Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 14/06/2017
Digital Business

Con Qaplà si semplificano i processi di pre e post-shipping per l'eCommerce
Fumarola (Qaplà): oggi è importante creare servizi personalizzati per chi fa commercio elettronico

L'eCommerce sta prendendo sempre più piede anche in Italia, ma molto c'è da fare in termini di servizi legati alla vendita su internet. Qaplà è un'azienda giovane che si inserisce proprio nel meccanismo della comunicazione facilitando i sistemi per fare in modo che sia più immediato anche scovare e risolvere i possibili problemi.
Abbiamo incontrato Roberto Fumarola, fondatore della società, per capire in che modo Qaplà si inserisce nei processi di vendita e migliora l'esperienza sia per i merchant sia per i clienti finali.
"Qaplà si occupa di semplificare la vita i merchant e a chi gestisce un eCommerce", ha esordito Fumarola. "Lavoriamo sia nella fase di preshipping sia nella parte di post shipping, ossia dopo la spedizione.
Semplificare significa per la fase iniziale, creare le etichette per l'invio della merce, per tutti i corrieri in modo semplice e veloce. Per il post-shipping si tratta di semplificare la gestione del customer care. Soprattutto per le realtà medio e grandi, il problema principale è capire dove si trova il pacco del cliente e bisogna saltellare da un'interfaccia dei corrieri all'altra. Noi mettiamo a disposizione un unico pannello di controllo e permettiamo a chi si occupa del customer service di risparmiare tempo, avere la situazione sotto controllo e di poter intervenire non appena il problema si presenta".
Chi vende su internet e chi acquista su internet è consapevole del fatto che non sempre tutto fili sempre perfettamente liscio e la comunicazione svolge un ruolo importante. "Ci sostituiamo a tutte le comunicazioni che normalmente vengono inviate dai corrieri con quelle del brand dell'eCommerce - ha proseguito Fumarola -, quindi in questo caso le mail e gli sms di consegna in corso, consegna fallita o appena effettuata partono con il logo dell'eCommerce e non quello dei corriere, coi testi voluti dall'operatore. Riportiamo quindi il controllo della comunicazione anche nell'ultimo miglio al merchant".
Comunicare, ma anche evidenziare i problemi. Troppo spesso, soprattutto chi acquista si trova in difficoltà a trovare le soluzioni. Ma chi è il cliente tipo di Qaplà?
"In pratica ogni azienda che necessita di una soluzione per semplificare la gestione delle spedizioni a trecentosessanta gradi", conclude Fumarola. "Il nostro cliente tipo è un eCommerce, non conta molto il volume delle spedizioni perché abbiamo clienti da 100 spedizioni al mese a 30.000 spedizioni al mese. Ogni cliente, in base alle proprie esigenze, in Qaplà trova una soluzione che ben si adatta alle sue necessità, perché chi fa altissimi volumi ha come primo beneficio di avere sotto controllo i problemi. Ovviamente, più sono le spedizioni e più in termini percentuali i problemi ci sono e vanno risolti perché significano giacenza e costi aggiuntivi. Chi fa volumi più bassi invece ci apprezza per il fatto che riusciamo a dare un servizio al pari di Amazon anche al piccolo eCommerce che fa 300 spedizioni al mese. In pratica, la filiera della comunicazione viene personalizzata, dall'inizio dell'esperienza sul sito fino alla mail di consegna con il brand dell'eCommerce. Facendo tutte l'integrazione in casa questo tipo di operazione non sarebbe sostenibile a livello di costi".



Digital Business


Condividi su LinkedIn numero di 14/06/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI