Magazine di Febbraio2012

Fatti
su misura

Gestione degli investimenti su misura per fondi pensione di piccole e medie dimensioni

Negli ultimi anni i fondi pensione sono diventati più innovativi nella modalità di gestione dei loro investimenti, grazie soprattutto all'adozione di nuove tecnologie d'investimento. Le soluzioni su misura, come le strategie d'investimento dinamiche e "liability-driven" (LDI), richiedono però significativi investimenti sia in risorse qualificate che nell'ambito amministrativo, investimenti che sono però sostenibili solo dai fondi pensione di importanti dimensioni. In un momento di mercato di grande cambiamento come questo, le società d'investimento stanno esplorando modalità che permettano anche ai fondi pensione di piccole e medie dimensione di trarre vantaggio dalle soluzioni d'investimento su misura. Un passo avanti in questo senso è stato fatto con lo sviluppo di piattaforme integrate, al fine di permettere ai fondi più piccoli di implementare una strategia confacente alle esigenze specifiche, traendo però vantaggio dalla piattaforma nel suo complesso.

Strategie d'investimento
Il contesto di mercato dell'ultimo decennio, caratterizzato dall'aumento della volatilità e da deflussi dai fondi, ha favorito la nascita di nuovi approcci agli investimenti. In generale i fondi pensione hanno infatti iniziato a definire i loro piani d'investimento con l’obiettivo di risanare i loro deficit finanziari; i fondi con maggiori risorse finanziarie hanno adottato soluzioni d'implementazione più flessibili realizzate ad hoc per soddisfare i loro particolari obiettivi d’investimento finali. Uno studio sulle più recenti teorie relative alle strategie d'investimento ha individuato tre temi chiave: riduzione del rischio, diversificazione e dinamismo.
La riduzione del rischio comporta che all'interno del portafoglio vi sia un aumento dell'allocazione delle attività quali per esempio gli strumenti a reddito fisso – solitamente obbligazioni e swap - e/o una riduzione dell'esposizione delle attività quali i titoli azionari. Ne consegue che i rendimenti delle attività attive e passive saranno maggiormente in linea, riducendo la volatilità complessiva del fondo.
La diversificazione è un'altra forma importante di riduzione del rischio, perché consente di distribuire lo stesso rischio tra molte più fonti di rischio. Nell' ultimo decennio, le allocazioni dei piani pensione ai titoli azionari sono state in costante declino, mentre sono state incrementate le allocazioni alle obbligazioni e alle attività alternative, in modo tale da aumentare materialmente il rendimento per unità di rischio, riducendo l'incertezza sul futuro del piano pensione.
Le strategie d'investimento dinamico sono di due forme. La recente volatilità di mercato ha messo in luce l'importanza di essere tempestivi sul mercato. A tal proposito, i fondi pensione stanno gradualmente riducendo il loro volume di rischio complessivo nel tempo, mirando a rendere sempre più prevedibile il futuro del fondo migliorando il livello di consolidamento del portafoglio. Diventa chiaro pertanto che i livelli di consolidamento, gli orizzonti temporali, i budget a disposizione, i comitati per gli investimenti sono elementi importanti da considerare al momento di stabilire una precisa strategia d'investimento.

Governance e implementazione

La recente volatilità di mercato ha messo in luce l'importanza di essere tempestivi sul mercato


Poiché i fondi pensione si pongono l'obiettivo di ottenere rendimenti maggiori dai loro portafogli di investimento, aumenta di conseguenza anche la necessità di dovere da parte degli stessi investire di più sia in risorse specializzate che in soluzioni nuove dal punto di vista di governance, anche se come evidenziato sopra tali interventi divengono poi alla fine abbastanza onerosi. Detto ciò, si possono però adottare anche soluzioni più semplice e meno costose, come per esempio i programmi LDI, capaci di coniugare l'efficienza con modelli standardizzati.

La soluzione in pratica
La soluzione pratica è data dalla costruzione di portafogli d'investimento orientati sempre di più agli obiettivi o ai risultati. Pertanto per fare questo diventa sempre più importante e necessario misurare prima i fattori di rischio, di rendimento e il successo per il raggiungimento degli obiettivi. In tale modo il gestore di portafogli è in grado di comprendere meglio l'evoluzione del piano stesso, allocando dinamicamente gli asset rispetto all'obiettivi definiti. Ne consegue inoltre che gli obiettivi e l'implementazione degli stessi siano elementi perfettamente integrati all'interno della stessa piattaforma. Anche se anche l'elemento flessibilità e varietà di prodotti d'investimento di alta qualità rimangono elementi importanti per garantire allocazioni tagliate realmente sulle esigenze di ciascun cliente. Per riassumere i punti essenziali per creare una piattaforma d'investimento sono i seguenti:
- Creazione e costituzione del portafoglio: la fase più importante è cogliere in maniera efficiente gli obiettivi del fondo pensione e stabilire le politiche d'investimento alternative orientate ai risultati.
- Gestione degli investimenti flessibile e dinamica: fondamentale è la capacità di allocare gli asset in modo da poter soddisfare ad ampio raggio le esigenze del cliente. Alcuni piani preferiscono utilizzare fondi ad accumulazione diversificati come uno strumento di allocazione di crescita "one stop shop"; altri preferiscono allocare attraverso un portafoglio di esposizioni a classi di attività eterogenee.
- Monitoraggio e rendicontazione: Questo potrebbe risultare olistico, misurando sempre il successo a livello del piano rispetto allo(agli) obiettivo(i) del fondo, ma fornendo anche dettagli sulle componenti individuali dove è richiesta maggiore concentrazione.

Pensare in modo creativo
Tenuto conto della attuale volatilità di mercato e della necessità di molti fondi pensione di definire il proprio programma di investimento, si riscontra da parte proprio di questi ultimi la necessità di riconsiderare il modo in cui viene delegata la gestione dei loro portafogli. I fondi lungimiranti sono pronti a lavorare con il loro fornitore di investimenti e sono ora pertanto in grado di adottate soluzioni più creative e flessibili mantenendo il netto controllo dell'obiettivo finale del loro portafoglio. Anche le società medio-piccole possono ora beneficiare di soluzioni d'investimento su misura, gestite dinamicamente al fine di raggiungere i loro obiettivi.

Personalizzazione di massa
I processi industriali avevano dimostrato che i clienti erano disposti a rinunciare a soluzioni "tailor made" in cambio di una riduzione significativa dei costi. Alla fine del XX secolo le società hanno iniziato a comprendere che il basso costo e la personalizzazione non devono necessariamente escludersi a vicenda, ma che possono entrambi servire per soddisfare le richieste dei clienti, sempre più in cerca di prodotti che siano convenienti, ma allo stesso tempo fatti su misura. A tal proposito, la personalizzazione di massa è divenuta possibile automatizzando le interazioni con i clienti e adottando uno stile di gestione più modulare. Società come Gateway e Dell nel settore dei personal computer sono esempi di utilizzo di questo tipo di approccio.

Alberto Salato Responsabile del business istituzionale di BlackRock Italia



BusinessCommunity.it - Il Magazine dei Manager e imprenditori
Articolo pubblicato nel Magazine di Febbraio2012