uffici entro il 2019. Il grattacielo di 36 piani farà da sede all'Innovation Center, offrendo spazio per uffici, saloni e sale per seminario a investitori intraprendenti e alle nuove divisioni di sviluppo economico delle maggiori aziende. Per portare un gusto elitario dal respiro globale al design, Mori ha ingaggiato l'architetto tedesco Christoph Ingenhoven perché diriga il design esteriore del grattacielo e il designer giapponese di punta Masamichi Katayama perché si occupi del design interno dei negozi.
Il grattacielo conterrà la nuova stazione BRT che collegherà il centro di Tokyo, l'area della baia e varie località per le Olimpiadi e le Paraolimpiadi di Tokyo 2020, oltre al nuovo terminal per pullman dell'aeroporto Limousine che collegherà Toranomon agli aeroporti internazionali di Tokyo. BRT potrà movimentare circa 3.000 persone all'ora e si prevede che servirà da importante modo di trasporto durante i giochi, trasportando atleti e pubblico internazionali.
Toranomon Hills Residential Tower fornirà 600 unità residenziali super entro il 2019, portando il numero totale nel complesso Toranomon Hills a circa 800. Rispondendo alle esigenze dei visitatori stranieri di lungo termine, il grattacielo da 56 piani offrirà unità residenziali di grande scala e appartamenti dotati di ogni servizio, con bagni in camera, in stile occidentale, un idromassaggio e centro fitness, strutture per bambini, strutture per accudire i bambini e un portiere bilingue in situ 24 ore su 24. Gli interni saranno disegnati da Tony Chi, il designer con ufficio a New York, responsabile del Grand Hyatt Tokyo e dell'Andaz Tokyo. Christoph Ingenhoven disegnerà l'esterno di questo grattacielo anche per assicurare un equilibrio armonioso con il confinante Toranomon Hills Business Tower e il vecchio Toranomon Hills.

Il Toranomon Hills Station Tower sarà un'opera di collaborazione unica nella riqualificazione che combina un grattacielo multi-uso costruito da Mori con una nuova stazione della metropolitana creata dalla Urban Renaissance Agency. Il grattacielo comprenderà la nuova stazione della metropolitana Hibiya Line, la cui entrata in servizio parziale è prevista per il 2020 e una terrazza aperta in quota con vegetazione che collega il grattacielo al resto del complesso con i vecchi Toranomon Hills. Lo stile di sviluppo integrato caratteristico di Mori Building fornirà un ambiente pieno di vegetazione dall'effetto riposante che faciliterà anche il movimento dei visitatori, lavoratori e residenti nel complesso e nella città. L'ufficio per l'architettura metropolitana (Office for Metropolitan Architecture, OMA) si occuperà del disegno architettonico. Le specifiche del Toranomon Hills Station Tower sono ancora in fase di definizione, ma l'apertura è programmata nel 2022.
Per il trasporto su strada Toranomon Hills continuerà a offrire accesso facile alla strada perimetrale n. 2, un'arteria chiave che si stenderà da Shimbashi a Toyosu al completamento della sezione finale, verso il 2020, collegando la struttura direttamente all'area in rapido sviluppo della baia di Tokyo.
Nel futuro Mori Building si dedicherà a realizzare un totale di dieci progetti di riqualificazione in grande scala in Toranomon e nelle aree circostanti, con questi tre grattacieli e gli annessi.



Fare Business

numero di 18/05/2016
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>