Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 08/11/2017
Fare Business

Il comparto Energy, Resources e Marine spinge al rialzo i costi di viaggio
Pasdeloup (CWT): stiamo assistendo a un aumento degli investimenti, specialmente nella supply chain. Le spese andranno gestite con grande attenzione e i budget adeguati

Le tariffe di voli e hotel nelle destinazioni di riferimento per il settore Energy, Resources & Marine sono attese in crescita nel 2018, secondo Carlson Wagonlit Travel, leader globale nella gestione dei viaggi d'affari. L'annuale studio CWT Energy, Resources and Marine Travel Forecast 2018 presenta un'analisi approfondita per aree geografiche e una previsione dell'andamento dei mercati principali per i prossimi 18 mesi.
"Le aziende del settore si sono strutturate per ottenere profitti nonostante il prezzo del petrolio continui a restare basso", sottolinea Raphael Pasdeloup, senior vice president di CWT Energy, Resources & Marine. "Stiamo assistendo a un aumento degli investimenti, specialmente nella supply chain. Grazie alla ripresa delle attività, i costi dei servizi di viaggio per il settore ERM incrementeranno e andranno dunque gestiti con grande attenzione e i budget adeguati".
Secondo il Fondo Monetario Internazionale, la crescita del PIL globale potrebbe raggiungere il 3,6% nel 2018. Questo fattore, associato a tassi di cambio favorevoli (rispetto al dollaro americano) per molti Paesi la cui economia è legata al settore ERM, porterà a un incremento dei prezzi. L'offerta alberghiera e di collegamenti aerei vedrà un aumento anche nelle aree più remote, ribaltando il trend degli ultimi due anni.

I principali suggerimenti per i viaggi d'affari nel settore ERM nel 2018

Lo studio identifica quattro macro aree in cui le aziende possono migliorare la gestione dei costi contrastando la volatilità e imprevedibilità dei fattori esterni che ne possono causare l'aumento:
1. Prepararsi - Partire dall'ottimizzazione dei costi per ogni unità aziendale e dall'utilizzo degli asset.
2. Disporre di una solida travel policy - Realizzare accordi favorevoli con i fornitori, in particolare con gli hotel.
3. Cogliere le opportunità offerte dalla tecnologia - Adottare soluzioni digitali per gestire l'intero processo di viaggio.
4. Dedicare grande attenzione alla sicurezza - Rafforzare le misure di sicurezza attraverso l'impiego di tool dedicati e aggiornare le procedure di viaggio in ambito sanitario.
Nonostante ci si attenda un aumento dei prezzi dei servizi di viaggio per il settore ERM nel 2018, ci potranno essere variazioni significative a livello locale.

Europa, Medio Oriente e Africa

Trattandosi di un'area molto ampia e variegata, non sorprende riscontrare significative differenze negli incrementi delle tariffe nei vari Paesi.
Complessivamente, ci si attende una forte crescita dei costi e dell'offerta alberghiera in Europa, mentre in Medio Oriente e Africa l'andamento sarà più piatto.
Le tariffe hotel a Stravanger (Norvegia) per esempio sono attese in aumento dell'11,5% per il prossimo anno, spinte dal maggior numero di missioni per la ricerca di petrolio. Si prevede inoltre una crescita a due cifre degli arrivi internazionali dovuta alla combinazione dei flussi dell'industria petrolifera e di quelli turistici, specialmente dalla Cina. Allo stesso modo, le tariffe aeree subiranno una forte crescita in Europa orientale e occidentale, a fronte solo di un moderato rialzo in Africa.

Nord America

In Nord America, la domanda alberghiera si è stabilizzata a partire dall'estate 2016, mentre si prevede che l'offerta continui ad aumentare costantemente per tutto il 2018. Houston, alla luce degli effetti devastanti dell'uragano Harvey, presenta un quadro molto incerto. Nonostante sia uno dei centri produttivi di riferimento, il mercato resta fragile a causa del basso prezzo del petrolio, con bassi livelli di occupazione degli alberghi, appena sopra il 60%. Le tariffe hotel a Houston dovrebbero perciò diminuire del 2,2% nel 2018. Ci si attende invece una crescita in Canada, dove città come Calgary potranno vedere aumentare le tariffe hotel del 3,8% nel 2018.
I collegamenti aerei verso alcune destinazioni del settore petrolifero, sospesi negli anni scorsi, dovrebbero essere riattivati in seguito alla ripresa del mercato. Dovrebbero beneficiarne in particolare Houston, dove le tariffe aeree sono attese in rialzo del 2%, e altre città come Chicago, in cui la competizione tra vettori domestici è molto alta, o Los Angeles, dove si confrontano invece i player internazionali.

America Latina

Il mercato alberghiero in America Latina è ancora molto frammentato, con una spiccata competizione tra un grande numero di brand e di operatori indipendenti. Rio de Janeiro ha un'offerta alberghiera sovradimensionata, dopo aver ospitato la FIFA World Cup e i Giochi Olimpici del 2016, che potrà causare una caduta dei prezzi del 3,8%.
Per quanto riguarda il trasporto aereo, ci si attende un progressivo aumento dell'offerta low cost in seguito all'ampliamento della flotta della compagnia aerea brasiliana GOL. Inoltre, le compagnie aeree sempre più spesso disaggregano le tariffe, applicando una tariffa base per l'acquisto del volo ed evidenziando a parte servizi ancillari come i pasti a bordo e l'imbarco del bagaglio. L'impatto complessivo di queste dinamiche è un calo nei prezzi dei biglietti, ma considerando anche i servizi ancillari il costo totale dell'intero viaggio potrebbe non diminuire o essere perfino più alto.


Asia Pacifico

Le destinazioni legate alle attività del settore ERM in Asia Pacifico hanno tutte sofferto - e in alcuni casi, soffrono ancora - l'impatto di anni difficili. Alcune destinazioni chiave, quali Mumbai, Singapore e Tokyo sono in fase di recupero, mentre altre come Perth sono ancora in difficoltà.
In Cina e in India, l'incremento delle tariffe di voli e hotel è inevitabile a causa del quadro macroeconomico che presenta una continua crescita della domanda domestica. Anzi, se la domanda rimane invariata a questi livelli si potrebbero presentare in futuro problemi di offerta troppo limitata.
Le compagnie low cost potranno avere un ruolo di maggiore rilevanza nei viaggi d'affari grazie allo sviluppo di nuove rotte e all'introduzione di classi premium. I prezzi dei biglietti aerei sono attesi in media in aumento nell'area, con rialzi significativi a Mumbai, Jakarta e Manila (rispettivamente del 7,7%, 7% e 6%).



Fare Business


Condividi su LinkedIn numero di 08/11/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI