Usa il mouse, frecce o sfoglia se touch
   Magazine del 15/01/2020
Idee e opinioni

Sarà l'etica il driver più forte per i CEO del futuro
Villa (Korn Ferry): i leader devono saper guidare un'organizzazione con trasparenza e vogliono fare la differenza cambiando il modo di fare impresa

I CEO europei che avranno maggiore successo nel 2025 saranno quelli in grado di esercitare una leadership etica e orientata alle persone: è quanto emerge dalla ricerca condotta da Korn Ferry, società di consulenza organizzativa che accompagna le aziende nel ridisegnare gli asset manageriali, che ha analizzato quali saranno le caratteristiche dei leader di successo del 2025.
L'indagine, che è stata svolta tra agosto e settembre 2019, ha coinvolto 163 CEO di società pubbliche e private di tutta Europa, attive in diversi settori.
Il 94% degli intervistati dichiara che il CEO del 2025 dovrà avere maggiore attenzione per gli aspetti etici del business. Per il 95%, invece, i manager non dovranno avere più come unico obiettivo il profitto ma dovranno focalizzarsi sulle persone e sull'aspetto sociale.
"I manager hanno capito che per ottenere risultati importanti, guardare esclusivamente ai risultati senza tenere conto dell'aspetto etico, sociale e sostenibile del business, non è più sufficiente", commenta Maurizia Villa, Managing Director e Country Chair di Korn Ferry in Italia. "I CEO del futuro devono saper guidare un'organizzazione con trasparenza e vogliono fare la differenza cambiando il modo di fare impresa".
Dalla ricerca emerge, inoltre, che i driver che influenzeranno i futuri Ceo sono lo sviluppo tecnologico, seguito dall'andamento economico e dallo scenario politico; l'ostacolo maggiore sarà invece rappresentato dalla difficoltà di trovare talenti qualificati.
Avere una missione chiara è stato identificato dagli intervistati come principale fattore determinante per il successo del CEO del futuro, seguito da apertura e agilità nell'affrontare il cambiamento e da un forte sistema di valori.

"Indubbiamente il contesto con cui i leader si confronteranno nel 2025 sarà diverso da quello attuale, ma è positivo evidenziare come gli attuali CEO europei stiano già guardando al cambiamento con una prospettiva più ampia, in un'ottica di come sarà il futuro leader di successo", conclude Villa.



Idee e opinioni

numero di 15/01/2020
SOMMARIO di questa settimana

Condividi su LinkedIn




Sfoglia il prossimo articolo -->

*/ ?>