Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 05/02/2020
Sport Business

Ducati rinnova le partnership con Motorola e NetApp per il Mondiale MotoGP
A poche settimane dal debutto della Desmosedici GP20 in Qatar, la casa di Borgo Panigale svela i nuovi accordi di cooperazione globale

Mancano ormai poche settimane all'inizio del campionato di MotoGP, l'8 marzo a Losail (Qatar), e i team oltre che sulle piste di prova si muovono anche e soprattutto nel settore delle partnership.
Ducati ha rinnovato due importanti accordi con Motorola e NetApp, che già lo scorso anno avevano ben collaborato e portato il team italiano (che fa parte del Gruppo Audi) a grandi risultati.
Motorola ha rinnovato anche per il 2020 sulle Desmosedici GP20 è presente anche il suo logo. Il brand della telefonia sarà ben visibile anche sulle tute dei due piloti Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci (nella foto).
Secondo Francois LaFlamme, CMO di Motorola, "A seguito del recente lancio di alcuni nostri prodotti, Motorola ha subito un aumento di interesse e attenzione a livello global. Siamo entusiasti della visibilità aggiuntiva che questa collaborazione porterà al nostro marchio".
Paolo Ciabatti, Direttore Sportivo di Ducati Corse, ha aggiunto: "Siamo molto contenti di poter iniziare questa nuova collaborazione con Motorola, un marchio storico che ha diversi valori in comune con Ducati: la tecnologia, l'elevata prestazione e la ricerca accurata nel design".
NetApp, leader nei Cloud Data Services, continuerà a guidare la trasformazione digitale nella più importante competizione motociclistica al mondo.
Ducati ha iniziato la sua collaborazione con NetApp nel 2018 al fine di sfruttare appieno - attraverso la sua divisione Ducati Corse - il potenziale dei dati nel mondo delle competizioni. Attraverso il rinnovo di questa partnership tecnologica, la casa motociclistica bolognese conferma l'utilizzo dell'architettura Data Fabric di NetApp per guidare la sua digital transformation.
Negli ultimi 12 mesi Ducati ha ampliato l'utilizzo delle soluzioni HCI, che ora sono la base per le infrastrutture delle filiali in Asia e Nord America, e sono utilizzate in pista per migliorare ulteriormente le prestazioni e aumentare la competitività delle moto italiane nel Campionato Mondiale MotoGP. Inoltre, tutte le soluzioni flash di NetApp stanno ora alimentando oltre 200 applicazioni, consolidando e proteggendo l'intero ambiente dati di Ducati.
Ducati, supportata da NetApp, sta innovando attraverso numerosi progetti digitali che spaziano dalle simulazioni HPC per l'aerodinamica delle moto allo sviluppo di moto connesse, dalla progettazione e realizzazione dell'app Ducati Link, che permette a tutti i motociclisti di configurare parametri, registrare performance e itinerari e scoprire un nuovo modo di viaggiare, fino al miglioramento della sicurezza e allo sviluppo delle moto.
"È un grande piacere proseguire la nostra partnership con NetApp, poiché consideriamo i dati e la trasformazione digitale una componente chiave della nostra strategia per il futuro e del nostro successo", ha commento Claudio Domenicali, CEO di Ducati Motor Holding.
Luigi Dall'Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, ha aggiunto: "Grazie a NetApp abbiamo potuto sviluppare un moto ancora più performante ed innovativa e dare ai nostri due piloti ufficiali, Dovizioso e Petrucci, un'arma altamente competitiva per la nuova sfida nel Campionato Mondiale MotoGP che sta per iniziare. Attraverso i dati abbiamo potuto esplorare nuove ed interessanti soluzioni sia nella la fase di sviluppo che durante i test".

Anche Henri Richard, Executive Vice President of worldwide field and customer operations di NetApp commenta con soddisfazione l'annuncio del rinnovo della collaborazione: "La digital transformation sta diventando centrale in ogni settore e l'automotive è certamente uno di quelli più avanzati nell'adozione delle nuove tecnologie. Siamo felici di supportare la Ducati e in particolare la divisione corse, per raggiungere sempre maggiori successi sfruttando la potenza dei dati. I nostri clienti osservano gli sviluppi della partnership con interesse per capire i dettagli di una collaborazione così all'avanguardia e sfruttare al meglio l'innovazione che ne deriva".



Sport Business

numero di 05/02/2020
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>