I nuovi indici del Commercio al dettaglio dell'Istat di dicembre 2023
I nuovi indici del Commercio al dettaglio dell'Istat di dicembre 2023


Il panorama delle vendite al dettaglio a dicembre 2023 presenta un quadro congiunturale complesso. Si osserva uno calo congiunturale dello 0,1% in valore e dello 0,5% in volume, con le vendite dei beni alimentari e non alimentari che mostrano variazioni significative. Le vendite dei beni alimentari registrano un calo in valore e volume (-0,2% e -0,9% rispettivamente), mentre quelle dei beni non alimentari subiscono una diminuzione in volume (-0,2%) e rimangono stazionarie in valore.

Nel ultimo trimestre del 2023, in termini congiunturali, si evidenzia un leggero aumento delle vendite al dettaglio in valore (+0,3%), accompagnato da una flessione in volume (-0,2%). Le vendite dei beni alimentari mostrano una crescita in valore (+0,3%) e una contrazione in volume (-0,2%), mentre quelle dei beni non alimentari rimangono invariate in valore e scendono in volume (-0,2%).

In termini tendenziali, a dicembre 2023, si registra un aumento dello 0,3% in valore, ma una significativa contrazione del 3,2% in volume. Le vendite dei beni alimentari crescono del 2,2% in valore, ma subiscono una diminuzione del 3,5% in volume. Analogamente, i beni non alimentari vedono una diminuzione sia in valore (-1,1%) che in volume (-3,0%).



copertina magazine Business Community di questa settimana
Sfoglia il MAGAZINE (gratis)

Le nostre partnership

BusinessCommunity.it

Per quanto concerne i beni non alimentari, le variazioni tendenziali mostrano un andamento prevalentemente negativo tra i gruppi di prodotti. Tra questi, si nota un aumento significativo dei Prodotti di profumeria e cura della persona (+4,3%), mentre si registra il calo più consistente per gli Elettrodomestici, radio, tv e registratori (-4,1%).

Rispetto a dicembre 2022, si osserva una crescita del valore delle vendite al dettaglio per la grande distribuzione (+1,9%) e il commercio elettronico (+1,1%), mentre si rilevano variazioni negative per le vendite delle imprese operanti su piccole superfici (-1,2%) e le vendite al di fuori dei negozi (-3,3%).

Il commento

Il 2023 si chiude con un incremento del 2,8% delle vendite al dettaglio in valore, trainato principalmente dalla componente dei beni alimentari. Tuttavia, i volumi subiscono una flessione del 3,7%, con andamenti simili per i settori alimentari e non alimentari.

A livello congiunturale, tutti i trimestri dell'anno presentano variazioni negative nel volume delle vendite, mentre i dati in valore, dopo la crescita iniziale, mantengono una stabilità nel resto dell'anno.

Nel corso del 2023, tra le forme distributive, la grande distribuzione si distingue per registrare l'aumento in valore più sostenuto, sebbene anche gli altri canali di vendita chiudano l'anno in positivo, seppur con incrementi più contenuti.

I nuovi indici del Commercio al dettaglio dell'Istat di dicembre 2023
Clicca per ingrandire l'immagine

BusinessCommunity.it

BusinessCommunity.it

BusinessCommunity.it


marketing - retail - ecommerce - intelligenza artificiale - AI - IA - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

Iscriviti alla nostra newsletter e resta in contatto con Business Community