Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di Maggio2013
Idee e opinioni

Tecnologia, istruzione e lavoro: le opportunita’ per il futuro delle ragazze di oggi
Al via “La Nuvola Rosa”, una piattaforma online e un evento per presentare il progetto di Microsoft che sostiene la formazione tecnico-scientifica delle ragazze

In un mondo in cui la tecnologia gioca sempre più un ruolo chiave per informarsi, studiare e lavorare, la preparazione tecnico-scientifica è la competenza più richiesta dal mondo del lavoro, necessaria per ottenere posizioni di leadership all’interno delle organizzazioni. In Italia le ragazze iscritte alle facoltà scientifiche non superano il 20%, con ricadute negative rilevanti sul livello di occupazione femminile e sulle sue potenzialità di sviluppo.
Nasce per questo La Nuvola Rosa, un’iniziativa di Microsoft Italia e di molti partner del settore pubblico e privato per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di colmare il divario di genere nella scienza, nella tecnologia e nella ricerca.
Il progetto parte con il lancio della piattaforma digitale http://www.lanuvolarosa.it che raccoglie informazioni, ricerche, video e testimonianze di personalità del mondo delle imprese, della scienza e della società civile oltre a permettere l’accredito all’evento vero e proprio organizzato insieme al Comune di Firenze i prossimi 16, 17 e 18 maggio.
La Nuvola Rosa nasce da un forte interesse per queste tematiche a livello mondiale, come testimoniato dai progetti che le principali organizzazioni internazionali stanno sviluppando in questo campo: anche UN WOMEN, l’Entità delle Nazioni Unite per l'Uguaglianza di Genere e l'Empowerment Femminile sarà presente a Firenze per sostenere l’iniziativa.
L’evento sarà strutturato in due momenti distinti ma complementari:
• un convegno di alto profilo, che si svolgerà il 16 maggio dalle ore 9:30 presso il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze, in cui le istituzioni nazionali e internazionali si confronteranno sul tema insieme a studiosi provenienti dal mondo scientifico, imprenditoriale e universitario. All’apertura dei lavori saranno presenti il sindaco della città Matteo Renzi e l’Amministratore Delegato Microsoft Italia, Carlo Purassanta.
• un ciclo di incontri per le studentesse dell’ultimo biennio delle scuole superiori e delle università, che prenderà il via il 16 maggio alle 15:00 presso l’Aula Magna dell’Università di Firenze con l’intervento del Rettore e la testimonianza di accademici, scienziati e opinion leader e che si svilupperà nei due giorni successivi, 17 e 18 maggio, presso la Facoltà di Architettura con workshop di formazione a cura di esperti IT, incontri di approfondimento con figure femminili di spicco, seminari e tavole rotonde, role-model sul mondo della ricerca scientifica e delle imprese. Trasversalmente, saranno offerte alle ragazze occasioni di colloquio e confronto con aziende multinazionali e territoriali per accedere a stage e percorsi di formazione. Organizzato insieme all’Università di Firenze, all’evento prenderà parte anche un network di Università italiane che supportano e promuovono l’iniziativa.
“In un Paese, il nostro, con così tanta incerta incertezza sul miglioramento del contesto economico e produttivo, la tecnologia continua a rappresentare una leva di crescita economica e occupazionale senza pari. Le opportunità di lavoro offerte dalle tecnologie informatiche e di comunicazione sono enormi: si stima che entro il 2015 il 90% delle professioni in tutti i settori richiederà competenze tecnologiche. E’ pertanto fondamentale che questa domanda trovi una risposta nella nostra società e che non manchino le persone qualificate per ricoprire i ruoli richiesti dal mercato” ha dichiarato Carlo Purassanta, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “La Nuvola Rosa intende offrire alle ragazze e alle studentesse l’opportunità di avvicinarsi alla tecnologia e alle potenzialità che essa offre per migliorare la vita di tutti, nella consapevolezza che attraverso un’applicazione, un software, un progetto di ricerca sia possibile dare opportunità concrete ai giovani e in particolare alle ragazze e alle studentesse”.

“Cybersecurity, formazione per tutti, biodiversità, pari opportunità, accesso a Internet, social media e comunicazione sono elementi chiave dei nostri tempi: l’informatica è il loro comune denominatore. Per questo credo fermamente che l’ICT possa essere una leva per affrontare tutte le sfide che si presentano oggi” commenta Sarah Parkes, Chief Media Relations & Public Information, ITU. “Con 2,7 milioni di persone impiegate in Europa, l’ICT è uno dei settori più solidi, ma solo il 20% della sua forza lavoro è donna. Ecco perché è prioritario promuovere iniziative che soddisfino la richiesta di giovani professionisti in ambito tech. La Nuvola Rosa si colloca in forte sinergia con i nostri progetti, tradizionalmente mirati a incoraggiare le ragazze a considerare un futuro nei settori a forte componente tecnologica attraverso seminari e dibattiti su questi temi.”
Organizzato grazie al sostegno di Asus, Avanade, Unicredit e Boston Consulting Group, l’evento è realizzato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il Dipartimento per le Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministri e rappresenta il lancio in Europa di un progetto di respiro internazionale supportato dalle più importanti istituzioni a livello mondiale tra le quali, oltre a UN WOMEN, anche Commissione Europea e ITU.
Il programma completo, i dettagli e le iscrizioni per partecipare alla tre giorni sono disponibili all’indirizzo http://www.lanuvolarosa.it, dove sarà anche trasmesso l’evento del 16 maggio in diretta streaming grazie a Telecom Italia, che ha messo a punto l’infrastruttura tecnologica per l’iniziativa. Con il sostegno al progetto La Nuvola Rosa, Telecom Italia conferma il suo impegno a favore della formazione dei giovani, nella convinzione che lo sviluppo e la crescita dell’intero Paese siano strettamente correlati alla diffusione e all’utilizzo delle tecnologie digitali.

“La presenza delle donne nel mondo della tecnologia dimostra ancora una disparità di genere, eppure il mondo del lavoro offre chiara evidenza che la maggior parte di coloro che hanno una formazione tecnico-scientifica raggiunge la piena occupazione entro pochi anni dal conseguimento di un titolo. E, quando già in piena occupazione, spesso queste professioniste ottengono condizioni migliori e soddisfazioni personali superiori alle colleghe impiegate in altre aree, ma paragonabili a quelle dei colleghi uomini. Quindi, quel gender gap che si verifica ancora al momento delle iscrizioni alle Scuole superiori e alle Università, dove la percentuale di donne che privilegia gli studi scientifici è ancora una minoranza rispetto a quella degli uomini, non si dimostra in uscita”, ha affermato Andrea Galbiati, Country Manager di ASUSTeK Italy. “Per tale ragione, bisognerebbe intervenire a tutti i livelli con una corretta informazione e con maggiore efficacia nell’orientamento alla scelta del percorso di studi, un momento di importanza strategica per il futuro, al fine di ridurre la disparità di genere in aree in grado di costituire per le donne una grande opportunità di crescita sociale ed economica. In particolare, le ragazze che si trovano ad affrontare una scelta così rilevante quale quella universitaria, andrebbero incoraggiate a iscriversi a discipline scientifiche e informatiche, che presentano un forte potenziale in termini di occupazione, superando i pregiudizi di coloro che considerano ancora tali settori prettamente maschili”.

“Avanade ha creduto fermamente in questo progetto sin dalla sua nascita, perché la tematica proposta da “La Nuvola Rosa” è in linea con i principii su cui si fonda la nostra azienda, che da tempo persegue inziative per aumentare il numero e la rilevanza dei ruoli coperti dalle donne in Azienda. Questo appuntamento internazionale sarà anche l’occasione per scovare nuovi talenti da arruolare tra le fila di Avanade” ha dichiarato Anna Di Silverio, Amministratore Delegato di Avanade Italy.


“La crescente rilevanza dei canali di comunicazione multimediali e della tecnologia ha cambiato i comportamenti e le aspettative della nostra clientela su come le banche debbano offrire i propri servizi. Per essere distintivi in un business come il nostro l’innovazione è vitale per rispondere e anticipare le esigenze dei nostri clienti. L’impegno di UniCredit è volto a dare più tempo al tempo dei clienti, grazie alla possibilità di avere una rete di canali interrelati (agenzia, atm, banca via internet, mobile banking, call center) che permettono di fare tutte le operazioni bancarie in modo semplice e veloce, in base alle loro attitudini e necessità. Se da un lato l’innovazione ci permette di rimanere a stretto contatto con i nostri clienti, ovunque e in qualsiasi momento, allo stesso tempo è importante investire nella qualificazione professionale delle nostre persone. E’ fondamentale per il nostro futuro avere colleghi e colleghe che conoscano e sappiano valorizzare le nuove tecnologie al servizio della clientela. Innovazione, valorizzazione delle competenze presenti in azienda, attrarre i talenti e sostenere i giovani fa parte della nostra cultura aziendale inclusiva. In questo contesto si inquadrano il nostro impegno a sviluppare i talenti con programmi che ne facilitino l’identificazione affinché, indipendentemente dal genere, ognuno di noi possa esprimere al meglio il proprio potenziale e fare la differenza ogni giorno. Per tutto questo sosteniamo l’iniziativa di Microsoft, che persegue l’obiettivo di incoraggiare le ragazze a intraprendere percorsi di studio in settori tecnologici all’avanguardia, per aumentarne le opportunità di impiego in aziende che puntano sull’innovazione” ha dichiarato Paolo Fiorentino, Chief Operating Officer e Vice Direttore Generale di UniCredit.



Idee e opinioni

numero di Maggio2013
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>