BusinessCommunity.it

17/07/2024

idee

Rivoluzione bancaria: il "Prompt Banking" promette di sbloccare miliardi con l'AI

Macchi (Accenture Italia): l'AI può generare 2,3 trilioni di euro in Europa nei prossimi 15 anni

La decima edizione dell'Accenture Banking Conference ha segnato un punto di svolta nel settore bancario italiano, presentando il modello innovativo del "Prompt Banking". Questo nuovo concetto di banca, che integra l'intelligenza artificiale su larga scala, promette di trasformare radicalmente il panorama finanziario, offrendo soluzioni alle sfide economiche attuali e future.Mauro Macchi, Presidente e Amministratore Delegato di Accenture Italia, ha sottolineato l'importanza cruciale della trasformazione digitale nel settore bancario, affermando: "L'Intelligenza Artificiale Generativa può rappresentare un propulsore significativo in grado di aumentare significativamente la produttività in vari settori. Nonostante i progressi, però, c'è ancora un potenziale inespresso: gli investimenti nella trasformazione digitale hanno catturato solo il 30% del valore potenziale."

Macchi ha evidenziato che accelerare l'adozione dell'AI potrebbe sbloccare il restante 70% del potenziale, generando un valore economico aggiuntivo di 2,3 trilioni di euro in Europa nei prossimi 15 anni.

Il contesto economico attuale, caratterizzato da inflazione elevata e tassi di interesse in aumento, ha posto sfide significative al sistema bancario italiano. Massimiliano Colangelo, Responsabile Financial Services di Accenture Italia, ha delineato il panorama: "Stiamo attraversando una trasformazione epocale. Nel corso del biennio 2024-25 è attesa una normalizzazione del settore causata da un calo dei margini di interesse e da un rialzo dei costi operativi, riconducibili all'incidenza dell'inflazione." Colangelo ha enfatizzato il ruolo cruciale del "Prompt Banking" nel trasformare i processi interni e l'interazione con la clientela, prevedendo un incremento della produttività complessiva tra il 20 e il 30%.Le simulazioni di Accenture sul mercato bancario italiano prospettano benefici significativi:

- Una crescita del 4,5% dei ricavi nei prossimi tre anni, grazie all'iper-personalizzazione e a un'esperienza cliente superiore.- Una riduzione del 3% dei costi operativi attraverso l'automazione delle attività a basso valore aggiunto.- Un'efficienza migliorata dei processi creditizi.

Il modello "Prompt Banking" si propone di rivoluzionare tutte le dimensioni dell'attività bancaria, dall'evoluzione dei canali tradizionali alla completa re-ingegnerizzazione dei processi interni. Accenture prevede che i processi saranno gestiti da agenti basati sull'IA generativa, interagenti tra loro per offrire nuovi modelli di servizio, assistenza e generazione di lead.La conferenza ha visto la partecipazione di figure di spicco del settore bancario e tecnologico, tra cui Stefano Barrese di Intesa Sanpaolo, Iacopo De Francisco di Banca CF+, e Paolo Martini di Azimut Holding, che hanno discusso le implicazioni e le opportunità di questa rivoluzione tecnologica.L'implementazione del "Prompt Banking" richiederà un approccio equilibrato, che tenga conto non solo dell'innovazione tecnologica ma anche della governance responsabile e di contesti regolamentari strutturati. La sfida per le banche sarà quella di integrare queste nuove tecnologie mantenendo al contempo la fiducia dei clienti e rispettando le normative in continua evoluzione.


L'adozione diffusa dell'AI nel settore bancario non è priva di sfide. La sicurezza dei dati e la privacy dei clienti rimangono preoccupazioni primarie. A questo proposito, il Prefetto Milena Rizzi, Direttore del Servizio Regolazione dell'Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, ha sottolineato l'importanza di un quadro normativo robusto per garantire la sicurezza delle operazioni bancarie basate sull'AI.Un altro aspetto cruciale emerso durante la conferenza è la necessità di un cambiamento culturale all'interno delle organizzazioni bancarie. Walter Rizzi, Deputy General Manager e Chief Product & Customer Officer di Banca AideXa, ha evidenziato come l'implementazione del "Prompt Banking" richieda non solo investimenti tecnologici, ma anche una trasformazione delle competenze e dei modelli operativi.La democratizzazione delle competenze e la creazione di nuovi percorsi di carriera sono stati identificati come pilastri fondamentali per la forza lavoro del futuro nel settore bancario. Stefano Sperimborgo, Responsabile Data & AI di Accenture, ha sottolineato l'importanza di investire nella formazione continua dei dipendenti per sfruttare appieno il potenziale dell'AI.


L'aspetto etico dell'utilizzo dell'AI nel settore bancario è stato affrontato dalla professoressa Mariarosaria Taddeo dell'Università di Oxford, che ha enfatizzato la necessità di sviluppare e implementare l'AI in modo responsabile, garantendo trasparenza e equità nelle decisioni automatizzate.Il "Prompt Banking" promette di rivoluzionare anche l'esperienza del cliente. Secondo le previsioni di Accenture, i clienti bancari potranno godere di servizi altamente personalizzati, con assistenti virtuali in grado di anticipare le loro esigenze finanziarie e offrire consulenza in tempo reale. Questo livello di personalizzazione potrebbe portare a un significativo aumento della fidelizzazione dei clienti e a nuove opportunità di cross-selling per le banche.Mario Nobile, Direttore Generale di Agenzia per l'Italia Digitale, ha sottolineato l'importanza di questa trasformazione nel contesto più ampio della digitalizzazione del paese, evidenziando come il settore bancario possa fungere da traino per l'innovazione in altri settori dell'economia italiana.Le implicazioni del "Prompt Banking" si estendono oltre il settore bancario tradizionale.


 Massimo Proverbio, Chief IT Digital and Innovation Officer di Intesa Sanpaolo, ha discusso come questa nuova modalità di fare banca possa influenzare l'intero ecosistema finanziario, inclusi i settori fintech e insurtech.In conclusione, la decima edizione dell'Accenture Banking Conference ha delineato un futuro in cui l'AI non è solo uno strumento di efficienza, ma un vero e proprio motore di innovazione e crescita per il settore bancario. Il "Prompt Banking" si propone come la risposta alle sfide economiche attuali e future, promettendo di sbloccare un potenziale economico significativo.Le banche che sapranno abbracciare questa trasformazione, investendo non solo in tecnologia ma anche nello sviluppo delle competenze dei propri dipendenti e nella creazione di una cultura aziendale orientata all'innovazione, saranno quelle che guideranno il settore nei prossimi anni. Il successo di questa transizione dipenderà dalla capacità di bilanciare innovazione, sicurezza e responsabilità etica, garantendo che i benefici dell'AI nel settore bancario siano distribuiti equamente tra tutti gli stakeholder.


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - intelligenza artificiale - AI - IA - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2024 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it