Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 06/02/2019
Marketing

Social media driver per il business nel XXI secolo
Secondo una ricerca di ReportLinker, anche se per molte aziende è solo una questione di immagine ed espansione del brand, sono sempre di più quelle che li sfruttano per il customer care, per lo sviluppo prodotti o per il marketing

Qualunque sia la propria opinione personale sui social media, non si può negare che abbiano permeato la vita nel XXI secolo compreso il tutto mondo del business, modificandone le dinamiche e qualche volta anche le logiche.
Come recentemente rilevato da ReportLinker, le aziende con 250 o più dipendenti in Paesi dell'UE e del Regno Unito utilizzano sempre più i social media per molteplici scopi.
Uno dei principali motivi per cui le aziende utilizzano i social media è lo sviluppo della propria immagine con il pubblico. Questo può anche portare a utilizzarli per scopi di marketing diretto. Per esempio, anche le piccole imprese e quelle di grandi dimensioni nell'industria delle riparazioni automobilistiche all'interno dei Paesi dell'UE28 utilizzano i social per lo sviluppo della loro immagine e per il marketing.
A fine 2017, il 46% di queste aziende utilizzava i social in questo modo, con un aumento di oltre il 31% rispetto al 2015. Entrando più nel dettaglio, e osserviamo le grandi imprese che utilizzano i social media per sviluppare la propria immagine o direttamente sul mercato i loro prodotti all'interno dell'UE, le nazioni principali (fino al 2017) sono Cipro (69%), Svezia (62%), Paesi Bassi (61%), Finlandia (60%) e Islanda (58%). L'Italia si attesta al 34%.
Sempre guardando alle grandi imprese (oltre 250 dipendenti) all'interno dell'UE, assistiamo a sforzi significativi per utilizzare i social media per coinvolgere i clienti direttamente nell'innovazione o nello sviluppo di un servizio o di beni. Le principali nazioni europee a questo riguardo sono Cipro, dove il 41% delle grandi imprese utilizza i social media in questo modo; Paesi Bassi (32%); Finlandia (30%); Svezia (25%); e il Regno Unito (24%). Al contrario, solo il 5% delle grandi imprese in Ungheria utilizza i social media in questo modo. In Italia abbiamo fatto registrare un 16%.
Un altro uso importante per i social nel business è per ottenere o rispondere alle opinioni dei clienti e considerare le loro domande.

Ancora una volta, le grandi imprese che operano a Cipro sono all'avanguardia, con il 58% di loro che utilizzano i social media per lo scopo appena dichiarato. Le altre principali nazioni europee a questo riguardo includono Malta (52%), Paesi Bassi (48%), Finlandia (47%), Svezia (47%) e Regno Unito (45%). Al contrario, in fondo a questo elenco c'è il Lussemburgo, dove solo il 14% delle grandi aziende utilizza i social media per lo scopo di cui sopra. Per l'Italia il dato è il 24%, come la Francia.
Le grandi aziende arrivano addirittura a utilizzare i social media per reclutare nuovi dipendenti. Le principali nazioni a questo riguardo sono Olanda (55%), Norvegia (49%), Belgio (44%), Svezia (43%) e Finlandia (41%). Al contrario, in fondo a questo elenco c'è la Slovacchia, in cui solo il 10% delle grandi aziende utilizza i social media per il reclutamento dei dipendenti. Secondo la ricerca l'Italia si attesta al 15%.
I social media sono diventati una forza così potente per le aziende per molti e diversi motivi. Imprenditori e manager ritengono che sfruttare i social media consenta l'umanizzazione di brand e immagine aziendale, rendendo anche le big company più accessibili e meno lontane nelle menti del pubblico dei consumatori.
Nel 2015, secondo una recente ricerca condotta da Nora Ganim Barnes e Shannen Pavao presso il Center for Marketing Research dell'Università del Massachusetts, il 33% delle aziende Fortune 500 facevano uso dei social media, compresi i blog, per il marketing e le comunicazioni. Entro la fine del 2017, il sondaggio mostra che la percentuale superava la metà (53%) delle aziende di Fortune 500, indicando che le grandi aziende di successo sono piuttosto convinte dell'importanza dei social media nella loro strategia.
Vi è una vasta gamma di vantaggi che le aziende ottengono sfruttando i social media oltre a rendere più umani i loro marchi e le loro immagini. Questi includono: aumentare la consapevolezza del brand; definire i loro marchi come leader del pensiero; rimanere ben presenti nelle menti dei consumatori sempre più impegnati; aumentare il traffico verso i siti web aziendali; generare contatti per la forza vendita (una versione moderna della rete di vendita); collaborare con influencer; aumentare il numero di lettori di contenuti di marketing e comunicazione; gestione della reputazione; e, infine, aumentare l'engagement diretto dei clienti e dei potenziali clienti.

Un altro modo principale in cui vengono utilizzati i social media è internamente. I servizi di messaggistica istantanea e chat ora svolgono ruoli importanti nelle comunicazioni aziendali.
Come ReporLinker ha rilevato all'inizio del 2018, il 43% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare applicazioni di messaggistica istantanea sul posto di lavoro. Non sorprende che questa sia molto popolare nel settore tecnologico, dove il 71% dei dipendenti si affida all'applicazione. Nelle aziende internazionali è utilizzato dal 62% della forza lavoro.



Marketing

numero di 06/02/2019
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->