BusinessCommunity.it settimanale per imprenditori e manager
BusinessCommunity.it

19/05/2021

digital

Oracle Gallery: l'arte e il cloud uniti per creare consapevolezza sulle opportunità

 

Un esempio di come oggi la tecnologia e l'innovazione si possono raccontare in maniera insolita ma efficace per portare valore alle imprese

Ci sono elementi che sembrano molto lontani tra loro, come la tecnologia e l'arte.
Certo, tutti quanti oggi sanno che le creazioni visive sono principalmente digitali, ma in questo caso si tratta di un parallelismo tra l'arte e la tecnologia, non un semplice utilizzo degli strumenti.
Uno sforzo certamente non banale che ha visto protagonista Oracle che ha voluto constatare se ci fosse un legame tra alcune opere d'arte tra le più famose e la tecnologia cloud.

Oracle Gallery: l'arte e il cloud uniti per creare consapevolezza sulle opportunit

Come dimostra la recente intervista al Late Tech Show (che potete vedere al link) a Riccardo Romani, Direttore Sud-Europa dei team di Solution Engineering di Oracle Cloud Systems molte similitudini si possono fare.
Ricordiamo che Oracle Cloud Systems è la divisione che si occupa dei sistemi ingegnerizzati hardware e software per gestire al meglio i dati delle aziende, e non solo in cloud ma anche nei loro data center.

Il cloud come elemento di evoluzione

La "Oracle Gallery" non era altro che una visita guidata e virtuale a una vera e propria galleria d'arte utilizzando la Realtà Aumentata per simulare il percorso all'interno delle sale.
"E' stato un esperimento interessante - ha commentato Romani - perché volevamo raccontare le ultime novità tecnologiche in una maniera diversa.

Oracle Gallery: l'arte e il cloud uniti per creare consapevolezza sulle opportunit

Il cloud è diventato ancora più importante in questa fase di pandemia, anche le Pubbliche Amministrazioni ne stanno cogliendo i vantaggi, ma è ancora una tecnologia che necessita di essere spiegata.
Quale migliore occasione di questa associazione tra arte e cloud per raccontare i passi in avanti e le opportunità che possono essere oggi colte da tutti
".
La visita offriva una perfetta visione dei parallelismi tra alcune opere d'arte e degli "oggetti d'arte tecnologica" come i sistemi Cloud.

Oracle Gallery: l'arte e il cloud uniti per creare consapevolezza sulle opportunit

Per fare questo è stata chiamata un'esperta, Stefania di Milano Guida, che con alcune figure di riferimento di Oracle ha saputo stimolare e creare suggestioni su 6 quadri e i rispettivi 6 dispositivi ingegnerizzati.
Tra le opere citiamo La Libertà di Eugene Delacroix, portata in analogia alla libertà di scelta che ha il cliente Oracle.
Il messaggio sottostante?
Come non importa provenienza o classe sociale quando si ha un anelito di libertà comune, così non importa a quale mercato si appartenga o quale sia la specifica esigenza, perchè Oracle offre la massima libertà di scelta per i carichi di lavoro di tipo database, con tre modalità tra loro totalmente compatibili:
1.
on-premises
, attraverso i sistemi ingegnerizzati Exadata "database machine"
2.
grazie alla soluzione esclusiva Exadata Cloud at Customer, cioè presso il datacenter del cliente, ma gestita come cloud pubblico da Oracle 

Seguici: 

3. direttamente in Cloud, con Exadata Cloud Service su Oracle Cloud Infrastructure.
Un'altra opera interessante è stata la Persistenza della Memoria, di Salvador Dalì: un parallelismo diretto con la Persistent Memory - una delle caratteristiche fondamentali di Exadata X8M, grazie all'uso intelligente e "database-aware" di una tecnologia industry standard, la piattaforma Intel Xeon - che garantisce ancor maggiori benefici sui processi di business rispetto ai modelli precedenti senza compromessi sull'integrità di dati e transazioni.
Anche il Canestro di frutta del Caravaggio è stato oggetto di osservazione.
Raffigura un inimitabile equilibrio di colori e forme molteplici della frutta - un misto di differenti stagioni che convivono, così come molteplici sono i carichi di lavoro presso i nostri clienti che possono coesistere nel "canestro" della Private Cloud Appliance - la soluzione virtualizzata ultra-convergente di Oracle per il Private Cloud.

Non poteva mancare la Creazione di Adamo, di Michelangelo - l'affresco sulla Cappella Sistina - come ha raccontato anche Romani nel video, paragona la soluzione Oracle Cloud at Customer basata su tecnologia Exadata, si tratta dell'efficacissima metafora della potenza e delle infinite possibilità del Cloud che "ridestano" in modo creativo le tecnologie on-premise, unendo i due mondi e generando una nuova "Creatura" (Exadata Cloud-at-Customer).

Tecnologia a misura d'uomo

"I clienti intervenuti all'evento Oracle Gallery ci hanno espresso un ottimo grado di soddisfazione", ha commentato Riccardo Iommi, Direttore Solution Engineering (Pre-Vendita) Cloud Systems di Oracle Italia.
"In particolare, è stato ammirato lo sforzo che abbiamo fatto nel rendere una materia a volte oggettivamente arida più a misura d'uomo, e nel far comprendere come gli sviluppatori d'arte e quelli di tecnologia non siano poi così distanti.

Le persone del mio team che hanno lavorato all'evento, del resto, sono tutte estremamente tecniche, ma con l'affiancamento di un'esperta di arte sono uscite dalla propria comfort zone e hanno saputo guardare il loro lavoro quotidiano da una certa distanza, rendendolo più 'umano' e generando così reazioni molto calorose e meno formali del solito.
E tutto questo anche se le soluzioni Cloud Systems potevano essere tecnicamente già note a molti degli intervenuti
".
"I nostri sistemi ingegnerizzati continuano ad avere una forte presa e un grande apprezzamento da parte dei clienti italiani - ha dichiarato Filippo Fabbri, Country Leader di Oracle Cloud Systems in Italia - e chiuderemo bene l'anno fiscale (NdR: fine maggio, per Oracle) con una tenuta sostanziale di quanto gestiamo per l'utilizzo on-premise, da un lato, e una crescita molto significativa (+200%) della parte Exadata Cloud At Customer, il cloud pubblico Oracle gestito 'a casa del cliente', dall'altro", ha detto Fabbri.

la copertina di BusinessCommunity.it

"I settori verticali che ci hanno dato maggiori soddisfazioni sono stati quello bancario, anche grazie a necessità sorte da riassetti societari per le operazioni di M&A e il relativo consolidamento dei sistemi IT, e quello della Pubblica Amministrazione centrale, sulla spinta della digitalizzazione data-driven accelerata anche dal periodo particolare che abbiamo attraversato".



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it