BusinessCommunity.it

26/05/2024

fare

Governo al lavoro: bonus da 100 Euro e riduzione dei contributi per i giovani

Una serie di mosse per sistemare i conti economici

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che riforma le politiche di Coesione e il decreto legislativo per la revisione del regime Irpef e Ires. La Premier Giorgia Meloni ha annunciato una misura prevista per gennaio 2025, che prevede l'erogazione di un'indennità di 100 euro a favore dei lavoratori dipendenti con un reddito complessivo non superiore a 28.000 euro e una famiglia numerosa. L'obiettivo del governo è quello di sostenere la crescita dell'occupazione e ridurre la disoccupazione, con particolare attenzione alle categorie svantaggiate, e di difendere il potere d'acquisto delle famiglie.

Il "Bonus Befana" e la Riduzione dei Contributi per i Giovani


La nuova misura prevede l'erogazione a gennaio 2025 di un bonus da 100 euro per i lavoratori dipendenti con reddito complessivo non superiore a 28.000 euro e una famiglia numerosa. Accanto a questo, il governo ha previsto disposizioni ad hoc per favorire l'avvio di nuove attività e ridurre gli oneri contributivi per i nuovi assunti under 30 e over 55, per due anni. Verranno anche previste "azioni per riqualificare" i lavoratori di grandi imprese in crisi per favorire l'incrocio tra domanda e offerta di lavoro.



Il Decreto Coesione e i Fondi Europei


Il decreto Coesione mira ad accelerare l'attuazione delle politiche di coesione, che prevedono per l'Italia 75 miliardi di euro, di cui 43 miliardi di risorse europee. L'obiettivo è quello di destinare queste risorse a politiche del lavoro, sociali e di sostegno alle imprese, con uno stanziamento aggiuntivo di 18,5 milioni di euro per rinnovare fino al 15 giugno gli incarichi dei 6.147 collaboratori scolastici assunti a tempo determinato a supporto dei progetti del Pnrr e di Agenda Sud. Con lo stesso provvedimento si accelera altresì l'impiego delle risorse del programma nazionale "Scuola e competenze" 2021-2027.

Il Rinnovo dei Collaboratori Scolastici


Il governo ha approvato la misura che rinnova fino al 15 giugno gli incarichi dei 6.147 collaboratori scolastici assunti a tempo determinato a supporto dei progetti del Pnrr e di Agenda Sud, attraverso uno stanziamento aggiuntivo di 18,5 milioni di euro. Con lo stesso provvedimento si accelera altresì l'impiego delle risorse del programma nazionale "Scuola e competenze" 2021-2027.
 

 

.


Homepage

Copyright © 2009-2024 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it