Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 10/10/2018
Leisure

Quale pensiero integrativo per spingere l'impresa?
Ricco di suggerimenti pratici, esercizi e intuizioni profonde, "è un libro che qualsiasi leader dovrebbe sempre tenere a portata di mano"

Uno dei grandi temi che assillano manager e consulenti è quello di calare l'idea vincente, di scovare quella che segnerà il cambio di passo dell'impresa. É una spina nel fianco che tocca anche i consulenti, obbligati il più delle volte a condire sapientemente e senza destare invidie latenti, l'intuizione che sbalordisce e quello che suggerisce il buon senso.
In questo continuo percorso riflessivo, posso aiutare gli approcci manageriali? Certamente sì, e in questa direzione segnalo un recente scritto di Jennifer Riel - professore aggiunto alla Rotman School of Management (Università di Toronto), dove insegna strategia, innovazione e pensiero integrativo - e Roger L. Martin (consulente in strategie e Preside Della Rotman School of Management dell'Università di Toronto), dal titolo "La terza via. Creare grandi scelte con il pensiero integrativo", edito da FrancoAngeli.
Cosa ci impedisce di generare grandi idee? E cosa impedisce alle grandi idee di guadagnare terreno? Si chiedono gli autori?
Certamente occorre un approccio nuovo, sostengono gli autori, fatto di una buona dose di pensiero integrativo. Ideato da Roger L. Martin, si tratta di una metodologia di problem solving che chiunque può apprendere e praticare.
"È assieme un'abilità individuale e un gioco di squadra. È il nuovo modo per praticare una leadership innovativa", spiegano gli autori.
In questo testo sono illustrati il funzionamento del pensiero integrativo e i modi per generarlo, introducono i principi del decision making comportamentale e del design thinking, ne spiegano i processi e propongono degli esercizi e delle case history per aiutare a impadronirsi delle idee esposte e metterle in atto nei più vari contesti.
Tra le molte suggestioni, una colpisce: il concetto di empatia, ovvero quella capacità (innata o indotta?) grazie alla quale le persone, e i manager, entrano in una simbiosi che li rende più vicini. Nel lavoro d'impresa e nella consulenza di oggi, quanto vale questa qualità?
Probabilmente molto: ai clienti e ai manager si chiede di conoscere, prevedere e delineare strategie vincenti. Forse ci si basa fin troppo dei dati freddi e meno dello sguardo. Ecco un settore in cui investire di più. Evitando di portarsi anche a letto la sera (lo ha appena svelato il Censis) il telefonino per messaggiare, chattare e parlare di business.
Giova ricordare che Thinkers50, che segnala i più influenti business thinkers al mondo, ha assegnato nel 2017 a Roger L. Martin il primo posto della sua prestigiosa classifica.


Titolo: La terza via. Creare grandi scelte con il pensiero integrativo
Autori: Jennifer Riel, Roger L. Martin
Editore: FrancoAngeli
Pagine: 216
Disponibile anche in ebook

@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Leisure

numero di 10/10/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn