Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di Giugno2013
Fare Business

Risorse umane: una gestione sempre più integrata
Con ADP è possibile sfruttare la gestione dei processi come abilitatore di business

Il settore delle risorse umane sta vivendo una fase di transizione piuttosto importante. Per esempio, in termini di servizi di outsourcing, si è passati da un sistema di semplice gestione delle paghe e contributi a una più estesa gestione dei processi di organizzazione e sviluppo delle risorse umane.

“In un mercato in continua modifica, erogare servizi efficienti ed efficaci è diventato un elemento fondamentale – ha dichiarato Antonia Figini, managing director di ADP – e la nostra offerta si è rimodulata nel tempo. Oggi, al fianco di servizi di base offriamo servizi che abilitano altri servizi, capaci di sfruttare la mobilità e la flessibilità richieste dalle aziende in questa delicata fase economica. Una volta poteva bastare fare le cose ad opera d’arte, oggi non è così, nel senso che fare una cosa per bene è un given, una commodity. Le aziende si concentrano sempre più su cosa è indispensabile e cosa non lo è e se optano per l’outsourcing vengono richiesti standard molto elevati”.

Flessibilità e dinamismo sono caratteristiche peculiari delle aziende moderne, ma come può rispondere un’azienda di servizi?

“I principali vettori di sviluppo delle aziende devono essere coperti dalle nostre soluzioni – prosegue Figini – e non possiamo lasciare nulla al caso. Le esigenze di tutti sono rappresentate dalla flessibilità e di avere servizi che permettano di identificare i trend e di realizzare velocemente una soluzione. Un secondo aspetto, ma non secondario, è l’efficienza. Qui si deve aprire una parentesi importante: per anni si è cercata l’efficienza dei processi interni alle aziende, ma ora si sposta verso il perimetro dell’azienda allargata, con l’efficienza che coinvolge i partner e i fornitori. Qui entriamo in un altro trend importante, la competitività, che oggi diventa fondamentale perché si gioca su mercati di scala continentale o internazionale. Questi trend, insieme, portano le aziende ad esternalizzare, a determinare quali processi sono core e quali sono importanti e quali no. In questo contesto, è necessario saper fare scelte precise e reperire sul mercato i partner più efficienti. Noi abbiamo messo a punto servizi con un grado di sofisticazione molto elevata che ci permette di essere flessibili e di coprire le esigenze del mercato. Siamo leader nel settore perché da sempre facciamo il mestiere di gestione dei processi HR con un livello di qualità da eccellenza. Per capirci, la nostra azienda misura a livello mensile qualsiasi parametro e lo fa una società esterna. Questo comporta un livello di pressione elevato per chi vi lavora, ma ci permette di supportare i clienti a livello di funzione, quindi con possibilità di dettaglio decisamente preciso. Esternalizzare un servizio come la gestione delle risorse umane, chiaramente, richiede la capacità di rispondere alle esigenze più disparate e non tutte le aziende ne comprendono i benefici o la portata. Ci sono le aziende che capiscono che scegliere il partner HR porta vantaggi immediati sulla gestione del personale che viene coinvolto in lavori meno automatizzati e quindi più gratificanti, piuttosto che coloro che scelgono l’outsourcing perché il grado di complicazione e sofisticazione è diventato eccessivo per essere gestito al proprio interno, piuttosto quelle aziende che si avvalgono dei nostri servizi per cogliere le opportunità di ingresso in nuovi mercati. Restano anche aziende reticenti a questo tipo di servizi e dell’outsourcing in generale, più per una paura di perdita del controllo piuttosto che di altri aspetti”.

Un mondo molto variegato e l’offerta si evoluta in tre tipici trend, proprio per rispondere alle esigenze: sistemi in Licenza, come servizio a consumo e in outsourcing. In questo scenario, la proposta risulta essere modulare, sfruttando le possibilità dei diversi applicativi che possono essere attivati e alla loro integrazione. Per l’outsourcing, l’offerta è segmentata in relazione alla tipologia di clientela, dalla grande impresa, alla multinazionale fino a raggiungere le PMI. Soprattutto in questo mercato, tradizionalmente più resistente alle innovazioni, l’offerta punta in due direzioni: il portale del dipendente e del manager e la connettività con gli altri sistemi aziendali. In questo contesti, ADP Mobile Solutions è l’applicazione mobile che consente ai dipendenti delle aziende di rimanere connessi alle informazioni aziendali in ogni momento, da ogni luogo e con qualsiasi tipo di terminale.

 

 

 



Fare Business

numero di Giugno2013
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>