Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di 07/05/2014
Digital Business

Nuovo brevetto sulla pubblicita’ semantica per ADmantX
La protezione brevettuale riguarda l’identificazione automatica delle affinità fra diversi tipi di contenuti per rendere più efficace l’erogazione automatica della pubblicità

ADmantX, leader nella pubblicità semantica online, ha annunciato di aver ottenuto dall’US Patent and Trademark Office il brevetto per la propria tecnologia di base. Si tratta di un metodo per identificare automaticamente le affinità fra diversi tipi di contenuti (per esempio, messaggio pubblicitario e news online) per rendere più efficace l’erogazione automatica della pubblicità (Patent N. US 8543578 B2, Method and System for Automatically Identifying related Content to an Electronic Text).
Ancor oggi uno dei principali problemi della pubblicità nel web riguarda la scarsa attinenza fra i testi delle pubblicità e quelli delle pagine online. I sistemi più comuni per il display advertising, infatti, si basano sull’uso di cookie e keyword che non possono capire il significato della pagina. ADmantX consente invece di associare i messaggi pubblicitari ai contenuti più rilevanti attraverso la comprensione automatica dei testi (avanzate funzionalità per il Natural Language Processing). Senza invadere la privacy dei consumatori, ADmantX categorizza i testi e associa le pubblicità più pertinenti in base agli argomenti trattati e alle emozioni generate sul lettore per assicurare il più alto livello di brand safety e il miglior grado di corrispondenza fra pubblicità e contesto.
“Siamo molto soddisfatti che sia stata riconosciuta l’unicità del nostro approccio semantico per l’advertising online”, ha dichiarato Giovanni Strocchi, CEO di ADmantX. “In un mercato costantemente in crescita, complesso e frammentato come quello della pubblicità nel web, questo brevetto non è solo una conquista per la protezione del nostro patrimonio intellettuale. È un punto di riferimento importante e un grande riconoscimento che desideriamo condividere con coloro che ci hanno scelto e che stanno usando con successo le nostre soluzioni”.
Ai prodotti di punta per il semantic targeting e la brand protection, ADmantX ha recentemente aggiunto un servizio per segmentare l’audience in modo più efficace. L’analisi semantica contestuale, infatti, rende possibile la creazione di profili-utente creati in base agli interessi di lettura (Semantic Audience Profiling). Per editori e fornitori di contenuti ciò si traduce nell’immediata possibilità di avere a disposizione nuovi dati di prima mano da monetizzare; per agenzie e brand, i profili semantici offerti da ADmantX consentono di arricchire o raffinare eventuali dati già esistenti su clienti o utenti.



Digital Business

numero di 07/05/2014
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>