BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

09/02/2022

leisure

Nuovo lavoro nuovi manager

Serve una rivoluzione di testa più che di modelli. È il solo modo per dare un senso a ciò che stiamo vivendo.
Lo smart working rappresenta la dimostrazione che cambiare è possibile


Pier Luigi Celli, manager di lungo corso, intellettuale acuto ed ironico (così lo ricordo nelle conversazioni da Tagiura a Milano!), mette nero su bianco nel suo ultimo scritto "La vita non è uno smart working.
Ma le imprese possono imparare a non perdere l'occasione
", edito da Este Libri, una serie di drammatiche realtà.
Su cui è bene tutti, entro e fuori l'impresa, pongano attenzione.
Il punto di partenza è naturalmente il Covid e gli effetti che questa esperienza non ancora chiusasi ha prodotto nelle imprese e nelle certezze che intorno ad essa si sono create generazioni di manager.

Nuovo lavoro nuovi manager

Con il lavoro da remoto, sono cambiati i paradigmi dell'impresa, la sua storia, il suo storytelling.
La persona, sia essa manager o dipendente, sono azzerati nella loro graduatoria valoriale.
L'impresa che c'era fino al febbraio 2020 non si tiene in vita solo con lo smartworking.
Occorre ripensare e adattare la propria mission e prospettiva future.
Partendo dalla testa di chi la governa.
"Serve una rivoluzione di testa più che di modelli.
È il solo modo per dare un senso a ciò che stiamo vivendo.
Per quanto interessante e provocatorio, non sarà lo smartworking, di per sé, che cambierà il grigiore delle prevenzioni e delle paure in sospeso, né renderà automaticamente belle e innovative da solo le nostre organizzazioni.
Ma può insegnare che cambiare è possibile, e probabilmente anche molto interessante, così da ridare una dignità maggiore al lavoro, sfruttando quanto la vita, le relazioni e le emozioni di questi tempi hanno costretto tutti a capire
", racconta Celli nell'introduzione.

Seguici: 

La normalità ereditata è inservibile, in prospettiva, con le sue liturgie, gli strumenti e le forme di riconoscimento formali codificate negli anni.
E i capi, soprattutto quelli che reggono le posizioni di comando, sono innanzi ad un bivio amletico: o si attrezzano in fretta per rimettersi all'altezza della complessità dei compiti che li aspettano, o saranno loro che diventeranno presto il problema da affrontare.
Un momento di grandi cambiamenti, purché qualcosa avvenga.

In questo scenario servono manager audaci - e fin qui ci siamo - di vedute lunghe e innovative, non governati dalla sola logica del profitto e della soddisfazione degli azionisti.
Ma soprattutto occorre una nuova generazione di HR, di persone che accanto alla tecnica di base mettano la propria progettualità e intelligenza al servizio di tutti.
Titolo: La vita non è uno smart working.
Ma le imprese possono imparare a non perdere l'occasione

Autore: Pier Luigi Celli
Editore: Este
Pagine: 160
Federico UnniaAures Strategie e politiche di comunicazione


la copertina di BusinessCommunity.it


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2022 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it