BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager

09/06/2021

marketing

Marketing: il 2021 sarà l'anno delle campagne legate alla geolocalizzazione

 

Sergio Brizzo (Across): le richieste di strategie di local marketing o drive to store stanno crescendo rapidamente (+60% rispetto al 2020), grazie anche alle recenti riaperture

Secondo l'osservatorio di Across, le campagne geolocalizzate di marketing stiano sperimentando una nuova rinascita nel 2021. Un trend di crescita registrato già a partire da aprile e che ha visto le richieste legate a queste campagne crescere del +60% rispetto all'anno precedente.
È facile intuire perché le campagne che consentono il geotarget stiano offrendo performance molto più alte in questo determinato momento storico.

Marketing: il 2021 sar l'anno delle campagne legate alla geolocalizzazione

Risulta, infatti, sempre più importante intercettare il proprio target in una determinata regione/città/provincia, in quanto i divieti legati alla mobilità vissuti nel corso dell'ultimo anno hanno reso sempre più importante restringere il campo e reperire il proprio pubblico di riferimento a livello locale. Non solo, un ruolo fondamentale nell'incremento di queste richieste è legato all'esigenza delle persone di tornare alla normalità e quindi ad una componente esperienziale legata agli acquisti. Sebbene i consumatori si siano abituati a fare acquisti online, è importante riportarli alle esperienze di consumo offerte dai canali fisici.
Con la riapertura dei negozi, infatti, l'economia tornerà a crescere, passo dopo passo.
Diventa quindi importante progettare ora la ripresa, con la consapevolezza che avverrà in un contesto profondamente diverso, di cui è necessario comprendere a fondo le dinamiche, per ideare strategie efficaci.

Marketing: il 2021 sar l'anno delle campagne legate alla geolocalizzazione

A livello di advertising, registra Across, sono molte le aziende che stanno implementando adeguate strategie di local marketing e drive to store. Il geomarketing, infatti, è diventato ormai un asset fondamentale per brand che operano a livello locale, per conoscere il proprio pubblico di riferimento e attuare una strategia di comunicazione ottimizzata ed efficace.
"In questo periodo è fondamentale applicare le giuste tecniche di digital marketing in quanto l'utilizzo di determinati strumenti può dimostrarsi particolarmente efficace per supportare le riaperture", ha commentato Sergio Brizzo, CEO di Across. "La pandemia ha creato nuove esigenze e aspettative da parte dei consumatori e le aziende devono ripensare la propria comunicazione attraverso una sempre maggiore integrazione tra online e offline".

Campagne geolocalizzate di marketing: Facebook e SMS i canali più performanti

Secondo Across, tra i canali più indicati per il marketing geolocalizzato rientrano Facebook e SMS.

Seguici: 

1. Le campagne di lead generation tramite Facebook continuano ad essere particolarmente interessanti per chi voglia raggiungere il proprio target a livello locale, in quanto la piattaforma continua a offrire ottimi risultati in termini di traffico, interazioni e conversioni.
Attraverso campagne advertising su Facebook, infatti, è possibile raggiungere utenti locali interessati ai servizi e prodotti di un'azienda puntando su un targeting per interessi e al contempo sfruttando i servizi di geolocalizzazione. La campagna pubblicitaria verrà visualizzata da utenti interessati ed in target che si trovano in prossimità di un punto vendita.
2. Le campagne drive to store tramite SMS risultano ideali per fare lead generation e brand awareness allo stesso tempo. Utilizzate per portare le persone in uno store (fisico oppure online), rompono le barriere tra marketing online e marketing tradizionale.

Tramite SMS è possibile veicolare non solo semplici messaggi testuali, ma anche link con buoni sconto, coupon scaricabili, barcode, quindi tutti elementi tracciabili sia online che direttamente in uno store fisico. Gli SMS, grazie alla possibilità di geolocalizzare l'invio fino al CAP, sono indicati per attirare nuova clientela negli store fisici, così da far conoscere il brand e fidelizzare l'utenza.
"La ripartenza è importante e rimodulare il pensiero degli utenti a ritornare nei negozi fisici è una cosa doverosa da fare, tenendo presente che qualcosa comunque è cambiato. Per questa ragione è importante che l'applicazione del digital sia focalizzata di nuovo sul drive to store e sull'esperienza fisica degli stessi", ha concluso Brizzo.


la copertina di BusinessCommunity.it


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it