Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di _Febbraio2014
Fare Business

Business Talents: il primo concorso internazionale per aspiranti imprenditori
Grazie al simulatore d’impresa di PraxisMMT, competizioni realistiche e un training realmente utile per testare le doti manageriali dei giovani. Il Gruppo Unipol è partner dell’iniziativa “Crediamo nei giovani e nei loro talenti”

I giovani universitari sono continuamente alla ricerca di percorsi che possano garantire loro un futuro lavorativo migliore. Seguendo questa linea, arriva anche in Italia Business Talents, una competizione internazionale che mette a disposizione gratuitamente via internet un sofisticato simulatore d’impresa grazie al quale i ragazzi potranno mettere alla prova il loro talento imprenditoriale e sfidarsi nel prendere decisioni di ogni tipo all’interno di un’azienda virtuale ma in tutto simile a una vera.
L’innovativa iniziativa – già avviata con successo da alcuni anni in Spagna e in altri paesi europei - è promossa dalla società PraxisMMT, leader nello sviluppo di simulatori d’impresa di terza generazione e di metodi avanzati di training, ed è sponsorizzata dal Gruppo UNIPOL.
Come dei veri responsabili d’impresa, i partecipanti potranno emulare con precisione quello che accade nel mondo imprenditoriale, esercitandosi nell’analisi, pianificazione e controllo. Impareranno cosa davvero significa riflettere, agire e poi valutare gli effetti delle scelte prese affiancando così, alle nozioni teoriche apprese durante gli studi, una preziosa esperienza sul campo. Si tratta quindi di un’iniziativa con spiccato valore sociale ed educativo, il cui obiettivo è preparare le classi dirigenti del futuro ad affrontare al meglio le impegnative sfide professionali proposte da una società sempre più complessa.
“Alla base della nostra iniziativa – dichiara Antonio Lasi, direttore italiano dell’evento – ci sono alcuni semplici concetti: credere che se si lotta per qualcosa lo si può ottenere, che se lo si fa in squadra è anche meglio e pensare da oggi alla propria carriera futura. Si tratta di insegnamenti e valori semplici e immediati che è importante trasferire efficacemente alle nuove generazioni di manager e imprenditori. Per questo – conclude Lasi – invitiamo i docenti, le università, i consigli di facoltà, gli uffici di job placement, le associazioni studentesche ad attivarsi per far conoscere il talent e suggerire l’iscrizione ai giovani studenti”.
Le iscrizioni sono già aperte, c’è tempo fino al 16 febbraio, poi il 24 inizierà la competizione con sfide eliminatorie tra gruppi esclusivamente via internet mentre la finalissima si svolgerà a maggio in un luogo ancora da definire. Il concorso è rivolto a tutti gli studenti iscritti presso le università italiane, gli ITS ed è aperto anche a chi ha conseguito la laurea o un titolo presso una Business School da non più di un anno. E’ necessario avere un’età compresa fra i 17 e 26 anni. I giovani partecipanti dovranno costituire squadre di 3 o 4 membri provenienti dalla stessa università, le iscrizioni sono però individuali e avvengono collegandosi al sito http://www.businesstalents.com/it , attraverso la sezione “Il tuo futuro/Iscrizioni”. Ad ogni team verrà consegnata la propria “azienda virtuale” da far crescere e mettere in competizione con quelle di altri team.
Pronti a competere, i partecipanti si batteranno con altre 4 aziende a suon di decisioni, che una volta inserite nel simulatore, completeranno un business plan e daranno dei risultati e dei punteggi. La somma dei vari punteggi stabilirà la posizione dei partecipanti su base regionale. Il processo continuerà per varie fasi fino a decretare chi raggiungerà la finale nazionale. Ai finalisti verrà consegnato un diploma accreditante la partecipazione e il livello raggiunto, diploma utile per il futuro professionale: aiuterà a dimostrare che si è fatto uno sforzo di apprendimento pratico che è sempre più apprezzato dalle imprese e dalle istituzioni, ovvero dai potenziali datori di lavoro. Oltre al diploma, le squadre classificate alla finale vinceranno dei premi tangibili per un montepremi complessivo di 11.500€. Le migliori 15 squadre riceveranno 500€ ciascuna mentre alle 5 squadre che otterranno il massimo beneficio per le proprie imprese virtuali andranno premi speciali che oscillano da 600 a 1000€.

Il Gruppo UNIPOL mette in palio a sua volta un’interessante opportunità di stage retribuito presso una compagnia del Gruppo secondo modalità descritte sul sito nell’area Premi e Diplomi.
Il simulatore di gestione utilizzato è quello messo a punto da PraxisMMT ed è tra i più completi e approfonditi sul mercato, risponde a tre principi:
- Principio di interferenza: come nella realtà, la competizione è con altre imprese, non con il simulatore.
- Principio di realismo: lo scenario proposto è concreto e misurabile, non teorico.
- Principio di corrispondenza: i risultati ottenuti dipendono dalle stesse variabili che giocano un ruolo nel mercato reale, le decisioni da prendere hanno tutte un fondamento concreto.
Questo strumento vanta, rispetto agli altri, un’ampiezza doppia ed una profondità tripla di scenario coperto. PraxisMMT oltre a rifornire Business School, università e aziende, realizza i Business Game più importanti in ambito internazionale.
Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito: http://www.businesstalents.com/it



Fare Business

numero di _Febbraio2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->