Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di _Aprile2013
Leisure

Valorizzare il patrimonio strategico d’impresa
Il libro di Cocco e Bianchi mostra un percorso che può risultare vincente, perché in grado di rivelare risorse sottostimate e molto spesso del tutto ignorate

Scoprire e valorizzare le risorse intangibili, alla base del patrimonio strategico, significa provvedere concretamente alla crescita di un’impresa. Ma che cos’è, in sostanza, il patrimonio strategico? È un insieme di competenze, professionalità, sistemi relazionali e componenti intangibili che costituiscono l’identità stessa di un’azienda.
Queste voci di patrimonio sono, in altri termini, le concrete leve che consentono di produrre innovazione tramite la scoperta e la valorizzazione di ciò che è spesso inconsapevolmente posseduto. Puntare sul patrimonio strategico è il solo modo che consente di abbandonare l’attesa di un miracolo proveniente da una politica asfittica e da una economia ostaggio della finanza.
“Valorizzare il patrimonio strategico d’impresa” mostra un percorso che può risultare vincente, perché in grado di rivelare risorse sottostimate e molto spesso del tutto ignorate.
Marcello Bianchi è consulente di management, docente in alcune Business School italiane e autore di pubblicazioni su temi di finanza e strategia. Ha maturato diffuse esperienze nell’impianto di sistemi di guida e controllo direzionali.
Gian Carlo Cocco svolge attività di formazione e consulenza organizzativa. È professore a contratto di «Intelligenze Manageriali» presso la facoltà di Economia dell’Università telematica di e-Campus. È stato Presidente del Consorzio Costa Smeralda e docente presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Ha pubblicato numerosi articoli di management.


Valorizzare il patrimonio strategico d’impresa
Autori: Marcello Bianchi e Gian Carlo Cocco
Editore: Guerini e Associati
Pagine 171



Leisure

numero di _Aprile2013
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>