Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 03/05/2017
Fare Business

Come attrarre (e trattenere) i migliori professionisti del settore Life science
Le cinque strategie che, secondo Kelly Services, le aziende dovrebbero adottare per riuscire ad assumere i talenti e farli crescere

In nessun altro ambito come nel settore life science è così alta la richiesta di talenti. Ogni azienda desidera che nei propri laboratori lavorino i migliori esperti in circolazione, per favorire l'innovazione tecnologica e per far raggiungere nuovi traguardi nella ricerca.
E' sempre più necessario sapere come fare ad attrarre e a trattenere i professionisti dell'ambito scientifico: occorre calibrare attentamente la propria offerta, anche alla luce di una concorrenza sempre più aspra e della crescente capacità di attrazione dei mercati emergenti. Di quale ambiente hanno bisogno questi professionisti per poter crescere? Quali opportunità desiderano? Cosa si aspettano dai dirigenti? Attrarre talenti è diventata una vera missione, quasi impossibile. Quasi.
Kelly Services, che da anni supporta le imprese del settore life science nella ricerca, assunzione e fidelizzazione dei talenti, ha individuato cinque strategie che le aziende dovrebbero adottare per riuscire ad assumere i talenti migliori, ma anche per disporre di una struttura e di una cultura adeguate a trattenere queste figure e a farle crescere.
1. Rivedere le strutture gestionali: creare gerarchie gestionali, in grado di ridurre al minimo gli oneri amministrativi per i lavoratori.
2. Assegnare mentori: valutare l'opportunità di un programma di mentoring per consentire ai giovani neoassunti di essere costantemente a contatto con specialisti e professionisti di grande esperienza.
3. Investire nella formazione: offrire formazione supplementare per favorire lo sviluppo di competenze trasversali che non sono oggetto di insegnamento in ambito universitario, come le competenze gestionali e di presentazione.

4. Coltivare l'innovazione: per esempio, valutare l'opportunità di utilizzare le nuove tecnologie per incoraggiare una maggiore collaborazione online tra i professionisti.
5. Offrire opportunità: dare possibilità di apprendimento aggiuntive, come la partecipazione a conferenze e seminari, per sviluppare le relazioni personali, il proprio network e l'arricchimento delle proprie competenze.



Fare Business


Condividi su LinkedIn numero di 03/05/2017
Torna al SOMMARIO






SEGUICI