Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 13/12/2017
Idee e opinioni

Salone dei Pagamenti: grande successo per la Payvolution
Malinverno (ABIServizi): l'innovazione è il nostro cuore pulsante. E la conoscenza è il primo fattore di sicurezza

Si è conclusa la seconda edizione del Salone dei Pagamenti di Milano. Un successo nei numeri e nei contenuti, che ha visto anche momenti storici, come il primo bonifico istantaneo. Ne abbiamo parlato con Alessandro Malinverno, Direttore Generale di ABIServizi.

Possiamo fare un bilancio su questa edizione del Salone?

E' stata una edizione positiva, che ha visto il Salone dei Pagamenti in crescita, rispetto alla prima edizione. Già nel secondo giorno avevamo raggiunto oltre 5.700 partecipanti e in totale abbiamo sfiorato quota 8000.
Forse il punto di forza di questa manifestazione è proprio quello di contemperare la presenza di esperti e operatori del settore con scuole e cittadini che partecipano a questa iniziativa per apprendere come utilizzare in sicurezza ed in maniera efficiente, quelli che sono gli strumenti di pagamento.
Se pensiamo che lo scorso anno durante la tre giorni ci eravamo attestati intorno alle 4.300-4.400 presenze, è logico che il salto di qualità e il salto di livello della manifestazione è stato importante.
Ovviamente, per iniziative di questo tipo l'importante è sempre il confermarsi di anno in anno, introducendo aspetti di innovazione. E non potrebbe essere altrimenti, visto che stiamo parlando proprio di strumenti e di un Salone che hanno nell'innovazione il cuore pulsante.

Pur essendo una manifestazione di tecnologia, si sono viste per lo più sue declinazioni pratiche?

Assolutamente. Il nostro è un Salone che a me piace definire di frontiera, una manifestazione in cui gli operatori di settore parlano di quelli che potranno essere i sentieri di sviluppo della tecnologia nel prossimo anno, cercando di presentare soluzioni a quello che sarà il pubblico dei fruitori finali: cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Ci sono stati eventi molto importanti in questa edizione

Sono stati essenzialmente cinque i momenti salienti. Il primo è stata la sessione planaria iniziale, in cui è stato tratteggiato quello che è il ruolo e l'impegno delle banche nello sviluppo dell'innovazione. Nell'andare a creare strumenti orientati alla clientela che utilizzano lo sviluppo tecnologico per costruire infrastrutture efficaci ed efficienti.
Il secondo è stata la plenaria del giorno successivo, dove sono state messe all'interno di una sala da 1500 posti le scuole del territorio, per andare a fare una azione di educazione finanziaria sull'uso dei servizi di pagamento, ma illustrando anche quelle che possono essere le professioni del futuro legate a questo mondo.
Poi, abbiamo visto la presenza del primo bonifico istantaneo, e le riflessioni che sono state fatte sul tema del mobile e della cybersecurity.
In questo Salone è stata presentata una Guida sulla sicurezza e sull'utilizzo sicuro dei sistemi di pagamento, messa a disposizione gratuitamente per tutti i partecipanti. E' una guida che è stata promossa da ABI e realizzata con CertFin, Polizia di Stato e altri importanti interlocutori, come la Fondazione per l'Educazione Finanziaria e il Risparmio (Feduf).

Infine ci sono stati i seminari specialistici, tra cui quello di T2S, ed eventi che hanno interessato un pubblico di operatori: sono stati i cosiddetti "info-formativi" di cui il Salone è molto ricco. Si pensi solo che i relatori che hanno partecipato alla tre giorni milanese sono stati circa 390, sia italiani sia stranieri, delle istituzioni e del mondo delle professioni. Un Salone che, anche da questo punto di vista, ricco di momenti di confronto.



Idee e opinioni


Condividi su LinkedIn numero di 13/12/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI