16/03/2016

fare

Per fare aziende innovative occorre andare in TILT 

 

Creato a Trieste un polo di competenze dove far crescere startup che fatturino da subito e si consolidino. Un ponte tra pubblico e privato che vede insieme Teorema, Area Science Park, all'Università degli Studi e Comune di Trieste, e Microsoft Italia

"Noi non siamo un incubatore - ha dichiarato Michele Balbi, presidente di Teorema - perché il nostro impegno è di dare alle startup tutto il supporto per sviluppare la loro idea, posizionarla, farla crescere con attività di coaching continuo, non solo con un puro finanziamento.
Gli incubatori oggi prestano soldi o affittano spazi, noi invece vogliamo seguire in concreto queste aziende dando loro una mano nella loro crescita".

Per fare aziende innovative occorre andare in TILT

Un'idea diversa dal solito (cercare di creare startup che poi falliscono nel corso dei primi anni), concentrandosi su elementi di business, creare opportunità di fatturato più che di sfruttare le semplici idee.
TILT (Teorema Incubation Lab Trieste) si compone con la collaborazione di cinque realtà che ruotano attorno a Teorema - azienda da tempo impegnata nella digital transformation delle imprese italiane - al parco tecnologico e scientifico Area Science Park (quindi un ente statale), all'Università degli Studi di Trieste (anche in questo caso un ente statale), al comune di Trieste (PA locale) e a Microsoft Italia.
L'idea è quella di creare delle aziende che nell'arco di 18 mesi siano già in grado di affrontare il mercato in modo autonomo. Le cinque realtà che compongono TILT metteranno a disposizione spazi, formazione, laboratori per la ricerca, supporto per la progettazione e la realizzazione del business plan, la sezione amministrativa e gestionale, ma anche un aiuto concreto al marketing. Non poteva mancare anche un aiuto concreto all'accesso ai finanziamenti, cercando sostanzialmente di trovare dei finanziatori per le piccolissime aziende che nascono e che possano così poter concretamente sviluppare il business.

"TILT è prima di tutto un sogno per me - ha raccontato Balbi - per fare in modo che i nostri giovani talenti abbiano la possibilità di spiccare il volo. Per questo, il logo di TILT è un aeroplanino di carta stilizzato in un triangolo, che vuole proprio simboleggiare questo slancio e questa voglia di volare".
All'evento di presentazione del progetto, il sindaco di Trieste, Roberto Cosolini ha voluto ricordare che questa iniziativa è nata in tempi rapidissimi. "Lo scorso anno, al Digital Day di Trieste ne abbiamo parlato con Carlo Purassanta, AD di Microsoft, e Michele Balbi, sognando la nascita di un nuovo distretto tecnologico dedicato all'innovazione, una sorta di Silicon Valley d'Italia, e oggi è una realtà con già due progetti al via e altri otto in arrivo."
Stefano Casaleggi, Direttore Generale dell'Area Science Park, ha voluto invece testimoniare l'impegno di un ente pubblico a favore della creazione di opportunità imprenditoriali all'interno del Friuli Venezia Giulia, spiegando come a Trieste vi sia un numero di scienziati superiore alla media e tante opportunità da cogliere. "Area Science Park è da sempre all'avanguardia nel mettere a disposizione spazi e opportunità anche per fare impresa - ha dichiarato Casaleggi - e Teorema è un'azienda che è nata e si è sviluppata proprio all'interno del nostro parco scientifico. 

Seguici: 

Credo che questo sia un luogo ideale per fare in modo che gli startupper possano avere spazi attrezzati, banda larga, ma anche opportunità di conoscere realtà differenti, in un ambiente fortemente motivato. Abbiamo stilato un accordo tra Area e Invitalia Ventures per riuscire ad attingere ai capitali necessari per finanziare le startup più interessanti che andremo a selezionare attraverso dei bandi. L'idea è di svilupparne una decina all'anno, con particolare riguardo al settore digitale, ma non solo".

"Noi crediamo che le città siano da sempre un elemento di aggregazione - ha dichiarato Carlo Purassanta, AD di Microsoft Italia -, però per fare progetti importanti serve la volontà delle amministrazioni locali, di chi fa ricerca, delle Università, ma soprattutto della voglia di mettersi in gioco da parte degli imprenditori privati. Il nostro CEO, Satya Nadella, ci ha chiesto cosa stiamo facendo per rendere l'Italia più digitale e ora stiamo muovendoci per dare delle risposte, per creare nuovi business attorno alle nostre eccellenze".

Eccellenze in Italia non mancano; mancano troppo spesso opportunità per far crescere le startup, troppo spesso finanziate senza avere precisamente in mente un modello di business. La cosa storicamente funziona, WhatsApp è un esempio di azienda nata senza un modello di business sostenibile che oggi ha un valore enorme, ma è una mosca bianca, un caso rarissimo di successo clamoroso. A Trieste TILT vuole creare imprese che abbiano un futuro.
"Io sono stato un giovane imprenditore che ha avuto un'idea - ha concluso Balbi - e ho trovato un ambiente che mi ha permesso di realizzare un'azienda solida, con 18 anni di storia. Adesso vorrei regalare questo sogno ad altri italiani". Un sogno concreto.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it. Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Sommario di questo numero
Copertina BusinessCommunity.it