Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 09/05/2018
Marketing

Decollano i brand delle compagnie aeree cinesi
Secondo la classifica di Brand Finance Airlines i marchi USA Delta e United Airlines sono ancora più preziosi nonostante il 2017 sconvolgente. Aeroflot continua a essere il marchio di compagnie aeree più forte

I valori dei marchi delle compagnie aeree cinesi stanno decollando mentre spiegano le loro ali con una crescita maggiore oltre il mercato domestico. É quanto emerge dall'ultimo rapporto di Brand Finance Airlines, la principale società indipendente di valutazione e consulenza strategica del brand.
China Southern (+10% e 4,1 miliardi di dollari) rimane il leader del marchio cinese, davanti a China Eastern (+21% e 3,8 miliardi) e Air China (+19% e 3,4 miliardi). In uno spostamento del movimento verso est del business globale delle compagnie aeree, British Airways (in calo del 6% a 3,5 miliardi di dollari) è scesa in classifica all'8° posto, dietro a due brand cinesi e solo di poco prima di Air China.
Nel frattempo, American Airlines rimane il marchio più prezioso al mondo del settore, nonostante il valore del suo marchio sia calato del 7%, raggiungendo i 9,1 miliardi di dollari. Le altre grandi compagnie aeree statunitensi, a servizio completo, hanno visto turbolenza, tra cui la Delta al secondo posto (in calo del 6% a 8,7 miliardi) e la United Airlines al terzo (in calo del 2% a 7,0 miliardi).
Il trio di grandi compagnie aeree americane non è riuscito a far crescere i propri valori di brand in seguito a una serie di grandi sfide macroeconomiche in una fase successiva al consolidamento. Inoltre, sono stati colpite da maggiori costi di carburante e una serie di cancellazioni di voli causate da tempeste. Nel frattempo, l'ascesa dei social media ha permesso ai clienti non soddisfatti di condividere un numero di storie che si sono diffuse viralmente, ma questo non sembra causare danni significativi a lungo termine ai marchi delle compagnie aeree.
Secondo David Haigh, CEO di Brand Finance, "nel mercato delle compagnie aeree, i clienti prendono decisioni in merito ai brand su una gamma molto ristretta di fattori: prezzo, routing e orari. Nonostante le grandi notizie virali che hanno attirato l'attenzione dei media a livello globale su diversi marchi, nel settore delle compagnie aeree, è l'affidabilità nel fornire servizi di base che i clienti trovano fondamentale nel prendere decisioni di acquisto.
Di conseguenza, i marchi cinesi sono i grandi vincitori in questo settore, in quanto sono stati in grado di far crescere i loro brand dando ai clienti maggiore fiducia nella loro affidabilità e sicurezza mentre crescono insieme all'economia cinese ".

Aeroflot rimane la più forte marca

Oltre a misurare il valore complessivo del marchio, Brand Finance valuta anche la forza relativa dei marchi, sulla base di fattori quali investimenti di marketing, familiarità, lealtà, soddisfazione del personale e reputazione aziendale. La forza del marchio viene utilizzata per determinare quale percentuale delle entrate di un'azienda è fornita dal marchio. Aeroflot (con un aumento del 13% fino a 1,4 miliardi di dollari) rimane il marchio più forte del mondo con il rating AAA guidato da un solido patrimonio di brand, costruito attraverso investimenti nel suo marchio e promozione nel mercato russo e nei principali mercati internazionali.

Lufthansa prende il volo ed entra nella Top 10

Lufthansa (con una crescita del 29% fino a un valore di 2,9 miliardi di dollari) è diventato uno dei dieci marchi più importanti del mondo tra le compagnie aeree nel corso dell'ultimo anno, sulla scia del valore del marchio in più rapida crescita tra i primi dieci. Lufthansa ha beneficiato di una contrazione della capacità aerea causata dal crollo di Air Berlin, che ha ridotto la concorrenza che il marchio ha affrontato nei mercati dell'Europa centrale. Questi fattori più ampi si sono uniti per rafforzare il marchio Lufthansa, che rappresenta un rimbalzo dalle difficoltà nel 2015 e 2016, quando la compagnia aerea ha registrato un calo significativo delle vendite.

Qantas guida il cambio point-to-point

Il mercato globale delle compagnie aeree è stato ridisegnato dallo sviluppo di velivoli a lunga distanza, con maggiore efficienza del carburante e minori capacità di carico che consentono più voli diretti a lungo raggio. Ciò è dimostrato dall'introduzione di voli "point-to-point" da parte di Qantas (+1% e 2,0 miliardi) tra l'Australia e il Regno Unito. Anche il numero di voli internazionali in Asia per aeroporti di secondo e terzo livello è in crescita, in quanto operatori come AirAsia aumentano le flotte e sviluppano nuovi servizi diretti.


Emirates: prima in Medio Oriente nonostante le grandi sfide

Con i voli diretti che minano il modello "hub-and-spoke" favorito dalle compagnie aeree del Medio Oriente, e a causa di questioni geo-politiche più ampie, i tre maggiori marchi della regione sono diminuiti significativamente in valore. Quarto classificato globalmente, Emirates (in calo del 12% a 5,3 miliardi) rimane il marchio di compagnie aeree più prezioso del Medio Oriente, davanti a Qatar Airways (in calo dell'11% a 1,9 miliardi) al sedicesimo posto, e Etihad (-11% a 1,4 miliardi) in 25ma.



Marketing

numero di 09/05/2018
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn