BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

26/05/2021

digital

Dalla padella al firewall: perchè la cucina e l'IT enterprise hanno più aspetti in comune di quanto si possa immaginare

 

Sharon Mandell (Juniper Networks): il professionista IT deve comportarsi come uno chef che cerca di trovare il giusto equilibrio delle spezie nella sua ricetta

A prima vista, l'arte culinaria e l'arte dell'Information Technology non sembrano avere molto in comune.
C'è una grossa differenza tra il viavai frenetico di una cucina e il ronzio sommesso di un data center.
Eppure, la verità è che le analogie sono più numerose di quanto possa sembrare.
Lo stesso stile e pensiero creativo che rendono un buon piatto anche bello da vedere si applicano alle soluzioni IT.

Dalla padella al firewall: perch la cucina e l'IT enterprise hanno pi aspetti in comune di quanto si possa immaginare

Per fare in modo che le aziende possano operare in modo ottimale nel mondo di oggi, l'IT deve rispondere in modo preciso alle esigenze dell'organizzazione e, allo stesso tempo, essere pronto ad affrontare ogni eventualità.
Il professionista IT deve comportarsi come uno chef che cerca di trovare il giusto equilibrio delle spezie nella sua ricetta.
Nel corso dei vari lockdown, molte persone hanno trovato conforto nell'arte culinaria, oltre a dover fare affidamento come mai prima su una solida rete IT.
I tempi appaiono dunque maturi per discutere di IT e di cucina come fossero le due facce della stessa medaglia.
Molti dei concetti alla base di una cucina raffinata, infatti, sono gli stessi che garantiscono la disponibilità di un IT di buona qualità: di seguito, vediamo i quattro punti chiave per cui vale questa analogia.

1.
Vedere il quadro generale

I bravi chef non concepiscono le loro creazioni come una serie di ingredienti disposti su un piatto, ma le prevedono come un insieme in cui ogni elemento contribuisce a creare un profilo gustativo dinamico capace di soddisfare il commensale.

Seguici: 

Lo stesso vale nell'IT enterprise.
Non si tratta di applicare la soluzione più moderna o più costosa, ma di costruire la soluzione ideale, costituita da tecnologie che cooperano per creare il migliore risultato in termini di customer o employee journey.
Ogni tecnologia deve avere un ruolo preciso e uno scopo da assolvere, con l'obiettivo primario di garantire un'esperienza di qualità per l'utente, indipendentemente dal fatto che si tratti di un piccolo team IT che deve implementare un aggiornamento software, di un grande retailer che deve individuare e risolvere i problemi in una rete di migliaia di negozi, o di un architetto cloud che deve potenziare e mettere a punto la rete in funzione di nuove esigenze di business.

Che si tratti del piatto speciale per l'inaugurazione di un ristorante o della soluzione che permette a un'azienda di lavorare a pieno regime, ogni componente deve lavorare come un insieme per poter garantire la migliore delle esperienze.

2.
La forza della semplicità

Come in cucina, anche nell'IT la chiave sta nella semplicità.
Storicamente, il settore IT ha accettato la complessità come un dato di fatto, ma le cose stanno fortunatamente cambiando: oggi, l'obiettivo è di rendere l'IT enterprise il più semplice possibile e basato sulle esigenze reali degli utenti, senza naturalmente sacrificare l'efficacia.
Un grande chef conosce l'arte della semplicità e lo stesso vale per l'IT.
I maestri di semplicità saranno i migliori provider.

3.
Trovare la soluzione giusta

Sia in cucina sia nell'IT enterprise, la chiave sta nel trovare la cosa giusta, che si tratti di porzionare correttamente il piatto o una soluzione IT.

Un buon pasto deve lasciare il commensale sazio e felice, ma non esageratamente pieno; allo stesso modo, una soluzione IT deve essere scalata per risolvere il problema senza essere né troppo piccola né troppo grande.
Storicamente, molti decisori aziendali hanno preferito soluzioni grandi e costose, quando in realtà erano disponibili soluzioni dal costo più contenuto, perfettamente adatte alle loro particolari esigenze.
Se si acquista una soluzione che non risolve il problema, si sprecherà budget e ci si troverà con una soluzione inutilmente complessa che probabilmente sul lungo periodo presenterà una serie di problemi.
Chi ordinerebbe una minestra bollente in una giornata calda?

4.
Una festa per gli occhi

È risaputo che, ovunque si pranzi, per prima cosa si mangia con gli occhi.
Una buona presentazione può fare la differenza tra un piatto nella media, che sarà facilmente dimenticato, e un piatto che evocherà per sempre un momento memorabile.

la copertina di BusinessCommunity.it

Nell'IT, un'esperienza utente soddisfacente aiuterà a raggiungere risultati positivi e un eventuale problema sarà gestito con la massima efficienza.
Un'esperienza utente buona e costante nel tempo aumenta il valore percepito dall'utente e il sistema di supporto che informa la rete in senso lato.
I fornitori IT devono sempre mettere al primo posto gli utenti, a partire dalla prima presa di contatto fino al supporto ongoing; per fare sì che l'implementazione di una soluzione abbia successo, l'utente deve sempre essere al centro: esattamente come il commensale è alla base di ogni pasto preparato da un grande chef.
Sharon Mandell, Senior Vice President & Chief Information Officer di Juniper Networks



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it