BusinessCommunity.it

10/07/2024

sport

L'evoluzione nel management sportivo: le competenze chiave per il futuro

Fantini (ASSI Manager): saper ascoltare gli addetti ai lavori per far crescere l'intero settore

Federico Fantini, presidente di ASSI Manager, ha sottolineato l'importanza di questo percorso di ascolto, affermando: "Le competenze e i profili nell'economia sportiva sono molto articolati e questa deve diventare una ricchezza riconosciuta e coltivata per fare scattare le grandi potenzialità di crescita del nostro settore". Un contributo significativo è giunto da Stefania Demetz, Consigliera di ASSI Manager e Head of Planning and Coordination di Fondazione Milano Cortina 2026, che ha evidenziato tre punti fondamentali:

Gestire lo sport è un mestiere da imparare: "Aver fatto sport non significa saper gestire lo sport. Sono due professioni diverse, e la gestione, cioè il management, è un mestiere che va imparato", ha dichiarato Demetz. Sapere di sport non equivale a saper gestire lo sport: La conoscenza della materia non implica automaticamente la capacità di gestirla. Il management richiede competenze specifiche e trasversali. Gestire lo sport significa realizzare concretamente i progetti: Demetz ha enfatizzato il concetto di empowerment, sottolineando l'importanza di "mettersi al servizio del proprio team e dello sport in chiave di sviluppo, di crescita, di continuo miglioramento".

L'evento di Roma, parte di un tour nazionale che ha toccato anche Puglia e Veneto, ha visto la partecipazione di figure manageriali di spicco provenienti da federazioni, società sportive, leghe professionistiche, nonché esperti di diritto sportivo e organizzatori di eventi. La presenza di Fabio Pagliara, Presidente dell'associazione MSA (Manager Sportivi Associati), ha aperto la strada a potenziali collaborazioni su progetti comuni, rafforzando l'idea di un network professionale sempre più coeso nel settore sportivo. ASSI Manager si conferma così come un punto di riferimento per lo sviluppo delle competenze manageriali nello sport, promuovendo un approccio basato sull'ascolto e la condivisione. L'obiettivo è creare una base solida per il futuro del management sportivo italiano, fornendo gli strumenti necessari per affrontare le sfide di un settore in continua evoluzione. La Convention ha dimostrato come la professionalizzazione del management sportivo sia un elemento chiave per garantire la crescita e lo sviluppo dell'intero Sistema Sport, ponendo le basi per un futuro in cui competenze, innovazione e visione strategica saranno i pilastri del successo.

L'approccio di ASSI Manager, basato sulla creazione di una rete di professionisti e sulla condivisione di esperienze, si rivela particolarmente efficace in un momento in cui il settore sportivo sta attraversando una fase di profonda trasformazione. La digitalizzazione, l'evoluzione dei modelli di business e le nuove esigenze dei consumatori richiedono infatti figure manageriali sempre più preparate e versatili. Demetz ha inoltre sottolineato l'importanza di un cambio di paradigma nel management sportivo: "Dal power all'empowerment. Il paradigma dovrebbe cambiare. Gestire lo sport conferisce potere, ma non quello del posizionamento, bensì quello del poter far accadere le cose, poter far crescere le persone, poter avviare processi di rinnovamento". Questo approccio mette al centro le persone che lavorano nello sport, promuovendo una cultura organizzativa orientata alla crescita e all'innovazione continua. La Convention ha anche evidenziato come il settore sportivo stia diventando sempre più complesso e interconnesso con altri ambiti dell'economia. La presenza di figure provenienti da diverse aree del mondo sportivo - dalle federazioni alle società, dalle leghe professionistiche alle start-up - ha permesso di affrontare tematiche trasversali come la gestione dei diritti media, lo sviluppo del marketing digitale e l'implementazione di nuove tecnologie nel mondo dello sport.


L'evento di Roma ha confermato l'impegno di ASSI Manager nel promuovere una visione strategica e innovativa del management sportivo. La creazione di un report basato sui contributi dei partecipanti rappresenta un passo concreto verso la definizione di linee guida e best practice per il settore. In un contesto globale sempre più competitivo, la formazione continua e l'aggiornamento professionale dei manager sportivi diventano elementi imprescindibili. ASSI Manager si pone come catalizzatore di questo processo, facilitando lo scambio di conoscenze e la creazione di sinergie tra i diversi attori del Sistema Sport. La sfida per il futuro sarà quella di tradurre le intuizioni e le proposte emerse durante la Convention in azioni concrete, capaci di incidere positivamente sulla gestione e sullo sviluppo del settore sportivo italiano. Solo attraverso un approccio professionale e competente sarà possibile cogliere appieno le opportunità offerte da un mercato in rapida evoluzione, garantendo al contempo la sostenibilità e la crescita del Sistema Sport nel suo complesso.


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - intelligenza artificiale - AI - IA - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2024 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it