Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   numero di Dicembre_2013
Finanza e investimenti

Il calendario dei prossimi corsi di Assiom Forex
L’attività di formazione continua a rappresentare il fiore all’occhiello dell’associazione, con appuntamenti di grande interesse

Assiom Forex opera promuovendo e favorendo la crescita professionale degli operatori finanziari, attraverso la formazione, la divulgazione degli aspetti tecnici e delle pratiche di mercato, contribuendo allo sviluppo e all'integrità dei mercati finanziari domestici in un contesto europeo e internazionale estremamente dinamico e competitivo.
L’attività di formazione continua a rappresentare il fiore all’occhiello dell’associazione guidata dal Presidente Giuseppe Attanà. Nel corso del 2013, sono stati organizzati 60 corsi per un totale di 75 giornate formative. Appuntamenti che hanno visto finora l’adesione di oltre 300 partecipanti.

I corsi di specializzazione di Assiom Forex si tengono presso la sede dell’associazione a Milano, in via Foppa 7.

Di seguito il calendario delle prossime date.
Per iscrizioni e maggiori informazioni: http://www.assiomforex.it

CORSO FRONT OFFICE AVANZATO parte EQUITY E DERIVATI - 16 e 17 gennaio 2014
Il corso dedicato ad operatori attivi sul mercato azionario si distingue per il suo intento particolarmente operativo e quindi pratico. Riprendendo quindi i concetti fondamentali su variabili macroeconomiche e indici di Borsa, visti però nella realtà operativa attuale, si definiscono le curve e le determinanti nell’utilizzo dei derivaty equity che poi saranno approfonditi dal punto di vista operativo e sul lato delle opzioni in particolare. Non mancheranno accenni di finanza comportamentale sull’equity trading e strategie di ottimizzazione del profitto.
E’ dedicato non solo a equity trader, ma anche a specialisti di private equity, private banker, gestori di fondi, trader on line e family office.

CORSO su MARKET ABUSE - 21 gennaio 2014
Il dibattito sulla Finanza Etica si fa sempre più intenso e per questo diventa prioritario avere un approccio pragmatico e chiaro su un tema di grande sensibilità per gli operatori sui mercati finanziari. Dalle manipolazioni di mercato all'abuso di informazioni privilegiate, tutto sulla Direttiva Europea che si pone l'obiettivo di aumentare il livello di trasparenza nei mercati finanziari, in particolare attraverso l'imposizione di obblighi comportamentali ed organizzativi ai soggetti che hanno accesso alle informazioni rilevanti.

CORSO AVANZATO DI TRADING AZIONARIO - 22 e 23 gennaio 2014
Il corso, destinato a gestori semisenior ed a figure esperte della promozione finanziaria/funzione commerciale, è finalizzato ad approfondire la conoscenza delle tecniche di gestione dei portafogli mobiliari, con un focus particolare su quelli caratterizzati da una elevata presenza della componente “equity”.
A tal fine verrà presentato il quadro normativo che disciplina detta attività; saranno illustrati i differenti processi decisionali, i principali approcci alla selezione delle asset class e relativi strumenti.
A seguire, i modelli di analisi, controllo e backtesting dei rischi e le logiche sottostanti alla valutazione delle performance.

CORSO SUL REGOLAMENTO EMIR (European Market Infrastructure Regulation) - 27 gennaio 2014
L’impianto regolamentare di Basilea 3 e la direttiva MiFID mirano, rispettivamente, a vigilare sulla stabilità degli intermediari finanziari, sulla correttezza delle attività da questi svolte sui mercati, ed a rendere possibile, da parte degli investitori, una giusta valutazione dei prodotti e, a seguire, del loro prezzo.
Presupposti per tali obiettivi sono l’adozione di incentivi a canalizzare le negoziazioni su mercati regolamentati e l’introduzione di requisiti di trasparenza informativa, sia nella fase di pre sia in quella di post trading.
Il Regolamento EMIR vuole consentire una concreta attuazione di tali fini, contemplando obblighi informativi, di condotta e di clearing finalizzati – oltre che ad assicurare l’accennata trasparenza informativa – a consentire una riduzione del rischio sistemico dei prodotti derivati negoziati “over-the-counter” prevedendo, tra l'altro, un obbligo di compensazione tramite controparti centrali di compensazione e garanzia (CCCG) dei contratti over-the-counter standardizzati e regole prudenziali di contenimento del rischio per i prodotti derivati che continueranno a non essere soggetti all'obbligo di compensazione.

CORSO SU L'ASSICURAZIONE SULLA VITA: PRODOTTI E REGOLE DI GESTIONE - 28 gennaio 2014
Il corso si propone di far conoscere le principali caratteristiche e peculiarità dei prodotti assicurativi vita che negli ultimi anni hanno visto aumentare in modo significativo il loro peso all’interno del portafoglio delle famiglie italiane.
Durante la giornata di formazione dopo aver fornito le conoscenze tecniche del contratto di assicurazione vita, verranno analizzate le caratteristiche e i vantaggi delle principali tipologie di polizze.
Si provvederà inoltre a commentare la normativa tecnica, con particolare riferimento alle modifiche più recenti.

CORSO SULLA DOCUMENTAZIONE ISDA PER LA NEGOZIAZIONE IN DERIVATI OTC - 29 gennaio 2014
Il corso si pone gli obiettivi di:
- acquisire consapevolezza in merito ai profili legali e contrattuali derivanti alla conclusione di operazioni in derivati OTC sotto la documentazione ISDA;

- analizzare i riflessi operativi e le implicazioni regolamentari derivanti dalla sottoscrizione delle suddette operazioni;
- valutare i profili di criticità derivanti dalla redazione di uno Schedule ISDA e delle relative Confirmations;
- comprendere i possibili sviluppi normativi in materia di derivati OTC.

CORSO SUI PRINCIPI DI FINANZA AZIENDALE - 30 e 31 gennaio 2014
I principi di finanza aziendale rappresentano uno strumento indispensabile per comprendere in che modo le imprese, di grande e piccola dimensione, debbono affrontare il problema dell’investimento delle proprie risorse nella produzione e di come procurarsi le fonti di finanziamento. Ogni decisione che un'impresa compie implica modificazioni della propria struttura finanziaria. Da questo punto di vista la finanza aziendale permette di valutare la validità di un piano investimento in termini prospettici e la sua creazione di valore nel tempo. Permette di individuare il giusto mix fra capitale proprio e capitale di prestito. Misura e definisce le soglie dei rischi dell'attività aziendale in un'ottica di remunerazione delle fonti di finanziamento. Nel corso verranno in particolar modo affrontati i temi relativi al conto finanziario come strumento di analisi, il costo ponderato del capitale, il capital asset pricing model, il free cash flow model, la misurazione del valore creato da una impresa, il rapporto ottimale debito/equity.



Finanza e investimenti

numero di Dicembre_2013
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Continua a sfogliare per il prossimo articolo -->

*/ ?>