HOME   
             
Usa le frecce, click su colonne o sfoglia su pad    Microsoft aiuta a crescere le onlus italiane    Sommario

SOMMARIO

Magazine di Febbraio2012



Microsoft aiuta
a crescere le
onlus italiane

6,5 milioni di dollari per l’innovazione nel mondo del sociale



L’obiettivo storico di Microsoft è di portare innovazione ed essere agente di cambiamento attraverso il software, un’ambizione che si riflette in tutte le attività della società e in particolare nelle iniziative di responsabilità sociale.
Proprio in questo ambito, la tecnologia assume un ruolo fondamentale, aiutando le associazioni del terzo settore a migliorare e incrementare la portata delle iniziative che esse sviluppano sul territorio nazionale e spesso anche all’estero. Tra le iniziative di responsabilità sociale, la donazione di software a organizzazioni tradizionalmente rivolte a soggetti svantaggiati è una priorità di Microsoft Corporation, in particolare della filiale italiana, e si inserisce in un quadro più ampio di sostegno all’intero sistema Paese. Microsoft ha infatti predisposto un piano triennale di investimenti per offrire la propria tecnologia, le proprie competenze e il proprio know-how a sostegno dello sviluppo e dell’innovazione del Paese. Un piano che si concretizza in una serie di iniziative finalizzate in primis a colmare il divario digitale nella Pubblica Amministrazione, nelle Piccole e Medie Imprese, tra i cittadini.
“L’innovazione e la promozione di una società progressiva, moderna e aperta attraverso l’uso diffuso delle nuove tecnologie sono componenti fondamentali della missione di Microsoft, che si pone da sempre come obiettivo la realizzazione del potenziale delle persone e delle organizzazioni”, ha dichiarato Roberta Cocco Direttore Responsabilità Sociale e National Development di Microsoft Italia. “In un momento economico delicato come quello attuale, Microsoft ritiene prioritario offrire la propria tecnologia ed il proprio know-how a beneficio di tutte le 370mila organizzazioni non profit che si affiancano alle Istituzioni e che potrebbero offrire un contributo ancor più grande al benessere del Paese ricorrendo alla tecnologia”.
Microsoft sta affiancando in particolare 4 realtà non profit attive a livello nazionale e internazionale, rivolte a soggetti ed ambiti di azione differenti:

Ciessevi – Centro Servizi per il Volontariato nella provincia di Milano – fa parte del sistema dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSVnet), presenti oggi nelle diverse province italiane per sostenere e qualificare l’attività delle organizzazioni di volontariato. In virtù del progetto che Microsoft sta portando avanti in collaborazione con il partner Teorema ed alla tecnologia Office 365, Ciessevi aumenterà il contributo dei suoi collaboratori, svilupperà la loro piena operatività sul territorio e migliorerà la qualità dei servizi di consulenza, formazione, promozione, comunicazione offerti al terzo settore, portando un concreto beneficio alle associazioni di volontariato.

La Cooperativa Solidarietà e Servizi da 30 anni progetta e gestisce servizi diurni, residenziali e d’inserimento lavorativo per disabili e persone svantaggiate in Lombardia. Grazie al supporto di Microsoft, del partner Zenit ed alla tecnologia SharePoint, è nato il progetto “Piattaforma”, uno spazio di condivisione di informazioni, risorse e attività, che potrà supportare la Divisione Disabili nel lavoro di gruppo. In particolare, grazie a “Piattaforma”, verrà agevolato il dialogo con gli attori esterni, rispettando la riservatezza necessaria con un adeguato sistema di profilazione e rendendo fruibile il know-how della Cooperativa anche all’esterno.

Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus è conosciuta a livello mondiale per il sostegno offerto a Haiti. Passata la fase dell’emergenza terremoto, la Fondazione ha studiato un’iniziativa incentrata sulla tecnologia, che permetterà ai giovani di Tabarre di costruire un percorso formativo utile per il loro futuro e di connettersi con il mondo. A partire da marzo 2012 in 2 scuole primarie, in un istituto professionale, presso la scuola per bambini disabili e al centro culturale NPH, saranno installati PC forniti da HP con software donato da Microsoft. Saranno quindi avviati corsi online di alfabetizzazione informatica in lingua francese e i ragazzi saranno introdotti all’uso del PC. Il progetto raggiungerà direttamente oltre 5.000 persone.

Oxfam rappresenta una delle più importanti confederazioni internazionali nel mondo specializzate in aiuto umanitario e progetti di sviluppo. Grazie al supporto di Microsoft e del partner Tempestive, la sede italiana di Oxfam potrà crescere sul piano tecnologico così da migliorare l’efficacia delle attività che l’associazione svolge quotidianamente. In particolare, la tecnologia Cloud di Office 365 e di Windows Azure, permettera a Oxfam Italia di snellire e semplificare i propri processi, permettendole di raggiungere sempre più persone bisognose, più velocemente, per soddisfare appieno le loro necessità.

Per realizzare molte delle iniziative di cui sopra, Microsoft si avvale del sostegno di Techsoup, che in 30 Paesi nel mondo consente alle organizzazioni non profit di ottenere rapidamente software e hardware a pura copertura dei costi di logistica. In Italia, il Programma TechSoup è attivo grazie al Banco Informatico, Tecnologico e Biomedico (BITeB), che negli scorsi 12 mesi ha erogato software alle onlus per un controvalore di 3 milioni di dollari.
“La partnership con Microsoft riconferma il ruolo chiave di Techsoup Italia e di BITeB e nella promozione della crescita informatica e organizzativa del volontariato – dichiara il presidente di Techsoup Italia/BITeB, Stefano Sala – il sostegno di un’azienda che in tutto il mondo è il simbolo dell’informatica accessibile ci consente di presentarci come punto di riferimento del non profit italiano per l’aggiornamento tecnologico”.

Le iniziative di Microsoft per la Responsabilità Sociale sono consultabili sul sito http://www.microsoft.com/italy/csr/, in cui sono disponibili tutte le informazioni per accedere al programma di donazione del software.




Guarda il video

Leggi il prossimo articolo
Previsioni per il 2012





Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi su:

Stampalo


Iscriviti alla newsletter di Business Community








Torna al sommario