Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 01/08/2018
Leisure

Quest'anno le nostre coste meta top per la nautica
Un'analisi condotta da Marinanow svela che la destinazione più ambita dai diportisti, sia italiani che stranieri, per questa stagione 2018 sarà proprio il Bel Paese

Gli italiani questa estate non lasceranno il loro Paese. O meglio, ci gireranno attorno, in barca. Un'analisi condotta da Marinanow sul proprio bacino di utenza svela che la meta più ambita per questa stagione 2018, sia tra i diportisti italiani che stranieri, sarà proprio lo stivale. Il 78% di coloro che hanno effettuato la prenotazione di una barca e il 76% di coloro che hanno effettuato la prenotazione di un posto barca per questa estate sceglieranno infatti l'Italia per le proprie vacanze.
"Il dato non stupisce: il nostro Paese, con le sue coste e le sue isole più famose, dalla Sardegna alla Sicilia, è sempre stato tra le destinazioni più gettonate tra gli appassionati del mare e delle imbarcazioni", ha commentato Alessandro Sestini, CEO di Marinanow. Quest'anno però riscontriamo una decisa preferenza per l'Italia a fronte di una altrettanto massiccia presenza di prenotazioni da parte di diportisti italiani. Abbiamo lavorato duramente tutto l'inverno con i partner e le marine per disporre di una offerta competitiva e ci auguriamo che possa essere per tutti una grande stagione".

Prenotazioni posti barca

Secondo i dati, chi possiede una barca (e quindi ha prenotato un posto barca) sceglierà come meta anche Francia (8%), Croazia (5%), Grecia (3%), Spagna (3%), Malta e Montenegro (entrambe 1%) oltre ad altre destinazioni. A partire saranno sia i possessori di barche a motore (45%) che di barche a vela (42%), proprietari di RIB (8%), catamarani (3%), motoryacht (1%) e altre imbarcazioni. Nel 70% dei casi la vacanza durerà fino a una settimana, nel 18% si estenderà fino a 2 settimane, il 4% potrà permettersi fino a un mese e l'8% starà via addirittura un anno intero. La maggior parte delle imbarcazioni (39%) ha una lunghezza compresa tra i 10 e i 20 metri, il 24% non supera i 10 metri mentre il 13% viaggerà su barche tra i 20 ai 36 metri (il restante 24% non lo ha dichiarato).

Prenotazioni barche

Chi ha prenotato una barca, invece, oltre all'Italia ha scelto come meta anche Croazia (10%), Grecia (8%), Portogallo (2%) e Turchia (2%) a bordo di barche a motore nel 41% dei casi e di barche a vela nel 24%. Altre imbarcazioni saranno i RIB (14%), catamarani (8%), motoryacht (3%) e altre tipologie. La durata della vacanza seguirà più o meno il trend registrato tra i possessori di barca: nel 76% dei casi la vacanza durerà fino a una settimana mentre per il 20,5% proseguirà per 2 settimane e per un fortunato 3,5% toccherà il picco di un mese. Nel 58% dei casi si tratterà di una imbarcazione tra i 10 e i 20 metri di lunghezza, il 31% non supererà i 10 mentre l'11% si ritroverà a dirigere barche tra i 20 e i 30 metri.
Ancora predominante la presenza maschile tra coloro che effettuano prenotazioni di barche e posti barca su piattaforme digitali: solo il 27% di coloro che hanno prenotato una barca per questa stagione è donna e la percentuale scende addirittura al 9% tra coloro che hanno prenotato un posto barca.

"Un segnale, questo, che dimostra come il settore abbia ancora grandi passi in avanti da fare in termini di digitalizzazione", ha concluso Sestini. "Come Marinanow continuiamo a portare avanti i nostri progetti in questo ambito e ci auguriamo presto di avere grandi novità".
Oltre a consentire il noleggio di barche e posti barca tra oltre 1.300 porti turistici e più di 10.000 barche a motore e a vela, Marinanow offre infatti anche una serie di servizi B2B a marine, compagnie charter, agenzie e servizi Concierge, come Marinanow Manager, il software per la gestione online delle prenotazioni, messaggistica, pagamenti e fatturazione e Marina Agent, la soluzione software che consente di prenotare in piattaforma barche ed escursioni per i propri clienti.



Leisure

numero di 01/08/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn