Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di _Aprile2013
Sport Business

Tre nuovi ambasciatori nel golf per Audemars Piguet
Louis Oosthuizen, Keegan Bradley e Bud Cauley incarnano la filosofia del marchio “Per rompere le regole, bisogna prima conoscerle”

Audemars Piguet ha annunciato la nomina di tre importanti golfisti PGA come ambasciatori del marchio: Louis Oosthuizen, Keegan Bradley e Bud Cauley. Entrano a far parte del prestigioso Audemars Piguet Golf Ambassador Team che rappresenta l’impegno dell’azienda nel raccogliere eccezionali giocatori che sono appassionati e che incarnano i valori e la filosofia del marchio.
Louis Oosthuizen, uomo discreto e determinato del Sud Africa e numero 6 al mondo, è stato notato dal pubblico nel 2010 vincendo l’Open Championship – il suo primo Major – in grande stile, lasciando il suo avversario 7 colpi dietro di lui. In quest’occasione il campione sudafricano ha raggiunto il secondo miglior punteggio nella storia sul leggendario campo di St. Andrews, finendo 16 colpi sotto il par. Oosthuizen ha vinto da allora 4 tornei e si è classificato secondo ai Masters 2012.
L’americano Keegan Bradley, un golfista elegante ed estremamente completo, conosciuto per la sua tecnica e il suo incredibile controllo mentale, si è recentemente fatto strada fra i migliori 10 finendo nei Top 10 per 4 volte consecutive. Nella sua prima stagione al PGA Tour nel 2011 ha vinto 2 volte, incluso il PGA Championship, la terza volta nella storia in cui un giocatore ha vinto un campionato maggiore al suo primo tentativo. Un anno dopo ha confermato la sua posizione fra i migliori giocatori vincendo il WGC-Bridgestone Invitational e venendo nominato membro del team Americano alla Ryder Cup.
Bud Cauley, nato nel 1990, simboleggia una nuova generazione di giocatori intelligenti, istintivi e con alte prestazioni. Dopo aver terminato l’Università dell’Alabama nel 2011, nominato tre volte All-American, il più alto encomio individuale nei college sportivi americani, ha debuttato agli US Open e si è qualificato. E’ stato il sesto giocatore nella storia del golf ad andare direttamente dal college al PGA Tour, senza passare dalle pre-qualificazioni. Gli esperti di golf predicono per Bud un futuro brillante, e lui sembra fermamente intenzionato a farsi un nome. .
François-Henri Bennahmias, CEO di Audemars Piguet, ha commentato l’importanza del golf per il marchio “I mondi del golf e dell’orologeria sono connessi. Condividono gli stessi valori come passione, precisione e rigore. Siamo fieri di fare squadra con golfisti così eccezionali, appassionati del loro sport e che perpetuano gli stessi valori attraverso la loro professionalità e il loro successo.”

Gli ambasciatori del golf di Audemars Piguet hanno la padronanza del loro sport e incarnano la filosofia del marchio “Per rompere le regole, bisogna prima conoscerle”. Gli orologi Audemars Piguet riflettono tutte le qualità che accomunano i due mondi e sono una perfetta combinazione di stile e forza.



Sport Business

numero di _Aprile2013
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>