07/01/2021

leisure

Il 2020, il digitale e il mondo che verrà - Punto e a Capo

 

Abbiamo tutti quanti bisogno di guardare al futuro con occhi diversi

Il 2020 è stato l'anno del digitale. Possiamo dirlo senza troppo pudore che ne avremmo fatto volentieri a meno di questa abbondanza.
Avremmo preferito non conoscere la parola DAD che sta facendo impazzire le famiglie, non avremmo mai voluto soggiornare all'interno di conference call, vivere costantemente connessi perché è l'unico modo per stare vicini agli altri a causa delle condizioni dell'isolamento.
Siamo giunti alla fine dell'anno un po' logorato da questo COVID-19 che non se ne vuole andare, dall'overdose di informazioni sulla pandemia e sui comportamenti da tenere, e dalla dipendenza dalle piattaforme che se si bloccano per un attimo mandano le persone in panico.

Il 2020, il digitale e il mondo che verr - Punto e a Capo

Tanti i progetti belli, dalla stampa 3D per migliorare i respiratori e consentire di far arrivare l'ossigeno a tutti ai tantissimo progetti di solidarietà digitale; tanti progetti nuovi per l'eCommerce e per le banche online, tante idee al servizio di un ripensamento dei processi aziendali e degli spazi. Elencarli tutti sarebbe molto difficile.
Tanta tecnologia e innovazione al servizio delle persone prima che delle aziende e del business, tanta voglia di guardare oltre.
Questo è quanto ci porteremo nel 2021, un'incredibile esperienza umana che abbiamo vissuto (e ancora stiamo vivendo) e che ha contribuito, nel piccolo, a cambiarci e a cambiare il mondo, perché un'altra cosa che abbiamo capito è che il nostro pianeta, se ci muoviamo meno e inquiniamo meno, gode.
La consapevolezza verso il digitale è cresciuta: nella prima stagione del Late Tech Show ho raccontato il lockdown, i progetti e come ne stavamo uscendo ed è stata un'esperienza bellissima.

Ma non è tutto oro ciò che è digitale e quello che non vorrei vedere nel 2021, oltre al coronavirus ovviamente, c'è ogni stortura che il digitale si porta dietro.
A partire dalla mancanza di cultura digitale che fa proliferare gli attacchi degli hacker, ma anche le fake news e il deep fake che minacciano davvero le conoscenze di tutti quanti.
Vorrei che il 2021 portasse lo smartworking, quello vero, da non confondere con l'home working, mentre vedo nascere tanti progetti di trasformazione digitale vera, che partono dall'uso dell'Intelligenza Artificiale e dell'automazione sempre più spinti.
Mi auguro che questo 2021 si possa affrontare con un po' di coraggio nel lanciarsi nel futuro, perché quest'anno è stato duro, ma le sfide più grandi sono quelle che abbiamo davanti e dovremo affrontare tutti i giorni.

Seguici: 

Buon Natale, chiusi in casa, e buon 2021 a tutti.


Iscriviti al canale YouTube

Il libro ''Digilosofia: la filosofia del digitale'' le sfide della digital transformation
Guarda l'ultima puntata del #LateTechShow .


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it. Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Sommario di questo numero
Copertina BusinessCommunity.it