BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

26/01/2022

idee

Quando tutto è cominciato: Byte, Atomo, Gene

Matthew Moberg (Franklin Equity Group): attendiamo con entusiasmo il futuro, anticipando che qualunque cosa ci riservi il nuovo anno porterà a miglioramenti nelle nostre vite

Pensare a lungo termine è nella nostra natura.
Sul fronte delle prospettive per il 2022, la difficoltà (perlomeno per quanto rientra nel nostro modo di pensare) è che l'orizzonte di un anno è semplicemente troppo limitato.
Se riteniamo che le nostre competenze particolari ci portino a trovare valore in società che realizzeranno una crescita decisamente superiore ai tassi del mercato per - spesso - decenni, una prospettiva che esamini i prossimi 365 giorni è assolutamente incompleta.
Negli ultimi cinque anni, abbiamo parlato con i clienti riguardo a cinque piattaforme distinte: rivoluzione nel commercio, progressi della genomica, macchine intelligenti, nuova finanza e dati esponenziali.

Quando tutto  cominciato: Byte, Atomo, Gene

Siamo ancora convinti che queste piattaforme siamo una buona lente sotto cui esaminare i cambiamenti che stanno avvenendo nell'economia globale, nonché propulsori a lungo termine di innovazione.
Tuttavia, pur rispondendo alla domanda relativa a "che cosa" sia destinato a cambiare, queste piattaforme non forniscono alcuna risposta alla domanda "perché" ci sarà questo cambiamento.
Guardando al 2022, la nostra risposta al "perché" si può sintetizzare in tre parole: Byte, Atomo, Gene.
Per la prima volta nella storia, possiamo manipolare i dati, la materia e la vita nelle loro forme di base: il gene, l'atomo, il byte.
Un elemento altrettanto importante è il rapido avvicinamento a zero del costo della creazione di dati, dello spostamento degli atomi, e della lettura del materiale genetico.
Ciò potrebbe condurci a una vera e propria esplosione cambriana di nuovi progressi della scienza e pool di utili.

Quando tutto  cominciato: Byte, Atomo, Gene

Crediamo che la nostra padronanza del livello micro ci permetterà di cambiare il mondo fisico nel quale viviamo a un ritmo sempre più rapido, e quindi di risolvere alcuni dei nostri problemi più grandi e impellenti.
Inoltre apre la porta a nuovi investimenti, considerando che le curve di costi più bassi incoraggiano e facilitano la ricerca e l'innovazione.
In quanto gestori attivi, ci concentriamo sull'identificazione di attività e tecnologie mature per crescere; comprendere queste dinamiche aumenta secondo noi la possibilità di successo nel nostro processo di selezione di titoli.

Seguici: 

Byte: da quando più di 40 anni fa è stato lanciato il semiconduttore, abbiamo imparato come creare, immagazzinare, usare e manipolare informazioni (il "Byte") nel modo più efficace ed efficiente.
Negli ultimi 20 anni il costo dell'immagazzinamento di dati è diminuito del 99,88% mentre le velocità di download sono aumentate di circa 7.500 volte.
Ad esempio, nel 2000 scaricare un film da 2 GB avrebbe richiesto 3,5 giorni (in media), mentre nel 2021 bastano due minuti.
Con il costo dell'immagazzinamento che vi avvicina allo zero e la rapidità dei dati che si avvicina alla velocità della luce, si moltiplica il numero delle possibili applicazioni.
Stiamo già cominciando a vedere certe visioni di questo spostamento nelle discussioni di CEO e scienziati relative ai progressi dell'intelligenza artificiale (AI) e dell'apprendimento automatico, la realtà aumentata/virtuale, la simulazione digitale e nuove applicazioni che influiranno sulla nostra salute, miglioreranno il nostro processo decisionale e porteranno eventualmente a concetti quali il metaverso: un meshing globale decentralizzato di spazi fisici e virtuali.

Nei prossimi decenni, ci attendiamo di riuscire ad applicare queste tecnologie nella produzione di nuovi prodotti e materiali e nella creazione di esperienze digitali esclusive.
Atomo: i progressi realizzati nella disponibilità e manipolazione di dati, ovvero il Byte, porteranno a cambiamenti straordinari nel mondo fisico.
La famosa espressione dell'imprenditore tecnologico e venture capitalist Peter Thiel "Volevamo delle auto volanti, e tutto quello che abbiamo ottenuto sono stati 140 caratteri" (riferendosi a Twitter) risale al 2011.
A quell'epoca, i progressi nell'informazione, ma non nelle macchine, hanno costituito un blocco sulla strada dell'innovazione.
Dieci anni dopo, stiamo vedendo applicazioni fisiche nel mondo reale quasi a livello atomico.
Oggi, ad esempio, possiamo creare sui semiconduttori due incisioni nanometriche, ossia equivalenti allo 0,002% dello spessore di un capello umano.

Nuove soluzioni nella nanotecnologia sono in via di evoluzione, quali la possibilità di usare nanoparticelle per costruire batterie più leggere e più efficienti.
Con l'attenzione del mondo all'elettrificazione "green", batterie più leggere e a maggiore densità energetica hanno opportunità di mercati enormi e quando vi sarà una commercializzazione su scala appropriata, a costi efficienti, potranno risultare interessanti per molti importanti settori.
Con l'eliminazione delle barriere allo sviluppo preesistenti, questo concetto si allarga alle vetture, agli orologi smart e ad altra tecnologia wearable.
Gene: se nei due decenni scorsi si è assistito al rapido emergere di internet, i prossimi due potranno vedere un emergere altrettanto rapido della genomica avanzata.
Il costo del sequenziamento genomico umano completa è diminuito più del 99,5%, scendendo da 100 milioni di dollari nel 2001 a meno di 1.000 dollari.

la copertina di BusinessCommunity.it

Il basso costo del sequenziamento genetico consente molte applicazioni che fanno un uso intenso di questa tecnica in medicina, ad esempio l'editing genetico e biopsie dei tumori basate sul sangue.
Ci attendiamo una crescita notevole nella diagnostica oncologica genomica, compresi test per la diagnosi precoce, selezione della terapia ottimale e test minimi per malattie residue, a conferma della remissione.
Fuori dalla sfera medica, si possono ingegnerizzare piante affinché diventino auto-fertilizzanti, forniscano raccolti più abbondanti, siano tolleranti alla siccità, resistenti a malattie e parassiti, e/o arricchite con nutrienti essenziali (ad esempio, il riso dorato con vitamina A).
Sta emergendo una biologia sintetica destinata sia a sostenere il sequenziamento genetico di nuova generazione che a creare materiali ecosostenibili; un esempio è l'aroma alla vaniglia bioconvertito da lievito ingegnerizzato senza utilizzare i componenti petrolchimici abitualmente impiegati nella produzione di vaniglia sintetica.

La rivoluzione digitale continuerà a produrre "tecnologie di convergenza" che travalicano le demarcazioni tra sfere digitali, fisiche e biologiche.
Per esempio, il quantum computing è al confine tra atomo e byte.
Il legame tra gene e byte porta allo sviluppo di farmaci avanzati con l'intelligenza artificiale (genomica/proteomica) e promuove la capacità di immagazzinare dati nel DNA.
Nel legame tra gene e atomo, vediamo l'unione summenzionata di biologia sintetica e chimica sintetica integrate nella creazione di nuovi elementi strutturali cellulari per una miriade di usi, inclusi trattamenti medici e sviluppo di nanomateriali.
Tutto questo ci porta ad attendere con entusiasmo il futuro: qualunque cosa ci riservi il nuovo anno, anticipiamo che porterà a miglioramenti nelle nostre vite.
L'era attuale annuncia un'evoluzione adattiva e lungimirante su questi fronti, e riteniamo pertanto che il nostro approccio, radicato in più di mezzo secolo di investimenti nell'innovazione, sia decisamente adatto per identificare e avvantaggiarci dei cambiamenti che ci attendiamo per i prossimi anni.

Pensando al 2022 e agli anni che verranno, siamo convinti che guardando al presente in retrospettiva potremo descrivere questo periodo come quello in cui "tutto è cominciato".
Matthew Moberg, Portfolio Manager di Franklin Equity Group



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2022 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it