HOME   
             
Usa le frecce, click su colonne o sfoglia su pad    La leva logistica come arma per l'efficace presidio dei mercati    Sommario

SOMMARIO

Magazine di Febbraio2012



La leva logistica
come arma per l'efficace
presidio dei mercati

Simco consulente per Bayer Italia cura l'organizzazione del network distributivo



Simco e' una societa' di consulenza logistica e formazione, con piu' di 400 aziende clienti di ogni dimensione e di ogni settore. Recentemente e' stata resa nota la case history relativa all'esperienza di Bayer. Le attivita' del Gruppo Bayer sono state raggruppate in tre societa' operative che rappresentano i principali settori di business: Bayer HealthCare (salute), Bayer CropScience (nutrizione) e Bayer MaterialScience (materiali innovativi). L'obiettivo del progetto assegnato a Simco da Bayer Italia era quello di individuare il network distributivo ottimale nel medio termine per la Divisione Health Care di Bayer (BHC).
Il progetto avrebbe dovuto considerare non solo l'aspetto economico-finanziario volto alla minimizzazione dei costi ma anche aspetti di stampo maggiormente qualitativo: l'organizzazione del network distributivo avrebbe dovuto focalizzarsi su requisiti specifici e sulle strategie commerciali dei differenti business analizzati (settore etico, prodotti da banco, veterinari) caratterizzati da dimensioni di assortimento, volumi e grado di distribuzione percentuale dei canali lungo, corto e ospedaliero.
Data la differenza delle varie tipologie di business, talvolta queste sono risultate conflittuali tra loro: in alcuni casi gli aspetti di costo hanno assunto un ruolo determinante. In altri, invece, a prevalere erano aspetti relativi alla tempestivita' del ciclo di consegna o alla puntualita' stessa. Di conseguenza e' stata individuata una ''funzione obiettivo'' ottimizzabile, che fosse altamente flessibile e che fosse in grado di considerare il trade-off complessivo dei vari aspetti.
Simco, a livello progettuale si e' occupata in primis dell'indagine qualitativa e quantitativa delle dinamiche, dei processi, delle strutture coinvolte nell'attuale rete distributiva attraverso l'inquadramento dell'attuale network e verifica del ''modus operandi'' degli attuali Depositari, e il rilievo dei KPI e costi. In seguito, la societa' di consulenza logistica ha provveduto a definire alcuni scenari alternativi, combinando una matrice di diversi fattori di scelta e, sulla base di questi, ha proposto il network distributivo ''ideale'' . L'ultimo step progettuale di Simco e' consistito, infine, nell'adeguamento del network ''ideale'' ad una situazione realistica che considerasse i ''constraint'' derivanti da svariati fattori: la situazione del mercato italiano e dei servizi logistici nel settore farmaceutico, l'analisi risk analysis qualitativa e l'importanza di rispettare le strategie aziendali.
I risultati sono stati positivi. Grazie al modello sopra descritto, sono state fornite importanti indicazioni a Bayer, indicazioni che nel frattempo sono gia' state messe in pratica, relativamente a strategie ottimali di concentrazione dei magazzini ed alle logiche di servizio ai vari mercati e canali coperti da BHC, anche grazie all'assortimento ed alla copertura da predisporre nei vari magazzini. I benefici sono stati in parte di natura economica (minori costi annui), ma soprattutto legati ad una strategia di servizio adeguata ad una realta' come quella di BHC, che fa della leva logistica un'importante arma per l'efficace presidio dei mercati, con particolare riferimento al canale ''corto'' delle farmacie.



Leggi il prossimo articolo
Emozioni da professionisti





Se l'articolo ti piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi su:

Stampalo


Iscriviti alla newsletter di Business Community








Torna al sommario