Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 26/02/2020
Leisure

Come i computer non capiscono il mondo
Una guida per comprendere il funzionamento interno e i limiti esterni della tecnologia, con un importante insegnamento: mai presumere che i computer siano in grado di ottenere sempre le risposte giuste ai nostri problemi

Viviamo un'autentica ubriacatura, una follia collettiva, intorno agli effetti che l'AI avrà sulle nostre esistenze. Vantaggi, semplificazioni, liberazione della nostra vita da tante attività ripetitive e banali, fino a spingersi a pareri, consulti, decisioni a forte impatto sull'esistenza dell'individuo che l'algoritmo potrebbe assumere per noi.
Proviamo per contro ad immaginare un mondo in cui l'AI venga messa sotto osservazione, o meglio, sia guardata con più disincanto e distacco. É realmente così positiva per la nostra esistenza?
Evidentemente no, al punto che Meredith Broussard docente di data journalism, meglio conosciuto come giornalismo sull'affidabilità degli algoritmi a New York e sviluppatrice di software ha scritto sul tema un interessante lavoro, dal titolo "La non intelligenza artificiale. Come i computer non capiscono il mondo", edito da FrancoAngeli.
La tesi dell'autrice è semplice: i computer e gli algoritmi che li comandano possono fallire e non è sempre detto assumano decisioni che portino realmente al bene dell'umanità.
Occorre pertanto prendere le distanze dall'euforia con la quale molti guardano all'AI e alla sua presunta capacità di proporre soluzioni in grado di risolvere i problemi dell'umanità.
Per sostenere questa tesi l'autrice testa alcune possibili applicazioni di AI alla vita di tutti i giorni, per giungere alla conclusione che sono certamente applicazioni fallaci e che solo conoscendone il limite intrinseco possiamo ribilanciare il rapporto e trarre le migliori applicazioni dagli algoritmi intelligenti.
Come dire, l'intelligenza artificiale, come quella umana, crescono e si migliorano con l'esperienza e con la critica. Propensione questa al momento solo dell'umano e non del virtuale.


Titolo: La non intelligenza artificiale. Come i computer non capiscono il mondo
Autore: Meredith Broussard
Editore: FrancoAngeli
Pagine: 280

@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Leisure

numero di 26/02/2020
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>