BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

29/12/2021

sport

Salt Lake City prevede un budget di 2,2 miliardi di dollari per le Olimpiadi invernali

Per la sua candidatura nel 2030 o 2034 la città americana è in competizione con Vancouver e Sapporo. Ma i giochi estivi di Los Angeles nel 2028 potrebbero essere un problema


E' ormai assodato che le Olimpiadi del 2026 a Milano e Cortina avranno un costo aggiuntivo di altri 200 milioni di euro, che si aggiungeranno ai 1,340 miliardi ipotizzati in fase di presentazione.
Una fetta importante di questa cifra, 540 milioni, arriverà dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO) come investimenti.

Salt Lake City prevede un budget di 2,2 miliardi di dollari per le Olimpiadi invernali

A questi vanno aggiunti altri 400 milioni di dollari che il CIO metterà a disposizione in servizi.
Dagli sponsor sono previste entrate da 550 milioni, mentre dai biglietti è previsto un incasso di 200 milioni (in diminuzione rispetto alla versione del business plan del precedente, a causa della pandemia).
50 milioni di entrate previste dal merchandising, e 200 milioni dagli eventi collaterali.
E in quest'ottica non sembra così esorbitante la cifra offerta per una delle prossime edizioni.
Infatti, il comitato di offerta per i futuri Giochi olimpici invernali a Salt Lake City ha previsto che ospitare l'evento richiederebbe un budget fino a 2,2 miliardi di dollari (1,9 miliardi di euro).
Una cifra simile quindi all'edizione italiana.
La capitale dello Utah, che ha ospitato i Giochi nel 2002, è stata selezionata nel 2018 dal Comitato Olimpico e Paralimpico degli Stati Uniti rispetto a Denver (Colorado) e Reno (Nevada), come candidato degli Stati Uniti per le future Olimpiadi invernali.

Seguici: 

Non è ancora chiaro se farà un'offerta per il 2030 o il 2034.
Si sperava che una decisione sarebbe stata presa prima della fine del 2020, ma il Presidente e Amministratore Delegato del Comitato di offerta di Salt Lake City-Utah Fraser Bullock ha affermato di aspettarsi che la questione venga risolta dopo le Olimpiadi invernali del prossimo anno a Pechino e "forse nella prima metà del prossimo anno".
Il budget, tuttavia, è stato calcolato in dollari statunitensi al 2030, ha affermato Bullock, utilizzando una cifra inflazionistica del 24 per cento complessiva.

I numeri sono stati resi noti dopo le riunioni del consiglio strategico e del CdA del comitato di candidatura al Rice-Eccles Stadium - sede delle cerimonie di apertura e chiusura del 2002.
Il budget include costi operativi per 1,75 miliardi di dollari e una contingenza di altri 200 milioni di dollari.
I restanti 250 milioni di dollari sarebbero dedicati a progetti "legacy" e alla perpetuazione degli sport invernali nello Utah, "in primo luogo diretti alla Utah Olympic Legacy Foundation e alla Utah Sports Commission per gestire le nostre sedi così o meglio di quanto non siano mai state gestite prima e continuare a ospitare eventi", ha affermato Bullock.
La cifra non include i costi di infrastruttura, anche se l'offerta dovrebbe utilizzare le sedi esistenti dei Giochi del 2002, incluso lo stadio Rice-Eccles.

Sono già in vigore accordi provvisori con sedi in tutta la città, ha affermato Bullock, in linea con la tabella di marcia strategica Agenda 2020+5 del Comitato olimpico internazionale che scoraggia i progetti di costruzione specifici dei Giochi ed esorta chi ospiterà l'evento a fare affidamento sulle strutture esistenti.
Sarah Hirshland, Amministratore Delegato dell'USOPC (Comitato olimpico e paralimpico USA) che era presente alla riunione, ha suggerito che il 2030 sarebbe stato l'anno preferito per l'offerta, ma ha affrontato la questione della sua vicinanza alle Olimpiadi del 2028 a Los Angeles e se ci si poteva aspettare che gli Stati Uniti ospitassero due Giochi consecutivi e finanziariamente di successo.
"La buona notizia è che Salt Lake è pronta", ha detto.
"Non dobbiamo costruire nulla.
Non abbiamo bisogno di ottenere il sostegno pubblico.

la copertina di BusinessCommunity.it

Non abbiamo molte barriere.
La barriera per Salt Lake e i Giochi invernali in questo momento è solo la valutazione se disputarli 18 mesi dopo i Giochi estivi in questo Paese.
Vedremo se riusciremo a risolvere i problemi nella prima metà del prossimo anno per determinare quali giochi sarebbero i migliori.
Devo dire che ero più scettica 12 mesi fa di quanto non lo sia oggi riguardo alla nostra capacità di far funzionare l'opzione 2030".
Era "inevitabile" che un'offerta di Salt Lake City avrebbe dovuto lavorare con Los Angeles 2028 per collaborare alla raccolta di fonti privati di finanziamento per evitare che entrambi i comitati organizzatori dovessero fare molto affidamento sul denaro pubblico.
Il CIO non ha fissato un calendario per quando prevede di selezionare un'offerta vincente per il 2030 o il 2034, sebbene siano già emersi diversi potenziali candidati per la prima data.

È stato recentemente rivelato che anche la città canadese di Vancouver ha avviato il processo di valutazione della fattibilità per ospitare i Giochi, mentre anche la provincia del Quebec ha esplorato la possibilità di presentare un'offerta.
Anche Sapporo (Giappone), sta portando avanti una proposta, sebbene con una riduzione del budget recentemente annunciata.
Pure Barcellona è in corsa per il 2030, anche se con le Olimpiadi invernali del 2026 già fissate per Milano-Cortina, il CIO preferisce non tenere Giochi consecutivi nello stesso continente.
A questi si aggiunge anche l'Ucraina, che si è anche impegnata a fare un'offerta per le future Olimpiadi invernali, possibilmente nel 2030 o 2034.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2022 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it