BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

19/01/2022

digital

Open finance: tutte le sfide per Fintech e sistema bancario

 

Federico Roesler Franz (Solarisbank): grazie al Banking-as-a-Service sono cinque i trend che definiranno il settore. Sarà l'anno del boom del Buy Now Pay Later e delle criptovalute


Il Banking-as-a-Service (BaaS) - che guida la tendenza dell'embedded finance - rappresenta un cambiamento epocale nei rapporti fra clienti e aziende non bancarie che possono proporre servizi finanziari senza la necessità di una licenza propria, evitando così i consistenti oneri finanziari e burocratici connessi.
Il BaaS, infatti, è una vera e propria banking revolution che abilita tutti i settori economici nell'offrire prodotti finanziari modulari e personalizzabili emergendo come elemento strategico nella sfida di una ripresa più veloce e solida.

Open finance: tutte le sfide per Fintech e sistema bancario

Ma cosa riserva il 2022 al settore bancario e fintech e quali saranno le principali direttrici di sviluppo? Gli esperti di Solarisbank hanno definito le 5 tendenze chiave che ci attendono nel nuovo anno.

1 - Embedded finance: maggiore slancio e verticalizzazione

Negli ultimi 12 mesi, la finanza integrata è diventata la tendenza più calda nel fintech, con sempre più brand non finanziari che cercano di integrare pagamenti, prestiti, prodotti assicurativi e persino servizi di gestione patrimoniale nei loro percorsi utente.
Nel 2022, società non bancarie si concentreranno sempre più su specifiche nicchie andando a specializzarsi e, tramite l'integrazione di API standard, personalizzeranno l'offerta di servizi finanziari in base alle esigenze dei loro clienti: nel caso dei prestiti, ad esempio, i clienti potranno concludere un acquisto e contestualmente accedere ad una soluzione di finanziamento completamente digitale, senza la necessità di rivolgersi a un soggetto terzo, spesso impiegando alcuni giorni per ottenere l'approvazione.

Seguici: 

Avremo maggiore velocità, trasparenza e convenienza.
Secondo Federico Roesler Franz, Country Manager per l'Italia di Solarisbank, "abbiamo appena scalfito la superficie di ciò che l'embedded finance può fare.
Il mondo del fintech si sta specializzando sempre di più, però non credo che molti abbiano capito l'enorme cambiamento in corso.
Man mano che la finanza integrata diventa più diffusa e man mano che la tecnologia si lega all'intelligenza artificiale, le esigenze dei clienti verranno comprese meglio e maggiormente.

I player del fintech si focalizzeranno su stack tecnologici sempre più verticali, servendoli tramite API standard.
Ciò potenzierà il settore, e ancora di più i clienti, perché faciliterà l'innovazione, consentirà risparmi significativi e rimuoverà le complessità normative.
In questo modo verrà facilitata la collaborazione tra le società di servizi finanziari e i player non finanziari
".

2 - L'anno del boom del BNPL - Buy Now Pay Later

Se fino a pochi anni fa il prestito era un business molto tradizionale, con l'embedded finance ora è possibile ottenerlo in 10 minuti direttamente nel negozio fisico o sull'eCommerce del venditore, senza dover fornire pile di documenti o recarsi fisicamente in una filiale.
Grazie al BaaS ogni retail ed e-commerce può sfruttare la licenza bancaria di Solarisbank per creare i propri piani di BNPL.

I vantaggi sono evidenti: aumento dei clienti potenziali, fidelizzazione e maggiore concorrenza ai giganti dell'eCommerce in momenti clou come saldi e iniziative promozionali.
BNPL, infatti, democratizza e rende più trasparente il mondo dei prestiti e si candida come uno strumento chiave per PMI e professionisti al fine di fidelizzare ed aumentare la base clienti servita.
"Se la finanza integrata era uno dei principali trend del fintech 2021, quest'anno il Buy-Now-Pay-Later (BNPL) sarà la star indiscussa.
La semplicità per i nostri partner di emettere prestiti attraverso la nostra licenza bancaria, unita al fatto che il BNPL aumenta la customer loyalty, le dimensioni del loro paniere e il guadagno dagli interessi, rende l'offerta del BNPL un vero e proprio gioco da ragazzi
", continua Roesler Franz.
"Inoltre, i clienti avranno più chiarezza su termini e condizioni e sui rimborsi.

la copertina di BusinessCommunity.it

Sarà più facile per loro mettersi in contatto se hanno domande o dubbi, senza doversi affidare alla tipica burocrazia macchinosa.
Per questi motivi il BNPL può essere uno strumento di grande supporto per moltissime PMI in espansione e freelance dal grande potenziale.
A causa della pandemia, ora che il mondo del retail è stato stravolto, innovare la metodologia dei prestiti a queste realtà è il cosiddetto next step a cui noi crediamo molto
".

3- Vertical banking: servizi a valore aggiunto studiati sulle esigenze di singole categorie di clienti

Nel 2022 il digital banking cambierà il suo volto.
Non sarà più la versione online di uno sportello fisico ma un vero e proprio centro di servizi e di consulenza incentrato sulle esigenze di specifiche categorie di clienti.
Per le nuove banche digitali, grazie al BaaS, c'è un'enorme opportunità di servire nicchie che sono poco considerate, come il teenage banking.

A seconda delle esigenze e competenze, infatti, il cliente potrebbe decidere di automatizzare i suoi investimenti, definendo quando, quanto e dove investire.
Permettere ai clienti di utilizzare questo tipo di prodotti, contribuirà ad aumenterà fedeltà, fiducia ed il livello di educazione finanziaria.
Per Roesler Franz, "negli ultimi dodici mesi, le banche hanno raddoppiato i loro sforzi nel digital, prioritizzando l'implementazione o il miglioramento delle loro capacità di banking-as-a-service e hanno fatto passi incoraggianti verso l'adozione dell'open finance.
Però, rimane sempre il problema della mancanza di una customer experience fluida su tutta la linea.
Le banche purtroppo hanno ancora molto lavoro da fare per diventare customer-centric
".

4 - AI al servizio dell'antifrode

Solo durante la prima metà del 2021, i tentativi di frode digitale sono aumentati del 150% a livello globale, poiché i criminali informatici hanno cercato di sfruttare le vulnerabilità portate dalla rapida digitalizzazione durante la pandemia di Covid-19.

L'intelligenza artificiale giocherà un ruolo fondamentale nel ridurre l'incidenza delle frodi e nel mantenere i dettagli finanziari dei clienti al sicuro durante il 2022 e oltre.
La velocità o urgenza di digitalizzarsi non sarà mai a scapito della sicurezza.
"L'AI è abile nel setacciare rapidamente enormi quantità di dati e nell'individuare modelli di comportamento sospetti che potrebbero non essere immediatamente visibili all'occhio umano.
Quindi può fare un'enorme differenza quando si tratta di rilevare le frodi e attività correlate.
L'intelligenza artificiale diventerà ancor più determinante nel trovare un equilibrio tra il desiderio di esperienze digitali veloci e senza interruzioni e la conformità normativa
", commenta Roesler Franz.
"Agire velocemente non può andare a scapito degli obblighi legali e delle regolamentazioni.

Le società di servizi finanziari necessitano di strumenti che possono essere scalati insieme alla crescita dei clienti.
Detto questo, però, c'è il pericolo di adottare troppa tecnologia fine a se stessa.
Invece, dovremmo implementarla quando veramente utile
".

5 - Le cryptovalute e la blockchain entrano nella quotidianità e si applicano a tutti i mercati

Le banche - e i servizi finanziari in generale - accelereranno nel diventare un sottoinsieme di un ecosistema più grande che gira sulla blockchain, e questo porterà un enorme cambiamento sia per i clienti che per le banche.
Dal punto di vista del cliente, la blockchain è immutabile, democratica ed a prova di censura.
Ci sarà dunque, per tutti, un accesso più equo ai servizi finanziari.
E dal punto di vista delle banche, man mano che la blockchain si espande ulteriormente nell'arte, nella musica, nei giochi e in altre industrie, ci sarà un crescente bisogno di istituzioni fidate che agiscano come custodi.

Intervenendo per adempiere a questo ruolo, le banche possono espandersi oltre i servizi finanziari e raggiungere nuovi mercati.
"Se il 2020 è stato un grande anno per le criptovalute, il 2021 è stato ancora meglio.
Quindi il 2022 potrebbe dare l'accelerata definitiva.
Da poco, Amazon ha annunciato lo sviluppo una strategia di blockchain per poter pagare in cripto.
Così facendo la criptovaluta potrebbe diventare veramente mainstream.
La semplicità e l'utilità è ciò che sorprende.
Come per un tool quotidiano come internet, tutti lo usano, ma pochissime persone capiscono le complessità che ci sono dietro.
Non c'è bisogno di capire come funziona.
Funziona e basta, come blockchain e criptovalute
", conclude Roesler Franz.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2022 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it