Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 24/05/2017
Fare Business

Investment Banking: l'innovazione in risposta alle sfide dei mercati
Aureli (Accenture): cambiamento è la parola d'ordine per il 2017. Dovrà recuperare la propria profittabilità attraverso l'implementazione di nuovi modelli di business, tecnologie e strategie per la riduzione dei costi

Il settore dell'Investment Banking continua a operare in un contesto fortemente dinamico caratterizzato da costi strutturali elevati, requisiti normativi e regolamentari onerosi ed in continua evoluzione, opportunità e sfide derivanti da innovazione e tecnologie digitali.
Nonostante il lieve incremento dei tassi di interesse, il mercato dei prodotti Fixed Income, Commodities e delle Valute difficilmente nei prossimi mesi sarà in grado di recuperare i livelli di profittabilità pre-crisi.
Le Banche d'Investimento stanno affrontando nuove sfide e cambiamenti, risulta evidente che questi non saranno temporanei e che il ritorno al "business as usual" pre-2008 non sarà un'opzione. In tale contesto si assiste ad alcuni archetipi di revisione dei modelli di business, quali:
- Riduzione delle attività ponderate per il rischio in linea con le crescenti richieste fissate dal Legislatore, quali composizione dei portafogli di proprietà, riduzione delle attività di trading, deleveraging dei portafogli creditizi (ad esempio riduzione del portafoglio NPL con cessioni in blocco a società specializzate).
- Implementazione di modelli interni per la gestione del rischio che permettano una maggiore sofisticazione dell'impegno di capitale richiesto per le differenti linee di business.
- Dismissione di linee di business e mercati considerati meno profittevoli/maggior assorbimento di capitale e attivazione di operazioni di Merger & Acquisition volte alla creazione di sinergie industriali (Per es. M&A tra le Banche Popolari). Credit Suisse, per esempio, è uscita dal mercato dei prodotti cartolarizzati Europei e Deutsche Bank ha rinunciato al mercato dei capitali messicano.
- Creazione di sinergie tra le differenti fabbriche prodotto per massimizzare la focalizzazione del cliente e incrementare attività di cross selling.
Inoltre alla luce dell'attuale contesto politico caratterizzato dai risultati elettorali statunitensi, europei e dalla Brexit, solo una cosa è certa: l'incertezza costituirà la normalità sui mercati per i prossimi anni, le Investment Bank dovranno recuperare la propria profittabilità attraverso l'implementazione di nuovi modelli di business e strategie volte alla riduzione dei costi, accelerando l'utilizzo di nuove tecnologie digitali.
Accenture ha evidenziato come le tecnologie digitali stiano giocando un ruolo sempre più importante nella creazione di nuove opportunità e sfide per il settore dell'Investment Banking. Uno dei principali indicatori è dato dall'ammontare degli investimenti nelle Fintech. L'investimento complessivo in startup Fintech, tra il 2010 e il 2015 è risultato pari a 47 miliardi di dollari a livello globale. Le tecnologie digitali hanno avuto forti impatti sulle diverse aree della Banca, dai canali di vendita, alle piattaforme di trading, ai processi operativi e di Compliance.
Quest'anno, oltre al continuo e crescente investimento nelle Fintech, Accenture ha osservato come le Banche d'Investimento si stiano sempre più muovendo al di fuori dei propri confini per accelerare la creazione e l'acquisizione di nuove competenze. L'interesse del settore per la creazione di utilities ed ecosistemi quali leve per il cambiamento è stato centrale anche in passato, ma oggi sono stati fatti ulteriori passi in avanti, quali:
a) Journey to Cloud
J.P.Morgan è tra i primi promotori della tecnologia Cloud nei Financial Services. Ha infatti focalizzato la nuova strategia IT sullo sviluppo del Cloud pubblico a fianco di un nuovo e moderno Cloud privato, chiamato "Gaia" volto a migliorare l'elasticità delle infrastrutture gestite (servers, networks e storage), riducendo tempi e costi per lo sviluppo degli applicativi.
In generale tra le Investment Banks sta aumentando l'interesse per il Cloud grazie ai potenziali benefici offerti in termini di time to market, riduzione e controllo dei costi, necessità di accesso a capacità di calcolo elevate (afferenti business altamente specialistici) in maniera flessibile e distribuita, abilitazione all'utilizzo di nuove tecnologie e modalità d'implementazione (per es. agile, devops).
b) Creazione di standard attraverso consorzi ad hoc ed utilizzo di tecnologie open source con approcci collaborativi
R3, con più di 50 associati (tra i quali UniCredit e Intesa SanPaolo per il mercato italiano), e Hyperledger, con più di 90 associati, stanno dimostrando il ruolo che l'industria bancaria può avere nel rendere la tecnologia Blockchain una realtà.
c) Spinta continua verso l'utilizzo di piattaforme digitali
Bank of America Merrill Lynch ha lanciato "Instinct Loans", una nuova piattaforma elettronica per il trading di syndicated corporate loans (mercato secondario).
In questo scenario, Accenture ha identificato tre principali aree tematiche.

Semplificazione

La semplificazione resta uno degli obiettivi prioritari per le Banche d'Investimento. Rappresenta la chiave per incrementare le opportunità di crescita, migliorare i servizi verso i clienti, adottare nuove tecnologie, creare sinergie tra i sistemi grazie alla definizione di processi comuni, ridurre errori e duplicazioni dovuti ad inefficienze. Quattro sono le principali sfide identificate quest'anno relativamente alla Semplificazione:
- Identificazione di aree di business per la crescita e differenziazione;
- Riduzione selettiva della baseline dei costi;
- Dall'automazione all'Intelligenza Artificiale;
- Definizione della strategia di localizzazione.

Digitalizzazione

In linea con quanto già intrapreso, molte Investment Banks stanno incrementando investimenti, partecipazioni dirette in società, collaborazioni e attivazioni di consorzi ed ecosistemi nell'area delle tecnologie digitali. Relativamente al tema della Digitalizzazione, le sfide individuate per il 2017 riguardano:

- Creazione di una digital workforce;
- Sviluppo della client experience;
- Accelerazione del journey to Cloud.

Innovazione

L'Investment Banking risulta essere da sempre un settore particolarmente innovativo: ne sono alcuni esempi la creazione di nuovi strumenti finanziari, l'adozione di Electronic Trading Venues e Analytics Platforms. Nel periodo immediatamente successivo la crisi finanziaria del 2008 l'innovazione ha ovviamente risentito della prioritizzazione da parte della Banche di tematiche inerenti la Regulatory Compliance e l'ottimizzazione del capitale. Nonostante la pressione regolamentare e l'attenzione ai costi sia ancora significativa, l'area dell'Investment Banking si è però adattata al nuovo contesto di mercato, dove l'innovazione risulta giocare secondo molti un ruolo fondamentale nella gestione delle sfide che guideranno la crescita futura.
Per il 2017 si delineano le seguenti tre sfide legate all'ambito dell'Innovazione:
- Tracciare il percorso di innovazione corretto;
- Ripensare la funzione di Research;
- Tecnologie di Distributed Ledgers: primi passi su Blockchain.

Già si è molto parlato della "digitalizzazione", in termini di maggiore fruibilità dei dati e nuove piattaforme, come driver del cambiamento. Pertanto per il 2017, la parola d'ordine è "accelerazione".

Antonella Aureli, Accenture Financial Services Capital Markets Industry and Practice Lead ICEG



Fare Business


Condividi su LinkedIn numero di 24/05/2017
Torna al SOMMARIO








SEGUICI