HOME   
             
Usa le frecce, click su colonne o sfoglia su pad    Area 12: lo shopping Center del nuovo stadio della Juventus    Sommario

SOMMARIO

Magazine di Settembre2011



Area 12:
lo shopping Center
del nuovo stadio della Juventus

Accanto al Nuovo Stadio un centro commerciale innovativo, nato dalla sinergia tra Nordiconad, CMB e Unieco



Il centro commerciale che è stato costruito accanto al Nuovo Stadio della Juventus svela il suo nome: si chiamerà Area 12, a richiamare l’idea del dodicesimo uomo in campo. La scelta del nome associa, infatti, sia il concetto di area, intesa come area di rigore, ma anche come spazio attrezzato e luogo di incontro, sia quello del pubblico tifoso, che, con il suo calore e la sua presenza, sostiene e motiva la squadra. Area 12 è un innovativo centro commerciale integrato all’unico stadio di proprietà di una società calcistica in Italia. Realizzato dalla società San Sisto, unico proprietario, nata dall’accordo tra Nordiconad di Modena, la cooperativa per il Nord Italia del Gruppo Conad, Cmb di Carpi (Mo) e Unieco di Reggio Emilia, due tra le più importanti realtà italiane nel settore delle costruzioni e tra i più attivi developer di centri commerciali, Area 12 sarà il primo centro commerciale italiano di queste dimensioni a coniugare shopping e grandi eventi sportivi.
Lo shopping center sarà inaugurato a ottobre ed è legato alla partnership tra Juventus e Nordiconad. Partnership non solo di tipo commerciale, ma anche una vera e propria sponsorizzazione, grazie alla quale l’azienda modenese è diventata "Official Supplier" della società bianconera. In virtù di questo accordo, Nordiconad ha acquisito la facoltà di disporre, per la promozione del proprio brand, di spazi pubblicitari bordocampo, diritti di hospitality, attività in campo, nonché dell'utilizzo dell'immagine di Juventus per la realizzazione di alcune iniziative, tra le quali anche un filmato commerciale finalizzato al lancio del centro commerciale presso il Nuovo Stadio della Juventus.
Area 12, i cui lavori di costruzione sono in avanzata fase di completamento, prevede una superficie di 34 mila metri quadrati all’interno dei quali ci saranno un ipermercato E.Leclerc Conad e svariati negozi, ristoranti e boutique, indipendenti dallo stadio ma integrati a livello di forme e materiali usati. Lo shopping center e il Nuovo Stadio della Juventus insieme costituiranno un “superluogo”, integrato nel tessuto cittadino, che diventerà un punto di incontro per migliaia di persone. Sarà aperto sette giorni su sette, per permettere alla cittadinanza di vivere l’area anche quando non si disputano partite.
La scelta di accostare la nuova casa bianconera alle porte di Torino con un’area commerciale nasce dalla volontà di offrire ai tifosi, agli spettatori e ai residenti un polo di aggregazione, incontro, divertimento, shopping e sport, valorizzando la zona circostante e promuovendo i valori che accomunano Juventus e Nordiconad: lo sport inteso come momento di aggregazione e lo stadio quale luogo di divertimento sano e non violento, da vivere tutti i giorni, soprattutto da parte delle famiglie, in tutta sicurezza e tranquillità.
Mauro Lusetti, amministratore delegato di Nordiconad, spiega le ragioni che hanno spinto l’azienda a stipulare la partnership: «il rapporto con la società bianconera è nato dalla condivisione di una stessa concezione della vita e dello sport, che pone al centro la famiglia e la possibilità di vivere serenamente il momento della partita e quello dello shopping. Inoltre, Nordiconad e Juventus sono avvicinate da un altro importante elemento comune: entrambe le società rappresentano un’eccellenza a livello nazionale, noi nella grande distribuzione e Juventus nel calcio».
E continua: «questa partnership con Juventus ci ha già permesso di offrire a 40 nostri clienti la possibilità di visitare in anteprima il Nuovo Stadio e il centro commerciale lo scorso 29 luglio».
Così commenta Aldo Mazzia, Amministratore Delegato e CFO Juventus Football Club: «Juventus è orgogliosa di tenere a battesimo il primo progetto commerciale perfettamente integrato con il proprio stadio, unico in Italia di proprietà di una società calcistica. Area 12 è un esempio di sviluppo sia sotto il profilo urbanistico sia di partnership tra marchi d’eccellenza».






Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi su:

Stampalo


Iscriviti alla newsletter di Business Community








Torna al sommario