Quantcast

Educazione finanziaria: perché è importante
Educazione finanziaria: perché è importante


L'educazione finanziaria deve diventare un pilastro delle conoscenze di ciascuno di noi. Non è più una questione di saper utilizzare determinati strumenti, perché oggi pagare diventa sempre più una questione finanziaria, visto che si utilizzano sistemi di pagamento che sono digitali, ma anche la gestione del rapporto con le banche, nonché, ovviamente, l'accesso al credito, agli investimenti, i mutui e via di seguito e, non ultimo, saper leggere un estratto conto o un prospetto informativo.

Secondo la definizione dell’Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) l’educazione finanziaria è "un processo attraverso il quale i consumatori, i risparmiatori e gli investitori comprendono migliorano le loro capacità di comprensione dei prodotti finanziari, e dei concetti che ne sono alla base e attraverso istruzioni, informazioni, consigli sviluppano attitudini e conoscenze atte a comprendere i rischi e opportunità di fare scelte informate".

Per gli italiani risparmiare è un concetto da sempre molto importante, lo si sa siamo un popolo molto formica e poco cicala. Ma nonostante le statistiche che ci vedono ai vertici come buoni risparmiatori e ricchezza personale, siamo tra gli ultimi posti in quanto a conoscenze finanziarie. Ciò ci espone a rischi elevati quando prendiamo decisioni d’investimento o peggio lasciamo “giacere” le nostre risorse finanziarie, senza alcuna pianificazione.



spread BTP-BUND-10
copertina magazine Business Community di questa settimana
Sfoglia il MAGAZINE (gratis)

Le nostre partnership

BusinessCommunity.it

Come ci posizioniamo a livello mondiale? Dire piuttosto male.

Solo circa il 30% degli italiani ha conoscenze finanziarie, con enormi disparità di genere, ruolo professionale e territorio. Il restante 70% circa non ha alcuna nozione di finanza.

E i nostri studenti come si posizionano? Secondo l’ultima indagine OCSE uno studente su cinque non possiede conoscenze minime indispensabili al fine di prendere decisioni finanziarie in modo consapevole e responsabile. 

Non avere conoscenze di base e non informarsi, ci rende risparmiatori vulnerabile ed incapaci a far fronte a periodi imprevisti come quello che viviamo, dove ci si può trovare a fare i conti con la riduzione o peggio la temporanea assenza delle entrate.

Secondo un’indagine condotta da Edufin, nel periodo pre – Covid circa il 36,6% degli italiani non disponeva di denaro sufficiente per affrontare più di due mesi senza entrate. Due famiglie su dieci non avrebbe potuto affrontare un mese senza reddito. Il 35% delle persone intervistate prova ansia e disagio guardando alle proprie finanze.

Educazione finanziaria: perché è importante
Clicca per ingrandire l'immagine

BusinessCommunity.it

BusinessCommunity.it

BusinessCommunity.it


marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

Iscriviti alla nostra newsletter e resta in contatto con Business Community