Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 05/12/2018
Marketing

Le nuove frontiere del content marketing
Contentware Forum: un hub di idee e talenti per trovare dei punti di riferimento rispetto alla frammentazione degli attori, dal mondo della creatività alle piattaforme. Con tanta concretezza

I contenuti, la loro creazione, valutazione, sviluppo, ricerca e riuso rappresenta uno degli argomenti più interessanti in ambito marketing, se non altro perché c'è una costante ricerca e studio. Abbiamo sentito Stefano Saladino e Francesca Anzalone (nella foto), creatori dell'evento Contentware Forum 2018, svoltosi recentemente a Milano, per fare un po' il punto della situazione.
"Lo scopo del Contentware Forum è stato quello di fare il punto su come si sta rivoluzionando il mondo dei contenuti", ha esordito Stefano Saladino, Project Leader Contentware Summit e Founder Mashub. "L'obiettivo che ci eravamo proposti era gettare le basi per una community orizzontale che affrontasse i temi del content marketing moderno. É un argomento importante e particolarmente sentito da parte delle imprese e ci siamo accorti che mancano occasioni di incontro e formative sull'argomento. É una realtà molto complessa e abbiamo deciso di raccontarla in un modo multidimensionale, perché la percezione dei contenuti non è semplice ed è difficile anche individuare gli stackeholders. L'evento è stato sostanzialmente un hub di idee e talenti, per trovare dei punti di riferimento rispetto alla frammentazione degli attori, dal mondo della creatività alle piattaforme".
Contentware si è posto anche un obiettivo molto preciso: dare concretezza e sostanza ai partecipanti.
"Abbiamo adottato una formula un po' più dilatata di speech - ha incalzato Saladino - per permettere di andare maggiormente in profondità. In troppe occasioni chi parla non riesce a portare a termine il percorso a causa dei tempi stretti, e per questo abbiamo puntato a interventi di 30 minuti, ma anche lezioni di un'ora, per spiegare e far comprendere un argomento fino in fondo".
"Abbiamo individuato quali fossero gli argomenti di interesse per le aziende e la PA - ha spiegato Francesca Anzalone, project leader del Contentware Summit, docente, CEO e Founder di Netlife - perché i contenuti sono fondamentali per raccontarsi continuativamente. Abbiamo raccontato che i touch point oggi sono sia fisici sia virtuali, ma anche che la carta, per esempio, non va abbandonata. I gadget rappresentano un contenuto che porta a una migliore relazione, tanto per citare degli esempi".
Viviamo l'epoca della comunicazione costante, quasi ininterrotta. "Oggi non è più un problema raccontare una storia - ha proseguito Anzalone -, ma creare un viaggio esperienziale per chi la incontra. Abbiamo cercato di portare concretezza alla platea, mostrando una serie di casi reali che si trasformano in modelli che permettono di raccontare le storie in maniera efficace. Il tema dei contenuti è molto sentito dagli esperti di content marketing, ma è difficile da far comprendere agli altri perché è un lavoro che si costruisce sulla base di step intermedi, non si possono saltare i passaggi. I concetti di neuromarketing, per esempio, non sono immediati da comprendere, come il branding quantistico o semplicemente il viaggio attraverso i punti di contatto che incontra un cliente".

Ben vengano eventi di formazione come questo, perché la cultura del digitale passa anche attraverso un'educazione sugli strumenti comunicativi.



Marketing

numero di 05/12/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn