BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

23/03/2022

marketing

Il futuro dell'eCommerce B2B: il punto di vista dei buyer

Luca Curtarelli (Alibaba): in un futuro "ibrido" i buyer si affidano sempre di più ai canali di approvvigionamento online e sono alla ricerca di partner di fiducia. Vogliamo portare valore alle aziende


Cosa cambierà nell'eCommerce B2B nei prossimi anni?
Quali sfide si profilano all'orizzonte per il settore?
Per dare una risposta a queste domande Alibaba ha commissionato uno studio indipendente a Euromonitor International dal titolo "The Future of B2B eCommerce: Online Platforms".
Lo studio ha coinvolto buyer e seller del settore B2B distribuiti tra Italia, Germania e Spagna e, grazie alla discussione con esperti del settore e stakeholder ha raccolto approfondimenti sull'eCommerce B2B, che combinati con le tendenze del settore e le prospettive future dell'industria hanno dato vita ad un rapporto sul futuro del commercio B2B.

Il futuro dell'eCommerce B2B: il punto di vista dei buyer

Da qui ai prossimi 5 anni la previsione è che l'espansione dell'eCommerce B2B continui ad essere guidata dall'aumento di vendite e acquisti digitali e dalla crescita delle esportazioni, con la percentuale di business totale realizzato online che dovrebbe raggiungere il 16,4% in Italia, il 25,3% in Spagna, il 32,6% in Germania e il 16,8% in Turchia entro il 2026.
Da un'analisi globale dell'ambiente attuale in cui si inserisce l'eCommerce B2B, è emerso con forza come la pandemia, causando l'interruzione delle catene di approvvigionamento, la cancellazione di fiere e la limitazione degli incontri di persona, sia stato un fattore di accelerazione verso il passaggio al commercio digitale.
In questo contesto, se le grandi aziende sono riuscite ad adattarsi rapidamente, per le PMI il cambio di strategia è stato più lento anche a causa della mancanza di risorse e di accesso alle informazioni sulle possibilità offerte dalle piattaforme, portandole così a concentrarsi maggiormente sulla collaborazione con partner consolidati.

Seguici: 

Ciò che invece accomuna i leader B2B di PMI e di grandi aziende è ritenere il passaggio all'eCommerce come sempre più importante per la vita delle loro imprese.
I buyers del settore B2B si aspettano che il futuro sia ibrido e che sia possibile continuare a sfruttare i canali di approvvigionamento tradizionali, tra cui la partecipazione alle fiere in presenza, mentre si affideranno sempre più alle piattaforme online come parte di un duplice approccio al sourcing, che si sono dimostrate efficienti per la facilità di esecuzione delle transazioni in tutti i settori e mercati.

Tuttavia, per quanto riguarda le fiere, sono emerse differenti importanti in alcuni settori.
Come emerso da alcune interviste presenti nello studio di Euromonitor International, per il settore Beauty e Personal Care e dell'Abbigliamento le fiere sono destinate a rimanere una parte importante del processo di sourcing dei contatti commerciali e delle vendite, mentre in Germania e Spagna, per gli acquirenti e i venditori di Macchinari, Gioielli e Food & Beverage avranno una minore rilevanza nelle attività delle aziende.
In questo contesto, le piattaforme online risultano essere la risposta e costituiscono il punto d'accordo tra buyer e seller, soprattutto quando si parla di piattaforme consolidate si è visto che c'è una maggiore propensione a fidarsi durante i processi di acquisto e vendita.
Alibaba.com, marketplace B2B parte del Gruppo Alibaba che conta un network di 150 milioni di utenti registrati e oltre 26 milioni di buyer in più di 190 Paesi, ha visto un cambio di approccio e una velocizzazione nella digitalizzazione, rappresentando un ottimo punto di partenza per le piccole e medie imprese che hanno l'obiettivo di aprirsi a un mercato di respiro internazionale creando una vetrina digitale che altrimenti non avrebbero la possibilità di creare e gestire internamente.

Secondo Luca Curtarelli, Country Manager Alibaba.com Italia, Spagna e Portogallo, "Alibaba.com opera nel mercato da anni, abbiamo visto come tutti un forte cambiamento da inizio pandemia, con una maggiore pressione e la necessità di affrontare velocemente l'approccio al canale digitale per le aziende.
Noi eravamo pronti e abbiamo fatto un passo in più creando fiere digitali e attività che aiutassero i brand ad avere più strumenti possibile per vendere, e ai buyer di acquistare.
Abbiamo investito ancora di più sull'educazione all'export digitale dei nostri seller, lavorando per supportarli a realizzare vetrine visivamente accattivanti e intuitive per facilitare l'accesso alle informazioni chiave per i buyer.
Andiamo verso un modo ibrido, dove fisico e virtuale si completano a vicenda; noi abbiamo una visione privilegiata e dobbiamo mettere a disposizione quanto sappiamo perché seller e buyer beneficino realmente delle infinite possibilità offerte.

la copertina di BusinessCommunity.it

Uno studio indipendente come quello realizzato da Euromonitor International, rappresenta una guida importante nel dirigere il lavoro di tutti gli operatori del settore.
Desideriamo promuovere la fidelizzazione e rafforzare le relazioni commerciali e sappiamo che la strada intrapresa potrà solo arricchirsi e portare valore alle aziende"
.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2022 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it