Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 10/09/2014
Finanza e investimenti

I mercati emergenti azionari hanno il potenziale per crescere ancora
Cohen (iShares): Dalla metà di marzo, gli Emerging Markets hanno sovraperformato i mercati sviluppati, con l'indice MSCI EM cresciuto del 15%. Nonostante questi risultati, pensiamo che ci potrebbe essere ulteriore spazio di crescita

Nonostante molti portafogli siano ancora sottopeso nelle azioni dei mercati emergenti, gli investitori provano un sentiment più positivo e i fondamentali migliorano. In un contesto di cinque mesi di sovraperformance rispetto ai loro omologhi DM (mercati sviluppati), Stephen Cohen, Chief Investment Strategist presso iShares EMEA, spiega perché le azioni dei mercati emergenti hanno il potenziale per andare oltre. 
"Le prestazioni dei titoli azionari EM negli ultimi cinque mesi hanno lasciato che EM e Cina toccassero i recenti massimi dell'anno. Dalla metà di marzo, gli EM hanno sovraperformato i mercati sviluppati, con l'indice MSCI EM cresciuto del 15%, Cina H Shares del 24% e Cina A Shares i l 13%. Nonostante questi risultati, pensiamo che ci potrebbe essere più spazio di crescita per gli EM. 
"Mentre c’è ancora del sottopeso in azioni dei mercati emergenti in molti portafogli, gli investitori le vedono con occhio molto più positivo. Questo grazie a un ampio miglioramento del sentiment e dei fondamentali, guidati dalla Cina, l'impatto speculativo positivo dalle elezioni in India, Indonesia e Brasile, uno spostamento dalla posizione di chiusura verso gli EM dall'inizio di quest'anno, e prezzi di  mercato - per ora – hanno indotto a una politica di normalizzazione dei mercati.

La tendenza al rialzo degli Em rimane intatta nonostante la crescita europea diminuisca

"La tendenza al rialzo dei dati degli EM è rimasta intatta anche se frena la crescita in Europa. Su un consenso a livello aziendale, la crescita degli utili negli Em per quest'anno è stata rivista al rialzo costante, anche se in modo incrementale. Ciò contrasta con l'Europa, dove secondo il consenso la crescita degli utili si è quasi dimezzata rispetto a inizio anno. Un cambiamento delle prospettive di politica dei mercati sviluppati potrebbe frenare lo slanciodegli EM, ma la mancanza di crescita dei salari negli Stati Uniti e nel Regno Unito, e il veloce calo delle aspettative di inflazione in Europa, stanno attualmente fornendo un rinnovato e favorevole contesto di tassi.

Tenere sotto controllo Cina, Corea e Taiwan

"Per la Cina, un allentamento non è probabile, ma le autorità cinesi dovrebbe continuare a facilitare il margine al fine di soddisfare l'obiettivo di crescita di fine anno, tanto più che i dati recenti stanno cominciando a mostrare una curva piatta. Ribadiamo il nostro appello di guardare alla Corea, che ha recentemente effettuato un taglio dei tassi e ha annunciato piani di riforme, e a Taiwan

"Tuttavia, investire negli EM non è senza rischi. I rischi geopolitici continuano, fornendo un'offerta come rifugio sicuro al dollaro statunitense e venti contrari per le valute emergenti. A livello Paese stiamo guardando le prossime elezioni di ottobre in Brasile. L’indice di borsa brasilano BOVESPA è cresciuto del 25% durante il recupero degli EM sulle speranze di un esito elettorale favorevole al mercato, mentre i fondamentali sono peggiorate drasticamente".

 

 

 



Finanza e investimenti

numero di 10/09/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->